XXVI FESTIVAL INTERNAZIONALE DI ANDRIA CASTEL DEI MONDI Movimento d’inverno La città Bambina

0
94

XXVI FESTIVAL INTERNAZIONALE DI ANDRIA CASTEL DEI MONDI Movimento d’inverno La città Bambina

 

FACCIAMO PACE

teatro, bande e inconvenienti tra cui un gitano in parlamento

con lo zampino di Bruno Soriato

 

In continuità con il claim #noFear che ha accompagnato la programmazione 2022 del Festival, il Movimento d’inverno, che per volontà dell’Assessora alla Bellezza della Città di Andria Daniela Di Bari inaugura il capitolo dedicato all’infanzia La Città Bambina, è caratterizzato dal motto “Facciamo pace”, motto utilizzato dai piccoli per porre inequivocabilmente fine ad ogni litigio e costruire la pace. Composto in sinergia con il Teatro Pubblico Pugliese e la compagnia Kuziba che, con sistemaGaribaldi e Linea D’Onda, sta promuovendo da anni l’idea di una città che consideri i bambini, con le loro necessità ma anche con le loro idee, parte integrante ed essenziale della comunità, l’appuntamento si realizza  in collaborazione con i locali opifici culturali La Fabbrica e Officina San Domenico. La rassegna si compone di cinque giornate dense di appuntamenti musicali, teatrali e circensi destinati alle bambine e ai bambini della città, ai giovani e alle famiglie: a tutti!

Si parte il 24 Dicembre con una affollatissima Vigilia di pace, una vigilia da vivere come da tradizione all’aria aperta all’insegna dell’incontro, della musica live e della bellezza. State molto attenti: se uscite di casa alle 13:00 potreste, in via Regina Margherita, incappare nelle pericolosissime avventure di “Bartolomeo e Cioppina” del duo di mimi e giocolieri Il duende, o peggio dalle 14:00 potreste essere travolti dall’invasione pacifica delle pericolosissime Conturband e Travelling Band, o addirittura finire nelle grinfie della terribile Bandita!

Occhio ad avvicinarvi all’Albero della pace in piazza Duomo: dicono che sia opera del leggendario monsieur Antoine Tombini e della sua Fabbrica, e che possa addirittura generare contagiosi atteggiamenti di partecipazione! Sotto l’albero, potreste ricevere o diventare parte di “Un dono d’amore”, con musica e giochi a cura dell’associazione Giorgia Lomuscio-Tutto per Amore.

In piazza Balilla, in piazza La Corte e in piazza Duomo per Suoni di pace curati da Luigi Lafiandra si alterneranno dalle 13:00 alle 18:00 i cantautori Tommaso La Notte e Ragazzino e le band Flower for Boys, gli Stain e Novilunio.

Si prosegue il 26 Dicembre alle 19 presso l’Officina San Domenico con un classico del teatro di figura italiano: “L’elefante smemorato e la papera ficcanaso” della compagnia Burambò, spettacolo per tutti in cui un elefante è alle prese con le molte domande di una papera molto curiosa; il 28 Dicembre alle 19:00 presso l’Auditorium “Mons. Di Donna” è la volta della compagnia Kuziba con lo spettacolo “Vassilissa e la Babaracca”, spettacolo per famiglie consigliato dai 6 anni in su ispirato alla famosa fiaba russa “Vassilissa e la strega Baba Jaga”.

Il 29 Dicembre sempre alle 19:00 il fatto è grave: si insedia un gitano in parlamento! La sala consiliare del Comune si trasforma in teatro per un giorno per raccontare la toccante storia di Tzigo, ragazzo tzigano, per bocca di Daria Paoletta, che presenta il pluripremiato “Il fiore azzurro”. E ancora il 30 Dicembre alle 19:00 all’Auditorium “Mons. Di Donna” la compagnia bolognese Nando e Maila porta in scena “Sonata per tubi”, spettacolo tout public in cui il circo contemporaneo e la musica si fondono per dare vita a una divertente e sorprendente creazione. Insomma, una vera e propria scorpacciata d’arte e spettacoli per tutti, per sentire nuove storie e riscoprire la pace bambina che è dentro ciascuno di noi. Perché chi ha il cuore bambino lo sa: è ascoltando l’altro, ascoltando davvero la sua storia, che diventa possibile trovare la strada per la pace.

