Libervìa, la street art di Castellana Grotte – Presentazione delle opere con istituzioni e artisti

0
507

Libervìa, la street art di Castellana Grotte

Presentazione delle opere con istituzioni e artisti

 

Si inaugureranno il prossimo giovedì 27 aprile 2023 alle ore 18.00 i murales del progetto ‘Libervìa – Dipinti di Storia’, iniziativa ideata dal Comune di Castellana Grotte, realizzata da Aps Sottosopra e prevista dal bando ‘Sthar Lab’ finanziato da Unione Europea e Regione Puglia.

Le quattro opere, approvate dalla Regione Puglia e dalla Soprintendenza – Archeologia, Belle Arti e Paesaggio – della Città Metropolitana di Bari nell’area funzionale Restauro e Conservazione, saranno finalmente svelate alla cittadinanza alla presenza delle istituzioni e degli artisti coinvolti in questo ambizioso lavoro. Obiettivo del progetto, la valorizzazione del patrimonio immateriale di Castellana Grotte, rappresentato anche dai 35 mila volumi custoditi nelle sei sale della Biblioteca civica comunale ‘Giacomo Tauro’, situata nel centro cittadino, all’interno dello storico palazzo Sgobba.

 

“Attrarre il visitatore nel centro di Castellana Grotte – ha sottolineato il sindaco Domi Ciliberti – è un obiettivo prioritario dell’azione di questa Amministrazione. La nostra città è già naturalmente patria e contenitore di grandi artisti e grandi opere, anche oggi presenti e visitabili in alcuni dei luoghi più iconici e rappresentativi di Castellana. Attraverso le opere del progetto Libervìa, e le visite guidate previste, intendiamo così creare un filo conduttore dalla storia ai tempi nostri, raccontando Castellana, i suoi personaggi più importanti, gli eventi, la fede e la tradizione, e ampliando l’offerta culturale del paese rendendolo sempre più quell’attrattore turistico che auspichiamo”.

 

“Il nome ‘Libervìa’ – ha spiegato l’architetta Alessia Manghisi, responsabile del progetto – è nato proprio dal voler trasmettere, con una parola, l’immagine dei libri che prendono il volo; un concentrato di emozioni che si fa colore per le vie della nostra città, testimonianza viva di una storia che collettivamente ci appartiene”.

 

Tutti di origine pugliese gli artisti coinvolti da SottoSopra. “Fieri di avere nel nostro paese due professionisti come Danilo Babbo e Piero Gigante – ha chiosato Sergio Carpinelli, presidente della longeva associazione – e felici di essere riusciti a coinvolgere anche la leccese Paola Rollo e la conversanese Patrizia Mastrapasqua, oltre ad Awer di origini polignanesi e da diversi anni residente a Berlino, tutti e tre apprezzati e riconosciuti anche oltre i confini nazionali”. Un iter procedurale intenso e impegnativo, fatto di ricerca, approfondimenti, sopralluoghi, confronti con le istituzioni, gli artisti e gli esecutori che ha restituito un lascito prezioso per i castellanesi. Ognuno, infatti, potrà vedere in quei muri un po’ dei ricordi della propria infanzia, così come ‘leggere’ frammenti delle radici della comunità, della storia di Castellana.

 

Libervìa avrà anche un importante risvolto sul piano turistico. Già previste, infatti, visite guidate per il 1° maggio.

 

Tutte le informazioni sui canali social e sul sito www.libervia.it.

Approfondimenti sul portale istituzionale www.comune.castellanagrotte.ba.it e sui canali social di Comune di Castellana Grotte.

redazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.