La sagra del diavolo al Castello di Corigliano d’Otranto (Le)

0
825
Sabato 29 dicembre (ore 19:30 – contributo 5 euro)il Castello Volante di Corigliano d’Otranto, in provincia di Lecce, ospita la seconda edizione della Winter Edition della Sagra del Diavolo. L’appuntamento immancabile dell’estate salentina, con la direzione artistica del cantante, chitarrista e compositore Luigi Bruno, affiancato da Paola e Francesca Marzano, dal 2017 propone anche questa versione invernale della Festa di arti, musica e altre eresie. Nella sala Cavallerizza si alterneranno sul palco i vicentini “Virtual Time” e i milanesi “La morte viene dallo spazio” e in consolle Tetrixx, Max Nocco e Ohm Guru. Nelle sale dell’antico maniero saranno allestiti anche lo “Strano mercatino” e “Heavenly Flames”, una collettiva a cura di Massimo Pasca, che raccoglie progetti artistici (fotografia, illustrazione, installazioni e pittura) ispirati all’opera letteraria “The marriage of Heaven and Hell” di William Blake, con la partecipazione di Atelier Bastiano Jey, Gabriele Benefico, Tommaso Buldini, Andrea Buttazzo, Elisabetta Cardella, Gianluca Distante, Franco Farina, Elisa Giove, Laura Greco, Gennaro Grieco e Angelo Pacifico.
La morte viene dallo spazio nasce a Milano come collettivo aperto che ha raggiunto una line-up stabile solo all’inizio del 2018. Ispirato ai film horror sci-fi italiani e alle colonne sonore, questo space ritual project con le sue atmosfere porta l’ascoltatore in un viaggio onirico senza meta definita. Assieme a chitarre, batteria e un flauto alieno, due Entità Femminili creano un’ambientazione oscura attraverso theremin/moog e basso. Stilisticamente la band sembra essere la colonna sonora di un film – il nome stesso del gruppo è tratto dall’omonimo film di fantascienza italiano del 1959 di Paolo Heush. Attualmente la band è in tour per presentare il suo primo lavoro “Sky Over Giza”, rilasciato dall’etichetta francese Debemur Morti Productions in coproduzione con l’italiana Bloodrock Records. I Virtual Time, sono una rock band di Bassano del Grappa, il cui stile attinge a piene mani alle sonorità anni 70 in tutte le loro varianti: dall’Hard Rock dei Led Zeppelin e dei Deep Purple al Progressive Rock dei King Crimson e dei Pink Floyd, passando per il Folk Rock dei CCR e CSN&Y.

 

Ufficio stampa
Società Cooperativa Coolclub
Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707

redazione

LASCIA UN COMMENTO