Omicidio Cilli a Barletta: chiesti 20 anni per il presunto killer

0
273

Condanne a 20 anni di reclusione per Dario Sarcina, ritenuto l’esecutore materiale dell’omicidio del 24enne Michele Cilli, e a sei anni per Cosimo Damiano Borraccino, accusato della soppressione del cadavere in concorso con Sarcina, sono state richieste oggi dal pm nel corso dell’udienza per l’omicidio del giovane barlettano di cui si sono perse le tracce la notte tra il 15 e il 16 gennaio 2022. l suo corpo non è mai stato ritrovato.   Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, Cilli aveva trascorso la serata con alcuni amici in un bar e poi si era allontanato a bordo di un’auto guidata da Sarcina che dopo 45 minuti circa tornò nello stesso locale da solo. Dalle indagini è emerso inoltre che Sarcina si sarebbe diretto con Cilli verso la litoranea di Ponente e sarebbe entrato nel garage di un complesso nel quale è rimasto per circa mezz’ora. Da quel garage Sarcina sarebbe uscito da solo. Subito dopo nel garage si sarebbe recato Borraccino il quale sarebbe stato ripreso in un distributore di carburante a riempire una tanica di benzina per poi tornare nel garage.

    La difesa degli imputati ha richiesto l’assoluzione con formula piena. La sentenza è attesa per il 30 marzo. All’esterno del carcere di Trani i familiari di Sarcina hanno affisso uno striscione per reclamare l’innocenza dei due imputati. (ANSA).

Redazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.