Teatro Radar (Monopoli) – venerdì 4 novembre in scena “La stanza di Agnese” nel trentennale della strage di via D’Amelio

0
87

 Teatro Mariella (Monopoli) – Al via la Stagione teatrale 2022/23

Venerdì 4 novembre l’inaugurazione con “La stanza di Agnese” nel trentennale della strage di Via D’Amelio

Primo appuntamento della stagione teatrale 2022/2023 del teatro Mariella di Monopoli venerdì 4 novembre, alle 21.00 con La stanza di Agnese diretto e interpretato da Sara Bevilacqua.

Lo spettacolo, che eccezionalmente si terrà al teatro Radar, porterà in scena il ricordo di Paolo Borsellino a trent’anni dalla strage di via D’Amelio. Era il 19 luglio del 1993 infatti quando la mafia fece esplodere una Fiat 126 imbottita di tritolo uccidendo il giudice Borsellino e gli agenti della scorta.

 

La nuova produzione Meridiani Perduti Teatro è a lui dedicata con un monologo emozionante e commovente. Si tratta di un dialogo incessante tra Agnese Piraino Leto in Borsellino e suo marito Paolo, che continua tra le pieghe dei ricordi, con toni di tenerezza quando si tratta dei propri figli e di indignazione nei confronti dei traditori dello Stato. Colpita da una grave malattia, Agnese ricostruisce la sua esistenza attraverso i ricordi di una vita, sin da quando, figlia del presidente del Tribunale di Palermo incontra per la prima volta Paolo, giovane pretore a Mazara del Vallo. Da questo momento parte la narrazione della sua crescita accanto al marito e della scoperta di una Palermo diversa, meno luccicante di quella a cui era abituata, ma forse più bella, anche se disgraziata, passando attraverso i primi anni di matrimonio e la nascita dei figli. Fino a narrare i momenti più bui, compresa la morte di amici e colleghi di Paolo; i rapporti con la scorta che diventa parte della famiglia; la difficoltà di accettare la situazione da parte dei figli. Ma anche l’altro lato di Paolo, quello giocoso e sempre pronto allo scherzo. Il lavoro nel pool antimafia accanto a Giovanni Falcone fino alla terribile morte di quest’ultimo. Infine il tradimento da parte di chi avrebbe dovuto combattere al suo fianco.

Una ferita ancora aperta nel nostro Paese tra indagini, processi, depistaggi e sentenze per una verità troppo dura da accettare.

 

La stanza di Agnese, scritto da Osvaldo Capraro, è uno spettacolo di memoria e  denuncia, che si avvale del supporto di TRAC_Centro di residenza teatrale pugliese, il sostegno di Factory Compagnia Transadriatica, in sinergia con la Scuola Di Formazione Antonino

 

Caponnetto. Si replica sabato 5 novembre in matinée al Teatro Mariella con un appuntamento destinato esclusivamente alle scuole.

 

La stagione teatrale, intitolata Facciamo memoria, fa parte del progetto più ampio Visioni d’insieme frutto della collaborazione di tre realtà del territorio, l’associazione Ubuntu non solo teatro aps, APAD e Allegra brigata. In particolare Ubuntu, per l’annualità 2022/23 è impegnata nella gestione della programmazione del Teatro Mariella di Monopoli per offrire al pubblico occasioni sempre più diversificate e organizza anche incontri filosofici su temi di grande attualità.

 

Dopo La stanza di Agnese infatti la stagione del teatro Mariella proseguirà con i Caffè filosofici (Fare Filosofia a Teatro) in collaborazione con la Società Filosofica Italiana. Il ciclo si inaugura domenica 20 novembre alle 18.00 alla Biblioteca Rendella con l’incontro sul tema Cittadinanza e impegnoMercoledì 7 dicembre, alle 21.00, al teatro Mariella invece va in scena la physical comedy Contrattempi moderni con Raffaello Tullo.

 

Info: 

Associazione Ubuntu non solo teatro aps

associazioneculturale.ubuntu@gmail.com tel. 3394695481 – 3317772088

Botteghino del Teatro Mariella

Largo Cardinale Marzati, Monopoli – Info: 3317772088 – da Lun a Ven 16.00-19.00

Botteghino ℅ La Biottega benefit

Via Cavalieri di Malta, 94 – Putignano – Info: 0804059157 – da Lun a Sab 8.30-13.00/17.00-20.30

Redazione

LASCIA UN COMMENTO