Operazione “Venere”, falsi incidenti stradali a Taranto: indagati medici e avvocati

0
1289

Operazione ‘Venere’. E’ stato cosi definito l’intervento della Polizia che nella provincia di Taranto ha scoperto un giro di affari legato al campo delle assicurazioni. Medici e avvocati  avrebbero falsificato documentazione sanitaria per ottenere indennizzi dalle compagnie assicurative simulando falsi incidenti.  Sono sette le compagnie che sarebbero state truffate per un giro di affari illeciti quantificato in circa un milione di euro.  Dieci i provvedimenti cautelari a carico di altrettante persone, tra medici e avvocati. Nello specifico si tratta di tre arresti domiciliari, un obbligo di presentazione agli uffici di polizia giudiziaria e sei sospensioni dalla professione per 12 mesi. Le accuse sono di associazione a delinquere finalizzata alla simulazione di falsi incidenti stradali. Gli investigatori ritengono che gli indagati avrebbero creato “una vera e propria rete criminosa con il fine di conseguire l’indennizzo delle compagnie di assicurazioni attraverso la falsificazione, alterazione e costituzione di documentazione sanitaria”.

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO