Il Cus Bari torna a vincere

0
90

Il Cus Bari torna a vincere

Martedì 1 novembre, al PalaCus di Bari, il Cus Bari ha affrontato il Futsal Barletta nella settima giornata del campionato di serie C1 vincendo per 5-3, ritornando a guadagnare i tre punti dopo una striscia negativa di 4 partite.

I baresi, che hanno sempre dimostrato una buona condizione fisica e di gioco, sono riusciti sul proprio terreno di gioco a battere una delle squadre in lizza per la vittoria del campionato, costringendola alla prima sconfitta stagionale, dopo un match combattuto, equilibrato e tirato da entrambe le parti nel quale le marcature sono arrivate tutte nella seconda fase di gioco.

I ragazzi avevano una gran voglia di riscattarsi – ha affermato il coach Catinella – e dimostrare di poter affrontare tutte le squadre. Venivamo da prestazioni valide ma senza punti e giocare a viso aperto contro la seconda in classifica è stata una dimostrazione di sicurezza da parte dei ragazzi. La vittoria è stata meritata”.

Ottima la prestazione del portiere cussino Rafaschieri che per tutto il primo tempo ha difeso la propria porta lasciandola inviolata nonostante i numerosi attacchi avversari. In avanti la squadra ha giocato bene e ha costruito numerose occasioni sventate però dalla difesa ospite ben organizzata. Tuttavia il primo gol, alla ripresa, è stato proprio del Cus Bari con Ventrella. Immediata però la reazione dei giocatori in maglia blu, che hanno pareggiato con Allegretti, lasciato da solo in area. Nuovamente i baresi sono andati in vantaggio con Petrosinino su rigore, ma il pareggio è arrivato dopo qualche minuto. A seguito del 2-2 i barlettani non hanno mollato la presa e si sono portati in avanti sul 2-3. Sotto di un gol i padroni di casa a 15 minuti dalla fine, i calcettisti del Cus Bari hanno stretto i denti e hanno affondato colpi, pressando a tutto campo. In questo modo con prima con Gigante hanno raggiunto gli avversari e successivamente hanno allungato con Volarig e Zingaro, chiudendo una partita emozionante in cui hanno dato dimostrazione di essere una squadra temibile da tutti.

C’è stato un ping pong di emozioni per l’intera partita. A tre minuti dalla fine sul risultato di 3-3 il Barletta ha schierato il portiere in movimento. Questa è stata un scelta avventata a mio avviso. Perché in questo modo si sono sbilanciati e i nostri sono stati bravi a non perdonare i loro errori”.

Cus Bari – Lungomare Starita, 1 – Bari

I

Redazione

LASCIA UN COMMENTO