‘VERSO SUD’ 2022: GLI APPUNTAMENTI DI DICEMBRE 

0
75

‘VERSO SUD’ 2022

GLI APPUNTAMENTI DI DICEMBRE 

Fitto, intenso e rituale l’ultimo mese di programmazione di “Verso Sud – ecosistema culturale” il festival multidisciplinare curato dall’APS Lavorare stanca.mSono ben sei gli eventi in cartellone: performance, teatro, musica, una produzione originale partecipata e una sorpresa per Capodanno. Il 10 dicembre Verso Sud ha festeggiato l’arrivo della mia Madonna dei Gigli a Piazza Abbazia; un progetto installativo e performativo  di “Street Art & Santità” a cura di Claudia Fabris. L’inaugurazione della Madonna dei Gigli è stata l’occasione per una piccola processione laica che da Chiostra d’Onofrio, passando attraverso la via della poesia di Paolo Maria Cristalli è arrivata in Piazza Abbazia, dove si è tenuto un omaggio al poeta abruzzese scomparso pochi giorni fa, facendo risuonare tra le case in piazza la sua voce e il suo poemetto “Parlato per l’Inverno”, quello con cui inaugurò Verso Sud nel 2016. Mercoledì 14 Verso Sud torna nel Teatro Comunale di Ruvo di Puglia, dove alle 21.00 è in programma il concerto/performance “Human Rites” del cantante, musicista, poeta e attore anglo-italiano Beercock. L’ancestrale, il rituale, la danza e il canto individuale e corale, sono gli elementi identitari di questo lavoro che sarà preceduto (12 e 13) dal laboratorio aperto alla cittadinanza VOCE CORPO RITO.

Il terzo appuntamento di dicembre è dedicato all’esplorazione di nuovi confini: il 17 dicembre ISS! Contest in collaborazione con Fondazione Vincenzo Casillo e l’assessorato alle politiche produttive, arriva in Zona Industriale Sant’Elia presso la sala conferenze della Fondazione, per sperimentare nuove modalità fruitive e relazionali degli spazi di lavoro. Due contest dedicati agli Under 35: uno di musica, l’altro di illustrazioni sul tema “ecosistemi: culture, colture e produzioni”.

Grande attesa mercoledì 21 per la “Cattedrale Vivente” di Roberto Corradino; una produzione originale per Verso Sud, un grande cantiere di comunità per un rito “teatrale”, un evento performativo nel giorno del solstizio d’inverno che coinvolgerà cittadini, associazioni culturali scuole come il Liceo artistico Federico II di Corato e l’Istituto N. Fornelli di Bari di associazioni culturali e di volontariato, associazioni di categoria, parrocchie. L’appuntamento per prender parte a questo grande rito è alle ore 20:30 presso la Cantina Sociale Terra Maiorum.

Ancora qualche giorno di attesa prima di conoscere il grande evento previsto per animare, la notte di capodanno, Piazza Cesare Battisti. Possiamo solo dire che si tratterà di un concerto che vedrà protagonista una grande firma della musica d’autore italiana.

Informazioni al numero 3884643132.

“Siamo davvero orgogliosi – ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Corato Beniamino Marcone – di essere a fianco ancora una volta di Verso Sud. Il riconoscimento  ministeriale poi, conferma la validità del progetto e la sua grande espressione innovatrice nel panorama dell’arte e della cultura. Questo festival rappresenta, come anche gli stessi amici di Lavorare Stanca amano dire, un vero e proprio ecosistema culturale, che è strettamente connesso con la nostra stessa visione: stare in rete, essere rete, offrire opportunità espressive.

“Il 2022 di Verso Sud è stato quello che ci aspettavamo: un anno di profonda trasformazione, ricco di tante sorprese come ogni erranza esige – ha detto il presidente di Lavorare Stanca Luigi Piccarreta. I dispositivi artistici e relazionali che abbiamo attraversato sin ora sono stati molteplici: dai concerti in piazza alla costruzione e animazione di marionette, dal teatro di grandi maestri del contemporaneo a racconti di migrazioni familiari nell’intimità dello studio di un’architetta, dalla trasformazione visionaria di spazi con artisti internazionali alla transumanza da Ruvo a Corato, dai laboratori con bambini e ragazzi agli esercizi di ospitalità della parola. Il mese di dicembre è la chiusura del cerchio di questo percorso con un’immersione nel rito, tecnologia spirituale centrale nella storia dell’umanità, che oggi fa fatica a resistere se non nelle tradizioni. “

 

“Verso Sud” è un progetto di arte pubblica e arti performative curato dall’APS Lavorare stanca. Nato nel 2015 nella Murgia del nord barese con epicentro a Corato, “Verso Sud” cerca la costruzione di nuovi orizzonti relazionali e sociali attraverso la contaminazione e l’unione di linguaggi artistici differenti (poesia, letteratura, musica, teatro, arte pubblica, installazioni e altro) attraverso attività performative site specific, azioni di arte pubblica e progetti educativi multidisciplinari. Obiettivo è la costruzione di un ecosistema culturale fatto di persone, organizzazioni, luoghi e progetti.

L’associazione di promozione sociale Lavorare Stanca è attiva in Puglia dal 2015 e quest’anno è stata ammessa dal Ministero della Cultura al Fondo Unico per lo Spettacolo 2022-2024 come progetto multidisciplinare. Il progetto è sostenuto anche da Regione Puglia, Comune di Corato e Comune di Ruvo di Puglia e gode del patrocinio di Rai Puglia.

Corato 11 dicembre 2022

Redazione

LASCIA UN COMMENTO