WORLD PRESS PHOTO TALKS OLTRE LA PERCEZIONE Conversazioni sulla realtà quotidiana “Fa caldo?” e “Fotografare e informare”

0
50

WORLD PRESS PHOTO TALKS
OLTRE LA PERCEZIONE
Conversazioni sulla realtà quotidiana

“Fa caldo?” e “Fotografare e informare” 

In occasione di quella che è stata la settimana di fine ottobre tra le più calde di sempre in Italia, venerdì 28 ottobre World Press Photo Talks affronta il tema del cambiamento climatico con il climatologo Federico  Grazzini e l’esperta di transizione ecologica Annalisa Corrado.  Il giorno seguente, al centro del dibattito sarà la fotografia come mezzo di informazione, discusso dai fotoreporter Valeria Mongelli, Marco Mastrandrea e Fulvio Bugani. Sabato e domenica evento speciale con un workshop di street photography a cura  dello stesso Fulvio Bugani. 

Dal 29 ottobre al 1° novembre, visite guidate della mostra con il fotografo Massimo Barberio

Il prossimo fine settimana di approfondimenti targati World Press Photo Talks parte dai cambiamenti climatici: si intitola, infatti, “Fa caldo?” l’incontro che si svolgerà venerdì 28 ottobre alle 18.30 nella sala conferenze del Teatro Margherita di Bari nell’ambito del calendario di eventi – organizzato da CIME e curato da Vincenzo Cramarossa, consulente e comunicatore politico – che accompagna la 65° edizione della World Press Photo Exhibition durante tutti i fine settimana di esposizione. 

Sul palco, per confrontarsi sul tema che ormai da alcuni anni è nella rosa delle priorità delle agende politiche e mediatiche di tutto il mondo, saranno Federico Grazzini, climatologo, autore del libro “Fa un po’ caldo. Breve storia del riscaldamento globale e dei suoi protagonisti” (Fabbri 2020) e Annalisa Corrado, ingegnera meccanica esperta nel settore della transizione ecologica e ideatrice del progetto Green Heroes insieme ad Alessandro Gassmann, da cui è nato il libro Io e i Green Heroes pubblicato nel 2022.

Un incontro che giunge quanto mai puntuale durante una settimana di fine ottobre considerata dagli esperti tra le più calde di sempre in Italia, con temperature superiori di circa 7 gradi sulla media del periodo e che, secondo le previsioni, resteranno così elevate fino ai primi giorni di novembre, complice un’alta pressione tipicamente estiva. In questo contesto, gli ospiti si confronteranno sulle conseguenze, anche a breve termine, che il riscaldamento globale e, in particolare, l’aumento delle temperature nell’area Euro-Mediterranea avranno sulla società e sulle nostre vite, a tutti i livelli. 

L’indomani, sabato 29 ottobre, l’approfondimento tornerà a concentrarsi sul mondo della fotografia e, in particolare, sulle potenzialità di quest’ultima nell’ambito dell’informazione: appuntamento alle ore 18.30nella stessa sede, per “Foto/Giornalismo – Fotografare e informare”, il talk che vedrà alternarsi le voci e le esperienze di tre eccellenti fotoreporter italiani: Valeria Mongelli, fotografa e giornalista barese, consulente per Bloomberg, AFP, AP e per l’agenzia fotografica Hans Lucas, Marco Mastrandrea, fotogiornalista e filmmaker, coautore del progetto “Archivio Desaparecido” (un archivio multimediale che raccoglie le storie dei desaparecidos di origini italiane delle dittature sudamericane degli anni ‘70 e degli esuli rifugiati nel nostro paese) e Fulvio Bugani, fotoreporter vincitore di World Press Photo nel 2015. 

E sarà lo stesso Fulvio Bugani il protagonista dell’evento speciale che si svolgerà, parallelamente agli incontri, nelle giornate di sabato 29 e domenica 30 ottobre: si intitola “Una visione personale: spazi, luci, colori e persone” e consisterà in un workshop di Street Photography di 2 giorni, a pagamento e riservato ad un massimo di 15 partecipanti. Il programma dei lavori prevede letture portfolio dei partecipantilezioni teoriche di fotografia e approfondimenti sui grandi maestri durante la mattinata di sabato 29, a partire dalle ore 10. La domenica, invece, sarà divisa tra un’uscita fotografica di gruppo nella città di Bari a partire dalle ore 9, con guida dei partecipanti alla realizzazione di fotografie e la revisione dei lavori realizzati. 