L’ingresso a tutti gli spettacoli è gratuito. L’accesso alla sala per gli eventi al chiuso è limitato ai posti disponibili, si consiglia di arrivare con anticipo. Per informazioni: 345 8742606 – www.casteldeimondi.com

Programma

——————————————————————–

sabato 24 dicembre

via Regina Margherita • ore 13

Il duende

Bartolomeo e Cioppina

giocoleria e clownerie open air

di e con Dejanira Dragone e Carmine Basile

Siete pronti a scoprire le straordinarie abilità dell’unico, vero, originale giocoliere equilibrista Bartolomeo? Un clown raffinato ed elegante che… ma che succede? Che ci fa qui Cioppina? Sempre tra i piedi! Ecco che succede quando una giovane assistente è troppo volenterosa: con l’intento di essere d’aiuto, finirà di certo per combinare qualche pasticcio… un concentrato di umorismo e simpatia per grandi e piccini.

durata: 45’ • spettacolo tout public

——————————————————————–

sabato 24 dicembre 

VIGILIA DI PACE

 

Corso Cavour/viale Crispi/via Regina Margherita/ Piazza Catuma/centro storico • dalle ore 14

Achtung: Bandite!

Bandita (Bari) • Conturband (Putignano) • Travelling Band (Bitonto)

Tre street band per un totale di quaranta musicisti: la vigilia si trasforma in una vera e propria invasione pacifica a suon di musica con repertori che spaziano dal funky ai travolgenti ritmi balcanici, dal jazz alla samba, dalla tradizione bandistica meridionale fino alla musica cantautorale italiana.

 

 

Piazze Balilla /La Corte/Duomo • dalle 13 alle 18

Suoni di pace

a cura di Luigi Lafiandra

Tommaso La Notte  Flower of Boys •  Ragazzino  • Stain  • Novilunio 

Piazza Balilla

ore 13  #1 cantautore: Tommaso La Notte

Biscegliese, del 2019 il primo EP: “Nostalgia”. Negli anni presenta il progetto in tour, aprendo i concerti di Diodato, Giorgio Poi, Clementino, Bianco, I Ministri, Giò Sada e Dente. Nei primi mesi del 2020 inizia a registrare il suo primo album. Nell’estate 2021 presenta live in anteprima “Pop notturno”. Il suo stile ricorda da un lato il cantautorato italiano, dall’altro è ricco di sonorità più pop e indie con testi che richiamano il mondo dell’arte, della letteratura e del cinema.

ore 14  #1 Band:   Flowers for boys
I Flowers For Boys sono composti da Carlo Candelora (chitarra), Fabio Casadibari (batteria), Federico Marinelli (basso) e Marco Vino (voce). Il nome, ispirato al gesto di regalare dei fiori, fa riferimento alla genuina meraviglia data dal sound unico dei Flowers For Boys, che accostano originalmente le sonorità dell‘indiepop brit con l’electro-pop e la dance music.

Piazza La corte   

ore 13  #2 cantautore: Ragazzino

Alessio Lucchese in arte Ragazzino, è un cantautore classe 1998, attivo nel panorama musicale dal 2018 con influenze pop, pop-soul, hip-hop, indie-pop e contemporary R’n’b. È protagonista come open act, del concerto di CIMINI e in seguito della chiusura del concerto di Mondo Marcio.

ore 14  #2 Band: Stain

Stain è un progetto alternative rock nato a Bari nel 2016. La band si forma tra i banchi di scuola: Francesco Lagioia (voce), Michele Tangorra (chitarra), Dario Ladisa (basso), n.i.c.h.o. (batteria). Dopo il primo disco in studio ‘Zeus’, del  2018, la band sviluppa un sound più complesso e innovativo che li porta al loro ultimo lavoro: ‘Kindergarten’, del 2021, è un ritorno al passato vissuto da quattro ragazzi, catapultati in una dimensione mai sperimentata prima, tra ingenuità e inesperienza musicale tipiche della loro generazione.

Piazza Duomo
ore 16
 #3 Band: Novilunio

La NOVILUNIO SUPER BAND è la prima e unica MULTI-BAND in Italia che, grazie al metodo “SUPER”, permette di avere più di 7 band all’interno di una sola, proponendo vari happening musicali con stili diversi, dal Rock, al Jazz, dal Pop al Funky e tanti altri. Novilunio è un team di musicisti legati dalla voglia di suonare per star bene e far star bene gli altri. La parola d’ordine è: D-I-V-E-R-T-I-M-E-N-T-O!

