Bimba di tre anni e mezzo rimane chiusa nello scuolabus, accade a Novoli: autista e assistente convocati in Comune

0
66

(ANSA) – BARI, 30 OTT – Nessuno si sarebbe accorto che non era scesa all’asilo e per questo una bimba di tre anni e mezzo è rimasta nello scuolabus per più di un’ora fino a quando un docente di un altro plesso dov’era stato parcheggiato il bus l’ha notata mentre piangeva. E’ accaduto a Novoli, in provincia di Lecce.

I responsabili del servizio di trasporto che viene effettuato per conto del Comune, l’autista e l’assistente in servizio in quel momento, domani saranno sentiti dall’ente nel corso di una riunione convocata sulla questione.
Probabilmente nel tragitto da casa all’asilo la piccola si è addormentata e dopo che tutti i suoi compagni di classe erano scesi nessuno si sarebbe accorto che era rimasta a bordo e che mancava in aula. Così l’autista e l’assistente hanno proseguito fino all’altro plesso dove ci sono le scuole primaria e media, e lo scuolabus è stato parcheggiato. Qui un insegnante di educazione fisica delle medie, che aveva portato i suoi alunni a fare lezione in cortile, ha visto la piccola che piangeva e ha potuto così farla uscire dal bus dopo più di un’ora. (ANSA).

Redazione

LASCIA UN COMMENTO