L’orchestra Tebaide nel Duomo di Taranto tra immagini, musica e sacralità

0
297

L’orchestra Tebaide nel Duomo di Taranto tra immagini, musica e sacralità

Venerdì 24 marzo nel Duomo S. Cataldo di Taranto, sarà proposto “Lux Aeterna – L’Incanto lirico del barocco Per orchestra, coro e solisti”, un suggestivo video mapping con accompagnamento musicale eseguito dall’orchestra Tebaide D’Italia diretta dal maestro Cosimo Maraglino e dal coro polifonico “Veris Chorus” di Daria Palmisano in collaborazione con il coro della prof.ssa Alba Noti  e Maria Teresa Guarnieri del Conservatorio G. Paisiello di Taranto, con la partecipazione di vari solisti.

Durante lo spettacolo, patrocinato dal Comune di Taranto, Consiglio Regione Puglia, Mibact e Teatro Pubblico Pugliese e ideato da Lux Art Fondation, interverranno il soprano Francesco Divito, la Mezzosoprano Lucia Mastromarino, la voce bianca Giulia Milella e il violinista Francesco Greco. Nella prima parte, dedicata al periodo che anticipa la festività della Pasqua, sarà eseguito lo “Stabat Mater” di Pergolesi; nel secondo tempo invece saranno proposte arie cantate di Mozart, Vivaldi e Handel.

Sarà uno spettacolo emozionate – ha affermato Raffaella Balestra, direttore  della Tebaide D’Italia – nel quale uniremo più arti coinvolgendo il suono, la parola e anche la vista. Sarà incentrato sulla musica Barocca, giungendo ai giorni nostri”.

La prima parte vedrà impegnati la sezione archi dell’orchestra Tebaide con la voce del sopranista naturale Francesco Divito. Nella seconda saranno proposte arie famose con l’inserimento dei cori. Ancora, ci sarà uno special a cura di Francesco Greco, che con il violino classico regalerà al pubblico, momenti dedicati alla Settimana Santa. La conclusione del concerto condurrà il viaggio musicale agli anni ‘90 e 2000 con Karl Jenkins con un brano tratto dal “The armed man”, una messa da requiem composta contro la guerra.

In questo particolare momento storico, che stiamo attraversando, chiudere questo spettacolo carico di sentimento, con una richiesta di pace ci è sembrato doveroso. Quindi al termine saranno tutti impegnati  in questo brano, vero e proprio inno contro ogni conflitto”.

Immersi nello scenario del Duomo, nel cuore della città vecchia di Taranto e custode delle tradizioni legate ai riti di questo particolare periodo, l’attività concertistica farà da colonna sonora al video mapping, una serie di proiezioni di ultima generazione con scene della passione di Cristo legate ai brani che saranno eseguiti, che renderanno l’esperienza altamente suggestiva.

 

Duomo S. Cataldo – piazza Duomo – Taranto

Infotel: 3899692055

Apertura: 20:00

Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.