TEATRO MADRE FESTIVAL – LA VI EDIZIONE IN PROGRAMMA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SANTA MARIA DI AGNANO

0
312

TEATRO MADRE FESTIVAL

LA VI EDIZIONE IN PROGRAMMA

AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SANTA MARIA DI AGNANO

A OSTUNI DAL 4 AL 20 AGOSTO 2023

 

Un festival che segna l’estate di Ostuni: ritornano nel cuore del parco in cui riposa “la madre più antica del mondo” teatro, nuovo circo, stand-up comedy, clownerie, musica, Dj-Set, laboratori pomeridiani e il tanto atteso “Concerto all’alba del 15 agosto”

 

Teatro Madre Festival torna dal 4 al 20 Agosto nel Parco archeologico di S. Maria di Agnano ad Ostuni, dove riposa la ‘madre più antica del mondo’, giungendo alla sua VI edizione: un appuntamento ormai immancabile nell’Estate ostunese, una proposta di spettacoli, laboratori ed eventi in una grande festa di comunità all’insegna dello spettacolo dal vivo in un paesaggio straordinario.

Dieci appuntamenti che spaziano dal uonvo circo alla clownerie, dal teatro comico al teatro d’attore, dall’acrobatica al teatro su nero, per arrivare alla musica con l’atteso concerto all’alba di Ferragosto: non mancheranno, inoltre, Dj-Set, laboratori pomeridiani per i bambini e visite guidate gratuite alla grotta della antica madre e un punto ristoro allestito da Raparossa Cucina Naturale.

 

Teatro Madre Festival, con la direzione artistica di Enrico Messina e Daria Paoletta, è un progetto che ha potuto realizzarsi grazie alla sinergia tra l’istituzione pubblica – Il Museo di Ostuni – e Armamaxa teatro/Residenza teatrale di Ceglie Messapica uno tra più attivi operatori culturali del territorio negli ultimi 15 anni, grazie al sostegno del Teatro Pubblico Pugliese e dell’Amministrazione comunale di Ostuni.

Sin dalla prima edizione nel 2018, Teatro Madre Festival ha alimentato un progetto ed un processo culturali che, nel corso degli ultimi sei anni, attirando migliaia di persone, ha contribuito in maniera determinante a riattivare e dare nuova luce ad una preziosissima area archeologica di cui, grazie al Festival, la comunità ostunese è tornata ad appropriarsi e che è stata scoperta da un numero sempre crescente di turisti e viaggiatori. Tre sono stati gli ingredienti fondamentali della fortunata ricetta di Teatro Madre Festival: qualità delle scelte artistiche, con una variegata proposta multidisciplinare di spettacoli di altissimo livello e artisti provenienti da tutta Italia rivolti al pubblico delle famiglie e a quello adulto; qualità dell’accoglienza del pubblico, con un lavoro attento a creare le condizioni perché gli spettatori si sentissero invitati a sostare e a ritornare in un luogo incantevole come il Parco, approfondendone la conoscenza e godendo della sua bellezza con una politica di prezzi decisamente contenuta; comunicazione innovativa, capace di raggiungere un pubblico nuovo e diversificato. Con Teatro Madre Festival si è cercato di costruire un luogo dell’anima, in cui si abbia desiderio di tornare, ogni volta come fosse la prima, per vivere una esperienza di bellezza, di cultura, di natura e di piacere, condividendo la straordinaria energia creatrice che quel luogo custodisce e che l’arte, il teatro, la musica sono capaci di riattivare e far esplodere. Anche in questa estate 2023.

 

Teatro Madre Festival 2023 si aprirà, venerdì 4 Agosto, con “Robin Hood”, recentissima coproduzione tout public di Armamaxa Teatro e Teatro Giovani Teatro Pirata di Jesi. Lo spettacolo, riallestimento di una storica produzione della compagnia pugliese, racconta, alla maniera dei guitti, dell’unico personaggio della cultura europea che abbia saputo attraversare tutti i ‘media’ dal Medioevo ad oggi: Robin Hood, il fuorilegge per antonomasia che sceglie di stare fuori dalle regole, si ribella alle ingiustizie e alle prepotenze e rappresenta l’aspirazione universale dell’uomo alla libertà e alla giustizia.

 

Domenica 6 Agosto, vedrà il ritorno del Teatro Verde di Roma con la nuova produzione di teatro su nero e teatro d’attore “In fondo al mar”, con la regia di Yannick Toussain, fresco del recente fortunato debutto perugino: tre attori burattinai guideranno gli spettatori sul fondo di una laguna tropicale grazie all’incanto di luci e trucchi sorprendenti in un divertentissimo ‘thriller subacqueo’, che fa ridere e pensare, e ci parla con delicatezza ma senza sconti dell’emergenza climatica.

 

Mercoledì 9 Agosto, sarà la volta di Teatro Necessario una delle più incredibili compagnie di Nuovo Circo Italiano che arriverà ad Ostuni con uno spettacolo davvero tout public “Nuova Barberia Carloni”, uno show divertentissimo e interattivo in cui clownerie, acrobatica e musica dal vivo restituiscono il fascino senza tempo ormai vecchie barberìe in cui si entrava più per ingannare il tempo tra una chiacchiera e un sorso di caffè che per tagliare i capelli.