 

Piazza Duomo

Albero della pace

Installazione partecipativa a cura di Antoine Tombini/La Fabbrica

Un albero di legno, la cui corteccia è composta da una miriade di tavole di legno di recupero, simbolo di diversità. All’estremità dei suoi rami, al posto delle foglie, delle poesie scritte che pendono nell’aria, in attesa di essere staccate, lette ad alta voce o condivise.

 

 

Dalle 13:30 alle 15:30 animazione Un dono d’amore a cura dell’associazione Giorgia Lomuscio-Tutto per Amore

——————————————————————–

 

lunedì 26 dicembre

Officina San Domenico • ore 19

Burambò

L’elefante smemorato e la papera ficcanaso

teatro di figura con pupazzi da tavolo di e con Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli

Un vecchio elefante che non riesce a dormire, una giovane papera vispa e curiosa e dei palloncini rossi che volano via. Domande a cui non riesce a rispondere. Papera Teresina è determinata, gli suggerisce di fare una passeggiata per riprendere contatto con il mondo. Il grosso animale parte all’avventura e senza saperlo, andrà incontro a quanto già capitato e dimenticato. Sarà difficile per lui difendersi dai pericoli, tanto da finire in una gabbia allo zoo. Scoprirà così che i ricordi sono necessari, belli e brutti, e conservarli può tornare utile nel bisogno. Teresina, ormai amica inseparabile, ha l’idea giusta al momento giusto. Quale sarà? Certe cose si scoprono vivendo, altre sognando oppure andando a teatro.

durata: 55’ • spettacolo tout public

——————————————————————–

mercoledì 28 dicembre

Auditorium Di Donna • ore 19

Compagnia Kuziba

Vassilissa e la Babaracca

spettacolo teatrale per famiglie

con Bruno Soriato e Annabella Tedone, regia di Raffaella Giancipoli

Vassilissa è una bambina abituata a dire sì, sempre sì, sì a tutti pur di essere amata. Dopo la morte della mamma, deve cavarsela da sola e si ritrova alle prese con la terribile matrigna che, pur di togliersela di torno, la manda nel bosco a prendere il fuoco dalla strega Baba Jaga, che vive in una casa molto molto particolare… Una versione immaginifica della famosa fiaba popolare russa.

durata: 55’ • dai 6 anni in su

——————————————————————–

giovedì 29 dicembre

Sala consiliare del Comune • ore 19

Daria Paoletta

Il fiore azzurro

spettacolo di figura e narrazione per attrice e pupazzo

di e con Daria Paoletta

La storia del viaggio del giovane Tzigo e di un fiore azzurro molto speciale. Tzigo, tzigano, zingaro: il nostro protagonista mettendosi in cammino deve fare i conti con chi è, da dove viene, in un attimo dal bosco si ritrova a casa della strega e sulla tomba della sua mamma… per fortuna c’è qualcuno accanto a lui che lo accompagna, coinvolgendo il pubblico in alcune scelte concrete che decideranno il corso della storia.

durata: 55’ • dai 6 anni in su

——————————————————————–

 

venerdì 30 dicembre

Auditorium Di Donna • ore 19

Compagnia Nando e Maila

Sonata per tubi

Di e con: Ferdinando D’Andria, Maila Sparapani, Marilù D’Andria

 

Musica inconsueta o circo inedito? È il circo dell’invenzione. Cantato e suonato dal vivo, Sonata per tubi è uno spettacolo di circo contemporaneo che ricerca le possibilità musicali di oggetti ed attrezzi di circo, trasformandoli in strumenti musicali attraverso l’ingegno e l’uso della tecnologia. “Ogni cosa che tocchiamo o facciamo emette suono: sia gli attrezzi di circo, che il palco, che noi stessi.”

durata: 60’ • dai 6 anni in su

——————————————————————–

 

L’ingresso a tutti gli spettacoli è gratuito. L’accesso alla sala per gli eventi al chiuso è limitato ai posti disponibili, si consiglia di arrivare con anticipo.

info: 345 8742606 –  www.casteldeimondi.com

 

redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO