FLASH MOB E INSTALLAZIONE OPERA D’ARTE SUI MOMENTI PIÙ FELICI DEGLI ULTIMI 20 ANNI

0
192

Raccontare i momenti più felici degli ultimi 20 anni attraverso un’opera d’arte e un grande flash mob: è questo l’obiettivo del Centro Commerciale Mongolfiera di Santa Caterina a Bari, che sabato 18 marzo in Via Argiro (in prossimità di Corso Vittorio Emanuele) a Bari festeggerà il suo ventesimo compleanno e darà il via a una lunga serie di attività socio-culturali completamente aperte al pubblico. Alle ore 16.00 una grande scultura celebrativa verrà svelata alla stampa e alla cittadinanza per raccontare, con un folgorante collage di immagini, i momenti più emblematici di questi quattro lustri in ambito culturale, sportivo e sociale. L’opera è stata realizzata dallo studio di Deni Bianco, uno dei maestri cartapestai più celebrati del Carnevale di Putignano, un’autentica eccellenza del territorio che ha prestato il suo talento per realizzare una scultura di carattere altamente narrativo ed evocativo.

L’iniziativa nasce infatti per raccontare eventi particolarmente lieti e importanti, avvenuti a Bari, in Italia e nel mondo negli ultimi vent’anni, sottolineando anche l’impatto positivo di Mongolfiera Santa Caterina sulla comunità locale.

In occasione della presentazione dell’opera, è inoltre prevista la realizzazione di un flash mob che coinvolgerà il pubblico e trasformerà Via Argiro in una vera e propria festa a sorpresa, con un corpo di ballo “mimetizzato” che metterà in scena una coreografia con un best of della musica dal 2003 al 2023.

L’opera firmata da Deni Bianco “volerà” virtualmente sulla città per approdare a Mongolfiera Santa Caterina in occasione del compleanno del Centro.

«In questi primi venti anni», racconta Maria Teresa Masciopinto, Direttrice del Centro Commerciale Mongolfiera Santa Caterina, «il nostro Centro ha stretto un legame forte con la città di Bari e con le realtà più virtuose del territorio (associazioni, scuole, onlus) supportando eventi sociali, culturali e sportivi e caratterizzandosi con attività all’insegna della baresità più genuina e coinvolgente. Il 18 marzo doneremo simbolicamente alla città un’opera d’arte per rinnovare una promessa: quella di essere sempre al centro di una community in cui lo shopping è soltanto una parte di un percorso di crescita e di condivisione. L’anniversario è un punto di partenza per rafforzare questa relazione quotidiana col pubblico, gratificando i nostri ospiti con tante attività in linea con la nostra storia. A proposito di storia, il progetto prevede anche un grande concorso che da aprile a dicembre premierà centinaia di persone con un gioco dedicato al racconto di questi venti anni e la produzione finale di un cortometraggio. Grandi novità sono in arrivo: il meglio deve ancora venire!”.

 

L’evento del 18 marzo rappresenta però solo l’inizio di una nutrita serie di eventi che, a partire da aprile fino alla fine del 2023 si occuperanno di danza, musica, promozione della lettura, dialoghi sulla pace, laboratori enogastronomici, teatro, volontariato e molto altro ancora. Questi eventi, tutti a ingresso gratuito, coinvolgeranno 20 differenti realtà del territorio con laboratori, spettacoli, mostre e incontri e saranno realizzati all’interno del Centro Mongolfiera di Santa Caterina.

In questi 20 anni, infatti, il Centro si è radicato fortemente sia nella comunità di Bari che della sua area metropolitanasostenendo iniziative culturali di alto profilo e offrendo ai cittadini servizi innovativi di inclusione. Tra le iniziative che hanno intrecciato i vent’anni di Mongolfiera Santa Caterina con la storia di Bari si annoverano la sponsorizzazione del Corteo Storico di San Nicola con la mostra in galleria dei costumi originali della rievocazione, il progetto Salviamo Le Orecchiette che ha coinvolto le “signore delle orecchiette” di Bari Vecchia, l’installazione in città di maxisculture con “le parole dei Baresi” (divenuta un fenomeno social virale nel 2018) e il progetto La Bussola (premiato con il Certificate of Merit CNCC 2020) che, nel periodo più difficile dell’emergenza Covid ha offerto gratuitamente assistenza psicologica, uno sportello per il lavoro e servizi a supporto di migliaia di cittadini e famiglie.

 

redazione

LASCIA UN COMMENTO