Assalto Portavalori -Fisascat Cisl Bari: ‘adesso basta’

0
111

ASSALTO PORTAVALORI – FISASCAT CISL BARI: ADESSO BASTA

“Adesso basta! rischiano la vita ogni giorno ed ogni istante gli addetti alla vigilanza privata.” A dirlo Miriam Ruta Segretaria generale della Fisascat CISL BARI
E’ solo di poco fa il tentato assalto al portavalori della Sicuritalia sull’Autostrada A14 Bologna – Taranto tra Bitonto e Molfetta. Quattro veicoli in fiamme, tre nella corsia nord e uno a sud, a cui sarebbe stato dato fuoco dai criminali per coprirsi la fuga, finita però a mani vuote. Assalto sventato grazie alla professionalità dell’ equipaggio. Sono stati esplosi numerosi colpi d’arma da fuoco e i vigilantes sono rimasti lievemente feriti.
“ Ci teniamo – continua Ruta – ad esprimere vicinanza e solidarietà ai lavoratori coinvolti nell’ennesimo assalto criminale di questa mattina e alle loro famiglie. Qualche giorno fa, ricordiamo che a Treviso è morto per un malore in servizio un dipendente di un noto istituto di vigilanza di Treviso, sottoposto a stress dalle troppe ore di lavoro straordinario e turni massacranti. Questi eventi fanno emergere ancora una volta l’immobilismo delle istituzioni, ciò che come Fisascat denunciamo da tempo: i dipendenti dei servizi di sicurezza e della vigilanza privata lavorano in condizioni ormai inaccettabili, con un contratto scaduto da oltre 6 anni, con turni ai limiti della legalità e con stipendi da ferme e in costante violazione delle norme di legge in materia di sicurezza”.
Lunedì scenderemo in piazza a Roma con una manifestazione nazionale. Più volte al Ministro del Lavoro Orlando alla presenza dei dirigenti del ministero abbiamo rappresentato la condizione di difficoltà delle lavoratrici e dei lavoratori del settore della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari senza rinnovo del contratto nazionale da più di 6 anni.”.
Denunciamo la situazione drammatica che vive da troppo tempo il settore. Questa è la situazione in cui migliaia di Guardie Particolari Giurate e di Addetti ai Servizi di Sicurezza si trovano.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO