Elezioni Comunali a Bari: Io Sud, lettera aperta ai partiti di cdx

0
568

 

Rischiamo di apparire ingenui se giudichiamo curioso che da mesi c’è chi si ingegna a compilare liste civiche quando ancora in ciascun schieramento politico non vi sono ipotesi di candidature a sindaco, tanto meno vi è sentore di avvio di campagna elettorale , eppure già ad ottobre si voterà per l’elezione del sindaco a Foggia ed a seguire ,per Bari e Lecce. Sarà forse il segno di una presa di coscienza di tutti i partiti , dove ognuno , per parte sua,si sente responsabile del fallimento della Politica soprattutto Pugliese ,o caso mai la latitanza generalizzata dei dirigenti dei partiti è dovuta alla mancanza di coraggio nel presentarsi agli elettori avendoli ripetutamente traditi.

Non sarà facile recuperare la fiducia e di conseguenza non aumentarne l’astensione senza dare segnali convincenti agli elettori , segnali che passano attraverso la rassicurazione che un nutrito elenco di grilli salta fossi , mestieranti della politica,sarà escluso dalle liste elettorali.
Anche in questo periodo ,nel quale vi è un affanno perfino per assicurarsi qualche giorno di vacanza, qualsiasi disservizio viene attribuito alla mancanza di efficacia della azione politica . Dal canto nostro , convinti che lo scontento della azione politico/amministrativa non è avulsa dalle scelte che proprio i cittadini operano nella cabina elettorale avvertiamo la responsabilità di dare un segnale di allarme e lo facciamo attraverso una “ LETTERA APERTA” indirizzata in particolare ai partiti di cdx sperando che ne tengano conto.

“ Cari amici,
Probabilmente non è chiaro a nessuno che, le continue scaramucce tra schieramenti, gruppi, fazioni ed anche dualismi personali, stanno, di fatto, allontanando sempre di più l’uomo della strada, l’impiegato, il professionista e la casalinga, dalla politica.
Si rischia se non interverrà un cambio di rotta che chi ha le mani in pasta dovrà passare dal mugnaio per comprare ancora della farina se ancora ce ne sarà.
La massaia non ha più voglia di sentire stupidaggini ogni giorno, mentre fa la spesa, il cittadino comune ne ha piene le tasche di non ricevere risposte dagli uffici preposti, i professionisti non hanno più interlocutori se non quelli che ora chiedono solo di rimandare i pagamenti. Eppoi che cosa diciamo della Sanità affossata per biechi fini di protagonismo e le disuguaglianze sempre maggiori nei confronti di quelli che solo per noi sono diversamente abili, senza contare l’immobilismo nel fornire adeguata formazione e lavoro a chi di lavoro potrebbe vivere e non sopravvivere. Insomma tutelare la dignità! Per noi la dignità è il rispetto dell’uomo.
Siamo in rotta di collisione, Cari Amici, noi diciamo BASTA! Non è più possibile fare della politica il proprio lavoro, la propria professione.
BASTA! c’è bisogno di aria pulita, di facce pulite e di persone a modo soprattutto competenti, basta guardarsi intorno per vedere quante ve ne sono e convincerle a scendere in campo per una buona causa, non più azzeccagarbugli, di quelli finora ve ne sono stati tanti.
Ora c’è bisogno di fare POLITICA.
Quella che nei racconti di antichi maestri della polis ateniese ed anche  romana,  privilegiava un modello politico tipico che consisteva essenzialmente nel  vivere tra la gente, perchè la gente era ed è  il vero ago della bilancia, cosa succederebbe se la gente, stanca delle continue sopraffazioni, dell’utilizzo di linguaggi stereotipati, di trita e ritrita di personaggi che hanno le colle ai pantaloni, che non cambiano mai, o se cambiano è per cambiare poltrona, non avessero più voglia di essere rappresentati da nessuno?
Cosa succederebbe se invece di corbellerie si parlasse di come poter  risolvere i problemi della gente ASCOLTANDO. Un vero politico ASCOLTA, non aggredisce e RISPETTA non solo le leggi e la Costituzione, ma sopra tutto la gente comune che poi sono gli elettori.
NOI, quelli che davvero amano il SUD perchè utilizziamo la prima persona singolare dell’ IO da sempre viviamo tra la gente, abbiamo sempre fatto quella politica condivisa tra e con la gente di ogni ceto, non ci siamo mai tirati indietro nell’affrontare qualsiasi problema e siamo stati sinceri anche nel dire un semplice NO! Per questo porteremo la nostra voce anche nei reconditi anfratti di quelle gole e caverne sempre al buio, per dare luce e certezza.
Abbiamo usato ed usiamo un linguaggio schietto, senza fraintendimenti, senza scatole cinesi, senza inganni, senza promessa. Siamo quello che la vera politica vuole, perchè il vero politico ha un credo ed un motto: Vivere onestamente, pagare i tributi, e non procurare alcun male agli altri.
Non è utopia ma sacrosanta verità.
Ora, si smetta di creare malcontenti e inganni, chi vuole il potere salga sul carro di chi non ha a cuore né la propria Città, né la propria Provincia, né la propria Regione.
Chi invece l’ha, rilegga un libro in disuso scritto anni orsono da un certo Edmondo de Amicis
guarda caso proprio dal titolo “Cuore” come quello che è ben impresso ed evidente nel logo del nostro movimento.”

Agosto 2023.
Movimento IO SUD

Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.