TRAME CONTEMPORANEE || dal 13 ottobre al Teatro Kismet al via la prima edizione del festival di drammaturgia contemporanea della Compagnia Malalingua

0
74

TRAME CONTEMPORANEE || dal 13 ottobre al Teatro Kismet al via la prima edizione del festival di drammaturgia contemporanea della Compagnia 

 

DAL 13 OTTOBRE AL 27 NOVEMBRE

Teatro Kismet Opera – Cittadella degli Artisti

TRAME CONTEMPORANEE

Al via la prima edizione del festival di drammaturgia contemporanea della compagnia Malalingua

 

 

Prenderà avvio il 13 ottobre, per concludersi il 27 novembre“Trame Contemporanee”, prima edizione del festival dedicato alla drammaturgia contemporanea a cura della Compagnia Malalingua realizzato con il sostegno di MiC – Direzione Generale SpettacoloRegione PugliaComune di MolfettaFincons Group, il patrocinio del Comune di Bari e le partnership di Teatri di BariCittadella degli ArtistiBabiloniaArti Sinespazio 3.0 e Anomalia. Il festival ideato e diretto da Marianna de Pinto e Marco Grossi, per questa prima edizione è intitolato “Volti”, le attività saranno presentate in diretta streaming sulla pagina Facebook della Compagnia Malalingua martedì 11 ottobre alle ore 19:00 e si articoleranno in quattro settimane caratterizzate da altrettante sotto-tematiche in cui spettacoli teatrali, reading, differenti attività laboratoriali e talk show si alterneranno negli spazi del Teatro Kismet Opera (Bari) e della Cittadella degli Artisti (Molfetta).

Il festival, pensato per dare spazio alla drammaturgia contemporanea, propone un programma ricco di attività che valorizzano la scrittura contemporanea del teatro ospitando personalità di rilievo nazionale come Antonio Calenda e Luca Mazzone del Teatro Libero di Palermo e dedicando un focus al duo artistico Bruni/Antonino previsto nella seconda settimana alla Cittadella degli Artisti. Coinvolge, inoltre, giovani artisti con produzioni presentate in anteprima nazionale e si fonda sulla collaborazione del territorio attraverso il coinvolgimento del giovane pubblico con un “osservatorio critico” e la realizzazione di talk e approfondimenti che mirano ad accorciare le distanze tra pubblico e artisti. All’interno di questa prima edizione del Festival debutterà in prima nazionale la nuova produzione della Compagnia Malalingua impegnata nella realizzazione, attraverso laboratori partecipati di scrittura autobiografica, nel progetto “Ritratti”: un processo di ricerca, prima che una performance, che vede la preziosissima collaborazione del Centro Antiviolenza Pandora di Molfetta. “Ritratti” nasce dalla scrittura autobiografica, esplora l’immagine attraverso l’autoritratto, con il desiderio di ripercorrere i segni, le tracce di cui si compone il tessuto epidermico di un viso, così come la trama di una storia. Il progetto, che vede la collaborazione dell’antropologo Felice Di Lernia, della fotografa Cristina Ki Casini, dell’artista Cristina Gardumi e della coreografa Jacqueline Bulnes, produrrà una mostra fotografica legata all’autoritratto e la cui audioguida sarà la voce audio registrata dalle autrici delle storie con le  trame che diverranno materia prima di una rielaborazione drammaturgica a cura di Marianna de Pinto. Dodici storie, per altrettante performer, invaderanno il Centro storico di Molfetta nelle date del 2526 e 27 novembre, coinvolgendo ogni spettatore in un passo a due con l’attrice, intimo e suggestivo. Il sogno e il senso del nostro divenire è nella prossimità, nel dialogo e nell’incontro e questo progetto è un inno allo sguardo, agli occhi di donna di un territorio e ai suoi segreti.

A ribadire l’attenzione del festival dedicata alla scrittura per il teatro è il Concorso di Drammaturgia “Trame Contemporanee” curato dalla Compagnia Malalingua con il coinvolgimento di autori, registi, operatori del settore teatrale e la supervisione di Davide Carnevali.

Si comincia giovedì 13 ottobre al Teatro Kismet Opera con una prima settimana dedicata alla nostra attualità dal titolo “Presente Indicativo” che terminerà sabato 15 ottobre. Dopo l’inaugurazione del festival Trame Contemporanee prevista per le ore 19:00 nel foyer del teatro con presentazione del progetto e degustazione, torna in scena a Bari, dopo le repliche al Teatro Vittoria di Roma e in vista delle tappe milanesi del prossimo dicembre, “Il Colloquio – The Assessment” (ore 21:00) spettacolo scritto e diretto da Marco Grossi, con Giuseppe ScodittiFabrizio LombardoAlessandra MortellitiWilliam VolpicellaValentina GadaletaMarco GrossiAlessandro Anglani e Augusto Masiello. Una produzione Malalingua e Teatri di Bari vincitrice del bando SIAE Nuove Opere “PER CHI CREA” 2019. Lo spettacolo è un progetto sostenuto dal Ministero della Cultura e dal Programma Straordinario per lo Spettacolo dal Vivo della Regione Puglia. Al centro della commedia, il racconto ironico e paradossale di un fenomeno estremamente diffuso e attuale, che interseca dinamiche e conseguenze sociali del mondo del lavoro: l’aumento della competitività come elemento propulsore di alterazioni emotive e comportamentali. Spettacolo che replicherà nelle due serate successive seguito, venerdì 14 ottobre, da “Bazar – Il dopofestival”, incontro con i protagonisti della pièce, e introdotto, sabato 15 ottobre, da “Onda Anomala”, talk show a cura di Anomalia in diretta dal foyer del Teatro Kismet.

