Quarta edizione per il Paniere delle Eccellenze in Puglia

0
722

Un regalo speciale da mettere sotto l’albero, che ci ricordi il piacere del dono e il significato più profondo della solidarietà: è il Paniere delle Eccellenze di Fondazione ANT, un contenitore di eccellenze agroalimentari locali (vino, olio, confetture, orecchiette, taralli, prodotti da forno e tanto altro ancora) e di esempi virtuosi di responsabilità etica e sociale nei confronti dei malati di tumore.

 

Il Paniere delle Eccellenze, alla sua quarta edizione in Puglia, replica il format degli anni passati mettendo in rete il tessuto economico e sociale della regione, connettendo aziende, associazioni di categoria e partner istituzionali. Tutti con il comune obiettivo di raccogliere fondi da destinare alle attività di assistenza medico-specialistica che ANT svolge sul territorio dal 1988 con équipe medico-sanitarie attive in tutte le province per un totale di 32 medici, 35 infermieri e 6 psicologi dedicati all’assistenza medico-sanitaria domiciliare e gratuita ai malati oncologici. Dall’inizio delle attività, ANT in Puglia ha curato a casa, con standard di livello ospedaliero, oltre 47.000 malati di tumore (dato aggiornato a giugno 2019), offrendo supporto medico, infermieristico e psicologico anche alle loro famiglie. Dal 2004 è iniziata l’attività di prevenzione oncologica della Fondazione che ha consentito, sino al dicembre 2018, di visitare gratuitamente, nell’ambito dei progetti di prevenzione primaria e secondaria (neoplasie cutanee, tiroidee, ginecologiche, mammarie e nutrizionali) ben 6.846 persone, in cinque province pugliesi.

Con una donazione minima di 20 € sarà possibile portare a casa e regalare il Paniere delle Eccellenze pugliesi – graziose borsine in juta confezionate con i prodotti tipici del territorio – e sostenere quindi il progetto di assistenza domiciliare oncologica che ANT offre in regione.

La solidarietà per i più deboli deve rimanere alla base del nostro essere uomini, anche quando si fa impresa. La capacità di prendersi cura del territorio in cui si opera e restare vicini ai cittadini, non vedendoli solo come consumatori, è ciò che rende un’azienda veramente responsabile e pronta ad affrontare le sfide del futuro  – commenta Raffaella Pannuti, presidente di Fondazione ANT – Scegliere il Paniere delle Eccellenze è uno dei tanti gesti che possono contribuire alla qualità della vita delle persone. É un dono ad alto impatto sociale, perché capace di generare valore: ringrazio quindi le realtà e gli enti che ci permettono di proporre questo prodotto e tutti i cittadini e le imprese che lo hanno scelto e lo sceglieranno per augurare Buone Feste.

 Il Paniere delle Eccellenze Pugliesi sarà disponibile in 1.500 pezzi e permetterà ad ANT di raccogliere 30.000 euro da destinare alle attività gratuite di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e prevenzione oncologica ANT in Puglia.

Per trovarlo si può visitare il sito http://ant.it/puglia/, la pagina facebook ANT in Puglia oppure contattare michele.faedda@ant.it per prenotazioni.

Il Paniere sarà disponibile durante gli eventi ANT previsti su tutto il territorio pugliese, soprattutto in occasione dei Merc’ANT di Natale o presso i nostri Charity Point, Delegazioni e postazioni raccolta fondi ANT in Puglia.

 

Con il patrocinio di

Consiglio Regionale Puglia, Assopanificatori Di Bari E Provincia, Camera Di Commercio Brindisi, Provincia Di Brindisi, Gal Terra Dei Messapi, Comune Di Mesagne, Città Di Brindisi, Comune Di Taranto, Camera Di Commercio Di Taranto, Confcommercio Taranto, Confindustria Taranto, Comune Di Molfetta, Comune Di Trani, Comune Di Canosa Di Puglia, Città Di Andria, Comune Di Barletta, Comune Di Bisceglie, Comune Di Corato, Comune Di Lecce, Comune Di Nardò, Provincia Di Lecce, Confartigianato Lecce, Confcommercio Lecce, Coldiretti Lecce E Campagna Amica, Gal Terrae D’Arneo, Gal Porta A Levante, Gal Valle Della Cupa.

 

Aziende del Paniere delle Eccellenze

Coop-Alleanza 3.0, Angelini Panificio, Avio sas, Azienda Agricola Melillo, Azienda Agricola Taurino, Azienda Vinicola Al Bano Carrisi, Azienda Vinicola Mediterranea, Aziende Agricole Stasi, Aziende Coldiretti Lecce e Campagna Amica, Birrificio B94, Birrificio Meneleo, Biscottificio D’Onofrio srl, Caggianiello, Cantina Cellinese, Cantina De Castris, Cantina Falconieri, Cantina Fiorentino, Cantina San Donaci, Cantina San Pancrazio, Cantina Schola Sarmenti, Cantine di Barletta, Cantine Paolo Leo, Cantine San Marzano, Chiriasi, Conserve Daune, Conti Zecca, Dolce Forno, Dolciaria Sapone, Donna Olèria, Donna Viola, F. Divella spa, Pastificio Salento da Gustare, Birrificio Bac, Forno Pandoro, Galantino, Goccia di Sole, I Tesori Canusium, Lamonarca, Libera Terra, Liquorificio Villantiva, Logoluso, Martino, Mazzone, Molino Bongermino, Oleificio Cima di Bitonto, Oleificio Cuonzo, Oleificio d’Erchie, Olio Alea, Oro del Salento, Panificio Matteo Cellamaro, Panificio Paciello, Panificio Recchia, Pasticceria Capilungo, Pasticceria Eros, Pasticceria La Cotognata, Puglia Sapori, Sabino Leone, Tenuta Verola, Tormaresca, Torrevento, Vetrère, Vigne e Vini Varvaglione, Vinicola Coppi.

Profilo Fondazione ANT Italia ONLUS Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato circa 130.000 persone in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da 23 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 515 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 196.000 pazienti in 88 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile – BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 113 delegazioni e 63 “da Cuore a Cuore – Charity Point” (luoghi dedicati alla raccolta fondi e di incontro e aggregazione per volontari), dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2018, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati (47%) al contributo del 5×1000 (16%) a lasciti e donazioni (11%). Il 14% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5×1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).

redazione

LASCIA UN COMMENTO