Festival di Sanremo, Poli Bortone, ‘ Quanto basta per indurre a cambiare canale’

2
322

Sul Festival di Sanremo che ha avuto inizio ieri sera, è intervenuta l’on. Adriana Poli Bortone che commenta i momenti salienti di una giornata caratterizzata anche da momenti imbarazzanti.

“Un palco per il nostro giustamente ed affettuosamente applauditissimo Presidente della Repubblica, Morandi con l’inno di Mameli che ci fa vibrare i cuori per la nostra Patria, il lungo monologo di Benigni per riflettere sulla bellezza e profondità dei contenuti della nostra Costituzione. Ingredienti giusti per attendersi un evento fine, ricco di richiami ai valori. E invece… La camicia aperta fino alla cintola di Gianmaria. Ma ancor più il “nudo” della Ferragni, i calci ai fiori, simbolo identitario di Sanremo. Di Blanco! Quanto basta per indurre a cambiare canale nelle sere del Festival e ritornare da lunedì prossimo a rivedere Amadeus nei panni composti ed eleganti di conduttore de I soliti ignoti! Almeno gli ignoti da vedere ce li scegliamo noi che paghiamo il canone”.

Sen. Adriana Poli Bortone
redazione

2 COMMENTI

  1. Il potere dei numeri, dello share che comanda! Certo chi è arrivato a vedere in diretta il “delirio” di Blanco, qualche dubbio se lo pone, se lo deve porre. Era tutto organizzato a tavolino? Il creare clamore al limite della decenza e del rispetto dei telespettatori cittadini, perché questo fa ascolti, può essere sdoganato come una forma espressiva di arte che, noi maturi, ben educati, fin troppo tolleranti, non riusciamo a comprendere a pieno?
    Troppi dubbi e forse, troppo debole e poco incisiva la risposta dell’opinione pubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.