L’interpretazione della luce per dare risalto ai colori vividi dei propri soggetti, l’uso delle ombre come parti viventi della scena ritratta, la complessità della composizione e la compresenza di diversi piani nell’immagine, sono alcuni dei tratti distintivi dello stile fotografico di Fulvio Bugani che saranno trattati durante il workshop. Nella prima giornata sarà dato spazio all’analisi delle immagini dei partecipanti, tramite la lettura portfolio e considerazioni sulla fotografia e sui suoi elementi fondamentali. Nella seconda, verrà dedicata la mattinata all’uscita fotografica nella città di Bari e il pomeriggio alla revisione di alcuni scatti dei partecipanti. Non ci sono particolari requisiti tecnici o esperienze pregresse necessarie per partecipare. Workshop riservato ad un massimo di 15 partecipanti, con  prenotazione obbligatoria. Maggiori dettagli e costi su www.worldpressphotobari.it

 

La rassegna World Press Photo Talks, che è stata avviata lo scorso 15 ottobre e prevede dieci appuntamenti gratuiti fino al prossimo 12 novembre, è nata con l’intento di approfondire tematiche di grande attualità, a partire dallo spaccato della realtà offerto da lavori di racconto e reportage come quelli partecipanti, annualmente, a questa esposizione, secondo un approccio che mette in relazione informazione, percezione e realtà

 

Quanto è grave la crisi climatica? Fa davvero sempre più caldo? Cosa significa raccontare l’oggi con le foto? E con le canzoni? Chi sono i nuovi italianə? Come stanno cambiando le città e che impatto ha il turismo sulla vita dei cittadini? A queste ed altre domande proveranno a rispondere i numerosi ospiti che si alterneranno sul palco della sala conferenze del Teatro Margherita, adiacente allo spazio espositivo, dal 15 ottobre al 12 novembre. Tutti i fine settimana artisti, giornalisti ed esperti dialogheranno tra di loro e interagiranno col pubblico aiutando a ridurre la distanza tra la realtà e ciò che, di essa, si percepisce.

 

Gli ospiti dei talk 

 

FEDERICO GRAZZINI

Meteorologo che vive e lavora tra Emilia-Romagna e Monaco di Baviera. All’attività di ricerca unisce quella di divulgazione; ha pubblicato con Sergio Rossi, il libro Fa un po’ caldoBreve storia del riscaldamento globale e dei suoi protagonisti (Fabbri, 2020).

 

ANNALISA CORRADO

Ingegnera meccanica con Dottorato in energetica, è ecologista, esperta nel settore della transizione ecologica e attivista per la giustizia climatica. Con Alessandro Gassmann ha ideato #GreenHeroes, progetto da cui è nato il libro Io e i Green Heroes pubblicato da Piemme nel 2022. È anche autrice di Le ragazze salveranno il mondo (People, 2020) e contributrice di diversi libri legati al mondo della transizione ecologica.

VALERIA MONGELLI

Fotografa e giornalista freelance. Nata a Bari nel 1990, vive a Bruxelles e lavora per BloombergAFPAP. Fa parte dell’agenzia fotografica Hans Lucas. I suoi lavori sono stati pubblicate su riviste internazionali quali GuardianNew York TimesLe Monde, Der Spiegel, and El País. Nel 2021 è stata candidata al Premio Pulitzer

 

MARCO MASTRANDREA

Fotogiornalista e filmmaker, ha collaborato con riviste italiane e internazionali, è coautore del progetto ‘Archivio Desaparecido’. È coautore dell’inchiesta “Un gioco di società” vincitrice del Premio Roberto Morrione nel 2019. Ha vinto il Cross Border Cooperation Prize con l’inchiesta “On the run from the past” al programma Stars4media di Europe’s Media Lab – Fondation Euractiv nel 2020. Dal 2019 è membro del Centro di Giornalismo Permanente, un collettivo con base a Roma di professionisti freelance dell’informazione.

