Stagione teatrale 2021/22 a Canosa: il programma

0
203

CITTÀ DI CANOSA

TEATRO PUBBLICO PUGLIESE

TEATRO LEMBO

Stagione teatrale 2021/22

28 dicembre 2021 – fuori abbonamento

Orchestra di Fiati del Conservatorio “L. Perosi Campobasso”

GRAN GALÀ PER IL NUOVO ANNO

soprano Lucia Diaferio Azzellino

soprano Desiree Rossetti 

tenore Gianluca Pasolini

coordinatore Carlo Morelli

direttore GIUSEPPE LENTINI

direttore del conservatorio MAESTRO VITTORIO MAGRINI 

L’Orchestra di Fiati è formata da docenti, laureati al Conservatorio e giovani talenti. Si propone di valorizzare il repertorio e la storia di questa compagine nata da diversi anni e sviluppato nell’arco dei secoli. Il Concerto del 28 dicembre sarà all’ insegna delle musiche tipiche viennesi di Strauss e non solo. Verranno infatti presentate alcune arie d’Opera e Canti tipici per augurare un buon Natale e un Buon Anno.

21 gennaio 2022

Teatro Stabile di Bolzano, Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Rocco Papaleo, Fausto Paravidino

PEACHUM

un’opera da tre soldi

di Fausto Paravidino

con Rocco Papaleo, Fausto Paravidino

e con in (o.a.) Federico Brugnone, Romina Colbasso, Marianna Folli, Iris Fusetti, Daniele Natali

scene Laura Benzi

costumi Sandra Cardini

maschere Stefano Ciammitti, Arianna Ferrazin

combattimenti di scena Antonio Bertusi

effetti speciali Fabiana Di Marco

musiche Enrico Melozzi

luci Gerardo Buzzanca

video Opificio Ciclope

regia FAUSTO PARAVIDINO

«In questa nuova Opera da tre soldi detta Peachum» scrive Paravidino «succede quello che succede nell’Opera di John Gay nel Sogno di una notte di mezza estate e in Otello di Shakespeare e in moltissime fiabe. A un padre portano via la figlia. Il padre la rivuole. Brecht ci dice che la rivuole perché gli hanno toccato la proprietà. Non altro. Le avventure e disavventure che l’eroe dei miserabili incontrerà nello sforzo di riprendersi la figlia saranno un viaggio, un mondo fatto di miserie: la miseria dei poveri, la miseria di chi si vuole arricchire, la miseria di chi ha paura di diventare povero». Rocco Papaleo e Fausto Paravidino, alla loro prima collaborazione teatrale, interpretano questa nuova epopea al rovescio.

5 febbraio 2022

Gli Ipocriti Melina Balsamo

Maria Amelia Monti, Marina Massironi

IL MARITO INVISIBILE

scene Luigi Ferrigno

musiche Massimiliano Gagliardi

costumi Nunzia Russo

luci Giuseppe D’alterio

video Davide Di Nardo-Leonardo Erba

scritto e diretto da EDOARDO ERBA

Una videochat fra due amiche cinquantenni, Fiamma e Lorella, che non si vedono da tempo. I saluti di rito, qualche chiacchiera, finché Lorella annuncia a sorpresa: mi sono sposata! La cosa sarebbe già straordinaria di per sé, vista la sua proverbiale sfortuna con gli uomini. Ma diventa ancora più incredibile quando lei rivela che il nuovo marito ha… non proprio un difetto, una particolarità: è invisibile. Il Marito Invisibile di Edoardo Erba è un’esilarante commedia sulla scomparsa della nostra vita di relazione. Le due protagoniste ci accompagnano con la loro personalissima comicità in un viaggio che dà i brividi per quanto è scottante e attuale

