Fermiconlemani, benessere ed empowerment: evento a Cisternino

0
350

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE PER IL MESE DI NOVEMBRE
NUOVO EVENTO DI ESPERIENZA INTERATTIVA
DALLE DONNE ALLE DONNE:  BENESSERE ED EMPOWERMENT

Ieri si è tenuto l’evento organizzato dall’ Associazione Fermiconlemani, con il patrocinio della Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia, e dell’Associazione Donne Giuriste Italiane, sezione di Bari presso la Biblioteca di Comunita’ di Cisternino ”Tommaso Fiore” Fermiconlemani  “dalle Donne alle donne” presentato dalla conduttrice Tv e modella Alina Liccione, con la presenza della Presidente di Fermiconlemani Avv. Tiziana Cecere, l’Avv. Feliciana Bitetto Pres. A.D.G.I. Sezione di Bari, Ottavia Ditroia Consulente d’immagine, Valeria Invidia fondatrice di Bienetre’12 , socia di Fermiconlemani, Dr.ssa Florinda Marasciulo, biologa nutrizionista. Durante la serata le esperte negli ambiti della nutrizione,  del benessere, della consulenza di immagine, del coaching hanno  coinvolto le donne ma anche gli inaspettati uomini presenti, trasferendo informazioni teoriche di supporto e fortificazione dell’autostima, dell’empowerment e della leadership femminile, in special modo con attivita’ pratiche, interattive e di simulazione per consulenza di immagine, personal shopper, armocromia e di make up artist  al fine di supporta-re hanno veicolato un importante messaggio di “sorellanza” ossia il patto sociale, etico ed emotivo costruito tra donne che valorizza e fonda l’autostima, partendo dal presupposto che insieme si è più forti: l’alleanza e la collaborazione tra donne coltiva i loro talenti e le guida sulla strada del successo.

Pres. Di Fermiconlemani ” Il primo tema da affrontare nel consolidamento della sorellanza e’ quello della consapevolezza e sul suo ruolo della donna nella societa’ civile.
E’ di fondamentale importanza supportare e invogliare le donne “ad accorgersi di essere donne” pur se naturalmente donne dalla nascita come viene insegnato a tutte ; infatti non e’ ancora semplice costruire consapevolmente ed emotivamente “sull’identita’ femminile” il proprio posto di valore nella societa’ poiche’ pregnante di giudizi e pregiudizi misogini.” 

redazione

LASCIA UN COMMENTO