Nuovo Teatro Verdi – Brindisi, “Il Borgo Incantato”: personaggi e mascotte incontrano i bambini in piazza Mercato

0
99

IL BORGO INCANTATO”: PERSONAGGI E MASCOTTE INCONTRANO I BAMBINI

 

Un altro appuntamento dedicato alle famiglie nella rassegna “Brindisi Porto Natale”, organizzata dal Comune di Brindisi con la Fondazione Nuovo Teatro Verdi. Mercoledì 28 dicembre, alle ore 18, arriva in piazza Mercato “Il Borgo Incantato”, una fabbrica di meraviglie per bambini con i personaggi della tradizione natalizia, dell’animazione Disney, delle favole e dei mondi di fantasia.

 

“Il Borgo Incantato” trasporta i piccoli visitatori in un’atmosfera di magia e di favole, facendogli vivere l’incanto e il calore del Natale. Un borgo attrezzato nel quale la vita scorre laboriosa, con Babbo Natale pronto a tornare in Lapponia e salutare i bambini prima di spronare le renne e ripartire in volata con la sua slitta. Il borgo è organizzato per accogliere gli ospiti e metterli a loro agio tra i personaggi che lo popolano, una compagnia allegra e colorata con il compito di colpire l’immaginario dei bambini, veri protagonisti di quel mondo favoloso. All’arrivo incontrano il soldato schiaccianoci, poi “bevono” un tè con Alice nel paese delle meraviglie, festeggiano il non-compleanno con il cappellaio matto, regalano caldi abbracci ad Olaf ed entrano in un regno di dolcezza con Winnie The Pooh e le sue caramelle al miele, infine dipingono di rosso le rose bianche del giardino per non provocare l’ira della regina di cuori. Uno scenario da favola, nel quale storie magiche vivono in bilico tra sogno e realtà e restano nascoste nei luoghi più fantastici che abitano l’immaginazione. Intanto, Babbo Natale attende i bambini a bordo della slitta per la foto di rito, al suo fianco gli elfi creativi si dividono in mille faccende e occupazioni, tra animazione, truccabimbi e baby dance, con la complicità delle mascotte della Playhouse Disney, impegnate a far festa con gli abitanti del borgo e i loro ospiti.

www.nuovoteatroverdi.com

Privo di virus.www.avast.com

redazione

LASCIA UN COMMENTO