Emma Marrone a Bari

0
1021

E’ iniziato ieri dal Palaflorio di Bari (venerdì 15 febbraio)  il nuovo tour di Emma Marrone. Nove concerti in altrettanti palazzetti dello sport delle principali città italiane, nel corso dei quali la cantante salentina canterà dal vivo soprattutto i brani estratti da “Essere qui”, il suo disco più recente, uscito nel gennaio dello scorso anno.

 

 

 

 

L’artista salentina si è presentata al pubblico con la grinta di sempre.  Essere qui è il quinto album in studio della cantante salentina, pubblicato il 26 gennaio 2018 dalla Universal Music Group.  Il 4 giugno 2018 l’album è stato premiato ai Wind Music Awards 218 nella categoria Album Oro.  Costituito da undici brani, l’album, prodotto dalla stessa cantante insieme a Luca Mattioni, segna il ritorno dell’artista salentina dopo due anni dal precedente Adesso. Alla stesura del disco hanno partecipato svariati autori, tra cui Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Dario Faini, Giovanni Caccamo e Roberto Casalino. 

Emma Marrone ha interagito con il pubblico con la semplicità di sempre, spiegando anche come il disco sia un inno alla vita e all’importanza di esserci.

Il tour prende il nome dall’ultimo disco di inediti, certificato Platino che Emma definisce « il platino più bello e più importante della mia carrieraOggi respiro e sorrido e le lacrime sono di gioia. Grazie cu tuttu Lu core a tutti. Il tempo è galantuomo e anche stavolta è stato dalla mia parte».

Il nuovo progetto discografico di Emma contiene il singolo “Mondiale”, tutti i brani del disco “Essere qui” e 3 inediti: “Incredibile voglia di niente”, “Nucleare” e “Inutile Canzone”, brano che segna il ritorno di Emma come cantautrice.

«Ho voluto fortemente lavorare a questo progetto perché ho sentito il bisogno di raccontarvi delle “storie” – spiega EMMA – di raccontarvi di me e di farlo soprattutto a modo mio, un po’ strambo, tragicomico, ma tremendamente vero. È stato molto faticoso aprire i cassetti chiusi a chiave e tirare fuori le parole, i pensieri più intimi e profondi, le paure, tutto l’amore. Allo stesso tempo mi sono sentita leggera e forte davanti a tutto quello che ho avuto il coraggio di scrivere, rileggendo tutte le pagine ho pianto e ho riso, sono passata dal sentirmi sconfortata e debole al vedermi come una donna forte e determinata, una lunga seduta d’analisi, faccia a faccia con me stessa, perché ogni tanto è giusto fare i conti e tirare le somme, anche se la matematica non mi è mai piaciuta»!

Tutti sanno dei momenti difficili che Emma ha attraversato, nonostante tutto l’artista ha dimostrato tutto il suo talento e  la voglia di continuare a realizzare buona musica.  Il pubblico di Bari ha risposto positivamente: un buon inizio di tour.

Antonio Carbonara

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO