«The Funk Crusade Tour», Cory Henry e i Funk Apostles al Teatro Forma di Bari

0
946

Sabato 2 dicembre, alle 21,30, prosegue «Around Jazz», la stagione musicale 2017-2018 del Teatro Forma di Bari (via Fanelli 206/1): sul palco il nuovo fenomeno del jazz americano Cory Henry, insieme ai Funk Apostles, in «The Funk Crusade Tour» (biglietti in vendita al botteghino del teatro e su bookingshow.com – Infotel: 080.501.81.61). Se alla base del jazz c’è il blues, senza dimenticare la musica che si suonava (e cantava) nelle chiese, in cui tantissimi jazzisti hanno mosso i primi passi sui propri strumenti, Cory Henry, newyorkese, classe 1987, è l’ultimo felice anello di questa lunga tradizione. Pianista e organista jazz, ma anche praticante del gospel, del soul e del funk, vanta già tre dischi – Gotcha Now Doc (2012), First Steps (2014), e The Revival (2016) – e tre Grammy Awards, oltre alla collaborazione negli Snarky Puppy, una delle più elettrizzanti novità emerse nel jazz dell’ultimo decennio.

 

 

Sul palco del Forma oltre a Henry (organo e tastiere), suoneranno Nicholas Semrad (tastiere), TaRon Lockett (batteria), Sharay Reed(basso), Adam Agati (chitarra), e le coriste Denise Stoudemire e Tiffany Stevenson.

Tra i migliori organisti della sua generazione, che suonano l’Hammond B-3, Cory Henry è stato un bambino prodigio, suonando sia il piano che l’organo (già ad appena due anni), facendo il suo debutto al leggendario Apollo Theater di New York, tempio della black music, quando aveva solo sei anni. In America, Cory Henry è considerato, a buon diritto, un membro di quel ristretto club di musicisti che stanno immettendo nuova linfa nei generi più tradizionali come jazz, gospel, R&B. Ha lavorato in studio e suonato in giro con un numero incommensurabile di artisti, inclusi Yolanda Adams, Stanley Brown, Israel Houghton, P. Diddy, Kirk Franklin, Kenny Garrett, Donnie McClurkin, Boyz II Men, Michael McDonald, Bruce Springsteen, i Roots, Robert Glasper e tanti altri.

Cory Henry & The Funk Apostles è il suo ultimo progetto e la sua nuova passione, a cui partecipano alcuni tra i migliori musicisti al mondo, presi per mano per portare alla luce le sue concezioni musicali.

redazione

LASCIA UN COMMENTO