26 febbraio 2022

Malalingua

IL COLLOQUIO

The assessment

con Alessandro Anglani, Valentina Gadaleta, Marco Grossi, Savino Maria Italiano, Fabrizio Lombardo, Olga Mascolo, Giuseppe Scoditti e William Volpicella

scene Riccardo Mastrapasqua

organizzazione Marianna De Pinto

luci Claudio De Robertis

di MARCO GROSSI

Testo vincitore del Bando SIAE “Per chi crea” sezione Nuove Opere 2019

Il colloquio è uno spettacolo che, attraverso lo strumento del paradosso in un testo dal ritmo serrato sostenuto dall’affiatata squadra di attori, racconta un fenomeno reale degenerativo che attraversa le dinamiche sociali proprie del mondo del lavoro: l’aumento della competitività come elemento propulsore di alterazioni emotive e comportamentali. Vincere la competizione qualunque essa sia, affermarsi come professionista e farlo nel minor tempo possibile è una necessità imprescindibile in cui ogni occasione sprecata è un passo che accorcia la distanza dal fallimento e ogni ostacolo al conseguimento del successo è un nemico, antagonista per eccellenza del percorso iniziatico dell’”eroe aziendale”.

4 marzo 2022

a.ArtistiAssociati

Veronica Pivetti

STANNO SPARANDO SULLA NOSRA CANZONE

commedia con musiche di Giovanna Gra

con Cristian Ruiz, Brian Boccuni

luci Eva Bruno

colonna sonora a cura di Alessandro Nidi

regia Giovanna Gra e Walter Mramor

in collaborazione con Pigra srl

Siamo in America nei mitici anni Venti, anni d’oro e ruggenti. Siamo in pieno proibizionismo, la malavita prospera e con essa un folto sottobosco di spregiudicati. Questa l’atmosfera dello show supportato da una trascinante colonna sonora che va da David Bowie a Gianna Nannini, da Tina Turner a Tiziano Ferro, da Gloria Gaynor a Renato Zero, passando per Cher, Achille Lauro, l’intramontabile Raffaella Carrà e il sempre attuale Elton John. Protagonista di questa Black Story, una sensuale e spiritosa Veronica Pivetti, in arte Jenny Talento, fioraia di facciata ma, in realtà, venditrice d’oppio by night, che finisce col cedere alle avances di un fallito e truffaldino giocatore di poker, Nino Miseria.

26 marzo 2022

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro

Carlo Buccirosso

LA ROTTAMAZIONE DI UN ITALIANO PERBENE

con (in o.di a.) Donatella De Felice, Elvira Zingone,

Giordano Bassetti, Fiorella Zullo, Peppe Miale,

Gino Monteleone, Matteo Tugnoli, Davide Marotta,

Tilde De Spirito

scene Gilda Cerullo e Renato Lori

costumi Zaira de Vincentiis

musiche Paolo Petrella

disegno luci Francesco Adinolfi

produzione esecutiva A.G. Spettacoli

scritto e diretto da CARLO BUCCIROSSO

Un ristorante di periferia e una famiglia unita per la nuova invenzione di Carlo Buccirosso. Una vicenda attuale e scottante per Alberto Pisapìa, ristoratore di professione sull’orlo del fallimento, che dovrà affrontare un incubo che logora la serenità dell’intera famiglia. Alberto si è ritrovato a dover combattere una personale disperata battaglia contro gli attacchi spietati dell’Equitalia.  E un altro grosso problema contribuirà a peggiorare ancor di più la malattia di Alberto, un cancro indistruttibile che neppure la medicina più all’avanguardia sarebbe stata in grado di debellare: la malvagità di sua suocera Clementina, spietato ed integerrimo funzionario della agenzia delle Entrate!