Saranno le donne del mondo dell’arte e della cultura, invece, le protagoniste di “I volti degli artisti e i volti delle donne” nella seconda settimana di festival (28 – 30 ottobre) in programma alla Cittadella degli Artisti. Un approfondimento tutto al femminile che si aprirà venerdì 28 con “Rosa dalla paura all’America” (ore 19:00), spettacolo tratto dall’autobiografia orale di Rosa Cassettari scritto, diretto e interpretato da Nora Picetti seguito da “Schiaparelli Life”(ore 21:00), pièce incentrata sulla vita della stilista italiana, interpretata da Nunzia Antonino e Marco Grossi per la regia di Carlo Bruni. Nella giornata successiva, sabato 29 ottobre, in programma il reading di Nora Picetti dall’autobiografia del Premio Nobel per la Pace Wangari Maathai  “Solo il vento mi piegherà” impreziosito dalla performance estemporanea di danza e musica dal vivo “Ludus #Wangari” di e con Carmen De Sandi e Giuseppe Pascucci (ore 19:00) e l’anteprima regionale di “Insight Lucrezia”(ore 21:00), concerto teatrale diretto da Carlo Bruni con Nunzia Antonino e l’ensemble Orfeo Futuro; mentre, a conclusione di questa seconda settimana, domenica 30 ottobre, andranno in scena “Artemisia”(ore 18:00), spettacolo dedicato alla pittrice Artemisia Gentileschi con la regia e le coreografie di Carmen De Sandi (produzione Arti Sinespazio 3.0), e “Lenor”(ore 20:00) di Enza Piccolo, Nunzia Antonino e Carlo Bruni dedicato a Eleonora de Fonseca Pimentel.

Sarà un viaggio nel passato, invece, quello di “I volti degli artisti da Dioniso a Artemisia” nella terza settimana di festival (10-13 novembre) che si aprirà giovedì 10 novembre, alla Cittadella degli Artisti, con “Indagine sull’Orestea” un percorso di approfondimento e ricerca condotto dal regista Antonio Calenda diviso in tre lezioni-spettacolo basate, in questa edizione, sulla tragedia eschilea dell’Agamennone (10 novembre, ore 10:00 – 11 novembre, ore 10:00 – 12 novembre, ore 21:00). A chiudere la prima giornata di questo terzo weekend “Onisio Furioso” (ore 21:00) di Laurent Gaudé, spettacolo sul tema della modernità del mito per la regia, scena e paesaggio sonoro di Luca Mazzone (Teatro Libero Palermo). In programma venerdì 11 novembre “Crying Animal”(ore 20:00), performance di Jacqueline Bulnes & Niklas Emborg Gjersøe e “Ludus meets Lady’s Blues” (ore 21:00), performance estemporanea di danza e musica dal vivo a cura di Carmen De Sandi e Giuseppe Pascucci; sabato 12 novembre in scena “Alba su Parigi”(ore 19:00), studio teatrale tratto da “Diplomazia” del drammaturgo Ciryl Gély per la regia di Davide Petruzzella mentre domenica 13 novembre sarà la volta della prima nazionale di “Arte Mi Sia” (ore 21:00), nuova produzione di Anomalia dedicata ad Artemisia Gentileschi.

Il festival si concluderà alla Cittadella degli Artisti di Molfetta con “Ritratti di Persona” (24-27 novembre) incentrato sul progetto “Ritratti” nato da una collaborazione tra Malalingua ETS, il Centro Antiviolenza Pandora di Molfetta, Teatri di Bari (TRIC) e La Cicloide di Felice Di Lernia e coinvolge operatrici e utenti del Centro all’interno di un gruppo diversificato di donne e uomini del territorio. Giovedì 24 novembre, dopo l’inaugurazione della mostra fotografica di “Ritratti” realizzata durante i laboratori messi a punto nei mesi precedenti, verrà presentato il  Concorso di Drammaturgia “Trame Contemporanee”(ore 20:00). Andrà in scena, invece, nei tre giorni successivi – nel centro storico di Molfetta – lo spettacolo itinerante “Ritratti” scritto e diretto da Marianna de Pinto con le coreografie di Jacqueline Bulnes( 2526 e 27 novembre a partire dalle ore 19:00). Chiude la serata del 26 novembre (ore 21:00) Med Free Orkestra feat Roy Paci in “Wormhole”, concerto che propone il nuovo progetto discografico della band.

Tra le attività collaterali del festival, troviamo “Onda Anomala”, talk show a cura di Anomalia; Bazar – il Dopofestival, momento in cui si incontreranno i protagonisti degli spettacoli in programma e diversi laboratori come quello di scrittura autobiografica e di fotografia autoritratto. Verrà inoltre costituito un osservatorio critico che comprenderà ragazzi under-25 che seguiranno il festival con scritti e interviste realizzate in occasione degli spettacoli del festival.

Giovedì 13 – venerdì 14 – sabato 15 ottobre

Teatro Kismet

IL COLLOQUIO – the Assessment

INFO E BOTTEGHINO TEATRO KISMET

Info 080 579 76 67 – 335 80 52 211 / botteghino@teatrokismet.it.

Ticket online: https://www.vivaticket.com/it/Ticket/il-colloquio-the-assessment/192350

I biglietti sono disponibili al botteghino del Teatro Kismet (Strada San Giorgio martire 22/F) e online sul circuito Vivaticket.com

CONTATTI COMPAGNIA MALALINGUA

info.malalingua@gmail.com

www.associazionemalalingua.it

Facebook.com/Malalingua

Facebook.com/il.colloquio.the.assessment

 

Redazione

LASCIA UN COMMENTO