 

FULVIO BUGANI

Nato a Bologna nel 1974. Ha iniziato a lavorare come fotografo nel 1995 e, dopo una stretta collaborazione con i maggiori studi fotografici di Bologna, nel 1999 ha fondato il proprio studio Foto Image. Fotografo professionista freelance da oltre 20 anni, ha collaborato con numerose associazioni e ONG, tra le quali Medici Senza Frontiere e Amnesty International, per la quale ha partecipato a diversi progetti sui diritti umani, l’immigrazione clandestina e il diritto alla casa. I suoi lavori sono stati pubblicati su riviste e siti web internazionali come TIME LightBoxLFI – Leica Fotografie InternationalThe GuardianMarie ClairePlayboy Cubadebate. Nel 2015 è stato vincitore di World Press Photo grazie ad un lavoro sui transgender indonesiani.

 

World Press Photo Talks prosegue…

 

Sabato 5 novembre | Ore 18.30

L’Italia nel pallone – Raccontare lo sport

Ospiti: Giuseppe Sansonna, Daniele Manusia

 

Venerdì 11 novembre | Ore 18.30

Abitare oggi – Cittadini, turisti ed esclusi

Ospiti: Tomaso Montanari, Alessandro Coppola

 

Sabato 12 novembre | Ore 18.30

Un ultimo commosso saluto alla Seconda Repubblica – Il racconto politico al tempo dei social

Presentazione del libro “Un ultimo commosso saluto ad un uomo molto amato” (PEOPLE 2022)

Ospiti: Pieter Freibeuter, Max Collini  

INDICAZIONI PER L’ACCESSO AI TALK

Tutti gli incontri presenti nel programma di World Press Photo Talks si svolgono durante i fine settimana dal 15 ottobre al 12 novembre 2022, nella Sala Conferenza del Teatro Margherita di Bari. Salvo diversamente specificato, l’accesso a tutti gli incontri è gratuito, previa prenotazione sul sito www.worldpressphotobari.it e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Resta intanto aperta ai visitatori fino al prossimo 13 novembre, nello spazio espositivo del Teatro Margherita, la 65° World Press Photo Exhibition che, a Bari, è organizzata da CIME – realtà pugliese ormai tra i maggiori partner europei della World Press Photo Foundation di Amsterdam – con il sostegno della Regione Puglia, del Teatro Pubblico Pugliese e del Comune di Bari. In occasione del ponte di Ognissanti, infine, nelle giornate di sabato 29, domenica 30, lunedì 31 ottobre e martedì 1 novembre, sarà possibile partecipare ad una visita guidata della mostra alle ore 17 o alle 18.30 in compagnia del fotografo Massimo Barberio, al costo di 4,00 euro in aggiunta al ticket di accesso. 

 

MASSIMO BARBERIO
Pugliese classe 1983, dopo aver viaggiato in lungo e largo, documentando rivoluzioni e missioni umanitarie, lavorando per musei istituzioni e organizzazioni non governative, fa ritorno a Bari dove continua a lavorare e insegnare per diversi anni; in pieno lockdown decide quindi di rilevare la vecchia officina del padre per renderla la sua officina creativa, la Scattiera, studio fotografico e galleria, una scommessa avviata a ridosso della Murgia.

 

ORARI

Lunedì, Martedì, Mercoledì e Giovedì: 10.00 – 21.00
Venerdì e Sabato: 10.00 – 23.00

Domenica: 10.00 – 21.00

(La biglietteria chiude 30 minuti prima)

TICKET 

  • TICKET INTERO: € 8,00
  • UNDER 30 | OVER 65: € 6,50
  • GIORNALISTI/E CON TESSERINO: € 6,50
  • GUIDE TURISTICHE CON TESSERINO: € 6,50
  • SCUOLE (scuole secondarie): € 4,00
  • MARTEDÌ UNIVERSITARIO: € 5,00
  • GRUPPI: € 6,50 (min 15 persone, con prenotazione. Per ogni 15 visitatori, il 16esimo avrà un biglietto omaggio).
  • INGRESSO GRATUITO: diversamente abili e loro accompagnatori, ragazzi sotto i 12 anni e giornalisti con tesserino in corso di validità che abbiano fatto richiesta di accredito stampa almeno 48h prima tramite una mail all’indirizzo press@worldpressphotobari.it, con i dati necessari: nome e cognome, testata, e-mail.

Info: + 39 351 145 9819 | info@worldpressphotobari.it

Online ticket: https://www.liveticket.it/cime

Sito web: www.worldpressphotobari.it

Facebook: www.facebook.com/worldpressphotobari

Instagram: www.instagram.com/worldpressphoto_bari

redazione

LASCIA UN COMMENTO