VERSO SUD’ 2022 TEATRO: VENERDÌ 11 NOVEMBRE A CORATO “NA CREATURE” DI TEATRINGESTAZIONE

0
34

‘VERSO SUD’ 2022
TEATRO: VENERDÌ 11 NOVEMBRE A CORATO
“NA CREATURE”
DI TEATRINGESTAZIONE

Un fatto di cronaca, la morte per mano di un carabiniere di un ragazzino napoletano che tentava una rapina, diventa pre-testo per una riflessione spietata sugli scenari della povertà educativa e una denuncia durissima sulle ragioni che ne sono la causa.

Venerdì 11 novembre, alle ore 21 nell’auditorium dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Federico II Stupor Mundi” in via Via Teano, 86 Corato (BA), per il terzo appuntamento della sezione “A maggese”, il festival Verso Sud propone lo spettacolo teatrale “NA Creature”, della compagnia napoletana TEATRINGESTAZIONE.

Ideazione e Cura Teatringestazione, Regia Gesualdi | Trono
Dramaturg Loretta Mesiti, Ambienti sonori e musiche dal Vivo Alessandro Pezzella
Regia video Antonio Arte, Assistente alla regia Giovanni Passariello
Co-produzione Fondazione Feltrinelli e Teatringestazione nell’ambito del progetto Atlante degli immaginari.

NA Creature: la percezione di un pericolo incombente porta ad accettare un permanente stato di emergenza: educativa, abitativa, lavorativa, criminale, in virtù del quale si abdica alle proprie libertà piegandosi ad una vita condizionata. Nessuno può dirsi innocente.
La povertà educativa è una precisa strategia politica. Non riguarda soltanto l’insufficienza della scuola, ma l’indifferenza di un intero paese. Di povertà educativa è morto Ugo Russo, a soli 15 anni: la scuola, impotente, che si abbandona appena si può, un’adolescenza tra lavoretti mal pagati e umilianti, un tentativo di rapina finito in tragedia.
Quel che è accaduto a Ugo sarebbe potuto succedere a tanti degli adolescenti che crescono nelle periferie culturali delle grandi città.
NA Creature è dedicato ad Ugo, ai ragazzi di Napoli e di tutte le periferie culturali. La sua tragedia si fa parola poetica nella voce di un adolescente della sua stessa età e della stessa città. La lettura della parodo è affidata a tre insegnanti locali. I testi del coro sono tratti da articoli di cronaca e testimonianze raccolte su internet. Il prologo è un videogame, giocato dal vivo.
Lo spettacolo sostiene il Comitato Verità e Giustizia per Ugo Russo.

Teatringestazione è una compagnia teatrale e multidisciplinare con base a Napoli, fondata nel 2006 da Gesualdi | Trono; a cui si unisce nel 2007 Loretta Mesiti in qualità di dramaturg. La compagnia coinvolge diversi artisti e performer che prendono parte alle produzioni e ai progetti culturali. Lavora in contesti nazionali e internazionali, sia indipendenti che istituzionali, creando opere d’arte, dispositivi partecipativi e multiformi, programmi di formazione ed educazione, concentrandosi sui processi di condivisione.
Lavora anche con soggetti fragili, in contesti socialmente svantaggiati, tra cui le carceri, il manicomio criminale, gli immigrati, gli anziani e le persone con disabilità. Molti contesti notevoli hanno ospitato Teatringestazione, come: Welcome to Socotra Festival, Fondazione Feltrinelli – Milano; ConTempo, Kaunas (LTU); Matera-Basilicata 2019 ECoC; Valletta 2018 ECoC (MLT); International Culture Summit, Edinburgh (GB-SCT); DMZ Research Lab and Open Forum, Seoul (KOR); Dance Interfaces, Tenerife (ES); CAMP_iN, San Luis Potosì (MEX); Institut für Theater Film und Medienwissenschaft – Goethe Universität, Frankfurt am Main (DE); About a City, Fondazione Feltrinelli – Milano; La Soffitta – DAMS, Bologna; CRT – Triennale Teatro dell’Arte, Milano; Play K(ey) – Zona K, Milano; APACHE – Teatro Litta, Milano; Trasparenze Festival – Modena; Testimonianze Ricerca Azioni – Teatro Akropolis, Genova; Finestre sul Giovane Teatro – Teatro Ridotto, Bologna; Rai Suite – Rai Radio 3; Presente/Futuro – Teatro Libero, Palermo; Contrappunti – Tam Teatromusica, Padova; Inventaria Festival – Teatro dell’Orologio, Roma; Rossobastardo Live fringe Festival dei Due Mondi – Spoleto; Il Carcere Possibile – Teatro Mercadante, Napoli; PAN – Palazzo delle Arti di Napoli; DiARC – Università Federico II di Napoli;; MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Ingresso gratuito con prenotazione al form https://forms.gle/GECuwm3LPZgAXBft5
Info su whatsapp con link: https://wa.me/message/FIS6KRCRPQCLH1

“A maggese” è la sezione teatrale del festival Verso Sud, curata da Roberto Corradino.
A Maggese, ovvero terra a riposo dallo spettacolo a tutti i costi e costi quel che costi, un anno in cui ci mettiamo in ascolto della terra del teatro per prepararci a dare frutto. Un anno di ricognizione per reinnestare le colture che ci piacciono – la confusione dei generi, il convivio come misura dei rapporti umani, l’attore come volano della scena su quella strana pianta che è la performance e che è il performer la natura pura dell’attore. Lavori che preparano il terreno per gli anni a venire, verso l’ecosistema che vogliamo.

A maggese proseguirà il 10 dicembre con Era meglio Cassius Clay, regia e drammaturgia di Rita Frongia. In scena Angela Antonini, Gianluca Balducci, Stefano Vercelli, una produzione Artisti Drama APS

“Verso Sud” è un progetto di arte pubblica e arti performative curato dall’APS Lavorare stanca. Nato nel 2015 nella Murgia del nord barese con epicentro a Corato, “Verso Sud” cerca la costruzione di nuovi orizzonti relazionali e sociali attraverso la contaminazione di linguaggi artistici differenti (poesia, letteratura, musica, teatro, arte pubblica, installazioni) attraverso attività performative site specific, azioni di arte pubblica e progetti educativi multidisciplinari. L’obiettivo è la costruzione di un ecosistema culturale fatto di persone, organizzazioni, luoghi e progetti.

L’associazione di promozione sociale Lavorare Stanca è attiva in Puglia dal 2015 e quest’anno è stata ammessa dal Ministero della Cultura al Fondo Unico per lo Spettacolo 2022-2024 come progetto multidisciplinare. Il progetto è sostenuto anche da Regione Puglia, Comune di Corato e Comune di Ruvo di Puglia e gode del patrocinio di Rai Puglia.

Corato 7 novembre 2022

Redazione

LASCIA UN COMMENTO