Concerto di tamburi giapponesi con “Quelli del taiko” – Mercoledì 28 dicembre – Piazza Garibaldi (Monopoli)

0
140

 

Concerto di tamburi giapponesi con “Quelli del taiko”

 

Mercoledì 28 dicembre – Piazza Garibaldi (Monopoli) – ore 18.00

 

 

Non solo laboratori e animazioni teatrali per bambini, il programma delle festività Un Natale di cultura, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli e curata dall’Associazione Ubuntu – Non solo teatro aps, è anche musica per tutte le età.

Molto singolare è la performance musicale dell’Associazione Quelli del taiko che si terrà mercoledì 28 dicembre, alle 18.00, in Piazza Garibaldi.

 

La parola taiko composta dai due ideogrammi 太鼓 significa grosso tamburo e ha un’importanza che va molto al di là della sua natura di strumento a percussione.

Infatti, per il materiale stesso con cui è costruito, il legno, partecipa alla sacralità dell’albero da cui deriva e la sua voce potente e simile al tuono è in grado di giungere fin sopra le nuvole, alla dimora dei Kami, le divinità.

Il taiko giapponese chiunque è in grado di farlo suonare – basta percuoterlo – ma solo dopo una lunga ricerca, rivela tutta la sua profondità. Un colpo di taiko, più che essere udito con le orecchie, viene percepito con tutto il corpo come una vibrazione nell’aria.

È un’energia che potremmo definire primordiale, da cui si rimane sopraffatti e che fa tremare il nostro spirito. Per suonare il taiko non è necessaria nessuna teoria: basta percepire il suono con tutto il corpo e spontaneamente il nostro cuore gioisce e si eccita.

 

Il taiko trasforma in suono i sentimenti del suonatore: mette in comunicazione una persona

con gli altri, con la natura, con Dio, dichiara Mogi Hitoshi, profondo conoscitore della musica tradizionale giapponese.

 

L’ Associazione Quelli del taiko nasce nel 2012 con lo scopo di divulgare la cultura delle percussioni giapponesi. Il Gruppo musicale è stato fondato dal maestro Piero Nota nel 2012 e ha al suo attivo un repertorio che affronta diversi stili: quelli che richiedono più forza fisica (uchikomi), quelli basati sulla ricerca del proprio io interiore (mitsu-uchi-tomoe) e quelli incentrati sul virtuosismo ritmico (uchihayashi).

 

Numerose sono le loro partecipazioni a diversi Festival d’Italia: Oriente Tibet a Salerno, Sogno D’Oriente a Piacenza, il Wellness di Polignano e Bari, Festival dell’Oriente di Bari, Japanfest di Catania, La Notte della Taranta nel Salento, Oriente Experience di Roma, 6° Mostra Nazionale di Bonsai di Locorotondo, Cerimonia dei Campionati Europei di jujitsu di Taranto.

Hanno inoltre collaborato con le Orchestre Sinfoniche della Magna Grecia di Taranto e della Città Metropolitana di Bari con cui hanno eseguito una composizione per Orchestra e Taiko commissionata appositamente per loro. Inoltre hanno partecipato alla 1°European Taiko Conference nel Regno Unito nel 2016 dove erano presenti tutti i team taiko più rilevanti del panorama Europeo. Nel maggio del 2016 hanno organizzato il primo evento assoluto di tamburi giapponesi nel sud Italia dal nome “Notte Taiko” presentando anche il loro primo video clip dal titolo “SO RE”. Nel Giugno 2017 hanno suonato per la sfilata tenutasi a Milano per Ermenegildo Zegna. Ogni anno sono promotori della Taiko Marathon in Puglia attirando numerosi suonatori di Taiko da tutta Europa.

 

L’antica arte musicale giapponese con Quelli del taiko, evento unico nel suo genere, è un’esibizione emozionante che contribuisce ad arricchire l’ampio calendario delle festività natalizie monopolitane.

 

Un Natale di cultura proseguirà giovedì 29 dicembre con l’atteso appuntamento del Circo Madera che, per la prima volta a Monopoli, si esibirà presso l’ex deposito carburanti di via Arenazza (ex Casermette) fino a domenica 15 gennaio.

 

Info:

Associazione Ubuntu non solo teatro aps

associazioneculturale.ubuntu@gmail.com tel. 3394695481 – 333/7121276 – 331/7772088

bit.ly/UbuntuNatale

 

redazione

LASCIA UN COMMENTO