26 aprile 2022

MenteComica

Enzo Iacchetti, Vittoria Belvedere

BLOCCATI DALLA NEVE

di Peter Quilter

regia di ENRICO MARIA LAMANNA

Patrick è un uomo di mezza età che vive solitario in un cottage di campagna. Negli anni ha sviluppato una sorta di misantropia. Un giorno però, durante una violentissima tempesta di neve, la sua pace viene turbata. Judith, una donna che vive nel villaggio vicino, bussa alla porta di Patrick chiedendo pane e uova. La tempesta di neve diventa ancora più violenta e un comunicato della polizia intima a tutti gli abitanti di barricarsi in casa. Patrick e Judith sono costretti a dover convivere in quella quarantena forzata. Riusciranno Patrick e Judith a trovare dei punti in comune, sebbene appartengano a mondi completamente diversi?

La scena dei ragazzi 2021/22

Domenica 9 gennaio 2022 / Teatro per le famiglie

Principio Attivo Teatro

LA BICICLETTA ROSSA

con Giuseppe Semeraro, Silvia Lodi, Otto Marco Mercante, Dario Cadei, Cristina Mileti

drammaturgia Valentina Diana

scenografie Dario Cadei

costume designer Cristina Mileti

suoni Leone Marco Bartolo

regia di Giuseppe Semeraro

A tenere il filo della narrazione è Marta che come se sfogliasse un album fotografico ci racconta le strampalate ed eroiche avventure della sua famiglia. Marta non è in scena o meglio, c’è ma non si vede, è nel pancione della madre e proprio all’inizio dello spettacolo annuncia: “questa è la storia della mia famiglia prima che nascessi”. La famiglia di Marta per vivere mette le sorprese negli ovetti di cioccolato ma a complicare la sua vita, come la vita di un intero paese, c’è BanKomat, proprietario di tutto. La forza di questa famiglia sta nella sua capacità di trasformare uno strumento di oppressione in mezzo di liberazione.

Domenica 30 gennaio 2022 / Teatro per le famiglie

Factory Compagnia Transadriatica

PETER PAN

di Tonio De Nitto

collaborazione drammaturgica Riccardo Spagnulo

con Benedetta Pati, Francesca De Pasquale, Luca Pastore, Fabio Tinella

coreografie Barbara Toma

musiche Paolo Coletta

regia TONIO DE NITTO

Peter Pan è la storia di un’assenza, di un vuoto che spesso rimane incolmabile, quello di un bambino che non c’è più. È l’inseguimento di un tempo che sfugge al nostro richiamo e che a volte si ferma, la ricerca delle esperienze che ci fanno diventare grandi senza volerlo e troppo presto. L’ispirazione viene dalle avventure di Peter e Wendy e dall’atmosfera un po’ misteriosa del primo romanzo di James Matthew Barrie, Peter Pan nei Giardini di Kensingto.

Mercoledì 9 marzo 2022 / Matinée per le scuole superiori

Teatrermitage

SOLA CONTRO LA MAFIA

con Arianna Gambaccini

tratto da “Non la picchiare così. Sola contro la mafia” di Francesco Minervini, ed. La Meridiana

adattamento e regia Vito d’Ingeo

in collaborazione con Libera Puglia

Maria, donna-bambina, si consegna inconsapevolmente nelle mani di un boss della mafia pugliese che la soggioga, ne fa una sua proprietà e la usa per compiere operazioni e traffici illeciti. La sua coscienza, narcotizzata da un “amore malato”, si risveglia solo dinanzi alla vita che si rinnova nel suo grembo. La gravidanza, custodita e difesa con le unghie, irrompe come bagliore nel buio della sua martoriata esistenza per diventare lama con cui trinciare i fili della crudele ragnatela che la avvolge. La fuga e la decisione di farsi “testimone” contribuiranno a sgominare uno dei più efferati clan della cosiddetta “quarta mafia”. Ma a Maria non sarà restituita la libertà. Costretta, sotto protezione e con altre identità, a peregrinare con suo figlio per la penisola, sperimenterà quanto crudele sia la “prigionia legalizzata” dei testimoni di giustizia e l’insensibilità delle istituzioni.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO