Vicenda di usura bancaria a Valenzano: cliente sconfigge la banca e ottiene risarcimento per 30 mila euro

0
3689
Usura, ufficio stampa Consiglio regionale Piemonte

La Corte di Appello di Bari (seconda sezione Civile) con la sentenza n. 990 del 04.06.2018 e’ stata una delle prime in Italia ad allinearsi all’indirizzo del giudice di legittimita’ (da ultimo con sentenza n. 23192 del 04.10.2017), secondo cui in caso di usurarieta’ del solo tasso di mora consegue, in applicazione della sanzione civilistica prevista dalla normativa antiusura (legge 108/1996), la conversione forzosa del mutuo da oneroso a gratuito. La nota è giunta in redazione su segnalazione dell’avvocato Antonello Falco.

I giudici baresi, pertanto, accogliendo la tesi di una coppia di coniugi di Valenzano (Bari) F.D e M. D.D., difesi dall’avv. Antonello Falco, hanno condannato l’istituto di credito alla restituzione in favore della coppia di una somma pari a  30.000,00 euro versati dai mutuatari in costanza di mutuo. Questa sentenza – spiega l’avv. Antonello Falco – rappresenta al contempo lucida e chiara applicazione della normativa antiusura e un segnale di speranza a tutti coloro che rinunciano alla tutela dei propri diritti per il timore di affrontare in sede legale una controparte più forte  dal punto di vista finanziario e, purtroppo, anche politico.

Antonio Carbonara

 

LASCIA UN COMMENTO