Partono i lavori del progetto Shuttle di Brindisi, che unirà il centro urbano e l’Aeroporto mediante un sistema di trasporto rapido, intermodale e sostenibile

0
52

“Il progetto Shuttle di Brindisi inizia a materializzarsi e questo significa che presto i brindisini e i turisti che visitano la città potranno contare su un collegamento multimodale, veloce ed interconnesso tra il centro abitato e l’Aeroporto, nel rispetto dell’ambiente.”

Così il presidente della Regione, Michele Emiliano, commenta la posa della prima pietra dei lavori del progetto Shuttle di collegamento tra l’Aeroporto di Brindisi e la rete ferroviaria avvenuta questa mattina a Brindisi alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti e Mobilità sostenibile, Anna Maurodinoia, del sindaco, Riccardo Rossi, del vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Elena Tiziana Brigante, e del presidente della STP, Salvatore Tomaselli.

“Si tratta di un intervento fortemente voluto dalla Regione Puglia, finanziato con fondi FSC 2007/2013 che una delibera Cipe ha assegnato al Comune di Brindisi per un collegamento multimodale e veloce di tipo BRT-Bus Rapid Transit tra la fermata RFI Perrino e l’aeroporto – ha spiegato l’assessore Maurodinoia -. Un progetto che guarda alla sostenibilità grazie all’utilizzo di bus a metano e all’intermodalità, poiché alla fermata Cillarese avverrà l’interscambio tra il sistema di trasporto su ruote e il sistema di trasporto marittimo, cioè il Metromare, con tre nuovi battelli moderni e sostenibili.”

I lavori, finanziati dalla Regione Puglia con un investimento di 37 milioni di euro a valere sulle risorse FSC 2007/2013, erano stati appaltati dal Comune di Brindisi alla Doronzo Infrastrutture S.r.l. di Barletta già nel 2017, ma il progetto esecutivo è stato approvato lo scorso luglio con la previsione dello smobilizzo del cantiere nei primi mesi del 2024.

Il sevizio veloce tramite quattro autobus a metano su gomma partirà dalla fermata ferroviaria “Perrino-Aeroporto del Salento” nei pressi dell’ospedale Perrino, passerà dal Terminal Cillarese di interscambio con la circolare del mare (servizio di motobarca di collegamento con il centro storico che verrà potenziato) e prima di arrivare all’aeroporto si fermerà, su richiesta, nei pressi della chiesa di Santa Maria del Casale. Tempi stimati di percorrenza circa 10 minuti. Un moderno sistema di infomobilità gestirà la priorità semaforica per velocizzare il percorso degli shuttle. Sono previsti inoltre interventi infrastrutturali di ammodernamento e adeguamento della viabilità urbana, tra cui la creazione di nuove rotatorie e piste ciclabili.

“Partono oggi ufficialmente i lavori del progetto Shuttle finanziato dalla Regione con quasi 40 milioni di euro – ha detto il sindaco Rossi -. Un progetto che è stato rivisto in questi anni proprio per migliorare la viabilità nella città di Brindisi. Ringrazio la Regione Puglia per averci accompagnato in questa rivisitazione del progetto che consente alla ditta Doronzo, che effettuerà i lavori, di intervenire sulla viabilità cittadina in maniera sostenibile, potenziando due infrastrutture fondamentali per l’attrattività della città, cioè l’Aeroporto del Salento e la circolare del mare.”

Redazione

LASCIA UN COMMENTO