Venerdì 11 Agosto, primo appuntamento dedicato particolarmente agli adulti: Giuseppe Scoditti, recente protagonista dell’ultimo film di Nanni Moretti, porterà in scena “1e95”, un’ora e mezza di stand-up comedy con il comico più alto d’Italia! L’obiettivo della serata? Tenere desta l’attenzione e soprattutto riuscire a far ridere, divertire. Che altro deve fare un comincio? Come in un flusso di coscienza, gli argomenti si susseguono ad un ritmo forsennato.

Domenica 13 Agosto, ancora un appuntamento per il pubblico serale, con il teatro comico della potentissima ostunese Cinzia Marseglia che sarà in scena con l’elegante e tagliente Lucia Vasini in “Mozart 90”: una commedia in cui si ride tanto, passando dalla commedia al teatro civile e raccontando di donne ‘amate e odiate, adorate e rinnegate, baciate e poi uccise, solo perché donne (Alda Merini)’.

 

Lunedì 14 Agosto, ritorna il teatro tout public con “Fish and Bubbles”, un esilarante spettacolo di clownerie, giochi d’acqua e bolle di saponi giganti con Michele Cafaggi, nelle vesti di un povero pescatore della domenica, perseguitato da una nuvoletta dispettosa che lo innaffia ovunque vada. Uno spettacolo en plein air tra pioggia, leggerezza e bolle di sapone che arriva ad Ostuni dopo aver attraversato l’Italia e viaggiato in giro per il mondo dal Canada all’India, dal Giappone alla Grecia, dall’Irlanda alla svizzera, dall’Austria alla Spagna.

 

Martedì 15 Agosto (h. 4.30), in un momento di eccezionale congiunzione tra arte e natura, quando Aurora apre il giorno sorgendo dal mare proprio di fronte al pubblico dell’Anfiteatro, Renzo Rubino, accompagnato la S/banda”, proporrà un viaggio musicale in cui i suoi brani, ri-arrangiati in chiave popolare e un po’ felliniana, riecheggeranno tra gli ulivi del Parco al sorgere del Sole.

Ricca di sorprese la serata di mercoledì 16 agosto, quando L’Abile Teatro porterà a Teatro Madre uno spettacolo di circo e magia muto, tutt’altro che silenzioso che si rivela al pubblico grazie alla sua colonna sonora e ad un ritmo trascinante: “Mago per svago”, la storia di un mago e del suo spettacolo, ma soprattutto, la storia di un assistente e del suo desiderio smisurato di conquistare la scena.

Venerdì 18 Agosto, sarà ospite di Teatro Madre Valerio Aprea. Un attore davvero eccezionale, protagonista di numerosi film e serie di grande successo (tra tutti da ricordare Boris) che interpreterà “Gola e altri pezzi brevi” tra i più originali testi di Mattia Torre. Un assolo esilarante e spietato, che fotografa il Bel paese in balìa di una fame atavica, votato inesorabilmente al raggiro, al disperato inseguimento di un lusso sfrenato e delirante per essere ‘chic’ tutti i costi, in preda alla menzogna gratuita.

A chiudere questa VI edizione di Teatro Madre, domenica 20 Agosto, lo spettacolo tout public di teatro d’attore della compagnia tarantina Crest “Giovannin senza parole”: una storia che affronta il delicato tema dell’esercizio della forza attraverso la parola, osservandolo con gli occhi innocenti di un ragazzo che, grazie ai suoi “errori”, trasformerà un intero paese. Il lavoro d’attore si mescola al lavoro sul clown, alla manipolazione di oggetti e alla musica dal vivo, per accompagnare con leggerezza questa sorta di viaggio dal buio alla luce.

 

Teatro Madre Festival è anche un’articolata proposta di giochi e animazioni per i più piccoli, per trascorrere il pomeriggio in attesa che vadano in scena gli spettacoli, tra la costruzione di aquiloni e la caccia al tesoro, i giochi tradizionali del Festival dei Giochi di Casarmonica e Laboratori di fantasiologia e prove di giocoleria, equilibrismo e acrobatica.

Confermato il servizio di babysitting gratuito su prenotazione per bambini a partire dai 4 anni per gli spettacoli rivolti al pubblico adulto e le immancabili visite guidate gratuite, a cura di Pamela Viaggi di Ostuni, alla Grotta in cui è stata rinvenuta la ‘Madre’ di Ostuni e altre due sepolture preistoriche. Ad accogliere il pubblico, ogni sera, musica Dj-Set e le originali e creative proposte culinarie di Raparossa Cucina Naturale.

Per maggiori info e dettagli sugli spettacoli: www.paginebiancheteatro.it

Botteghino e info utili

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.00. Il concerto all’alba avrà inizio alle ore 4.30

Tutti gli eventi si svolgeranno nello spazio aperto dell’Anfiteatro del Parco archeologico di Santa Maria di Agnano di Ostuni.

La prenotazione è obbligatoria al +39 389 265 6069. In alternativa sarà possibile acquistare i biglietti su vivaticket.it

 

Biglietti

Posto unico non numerato.

Teatro tout public: biglietto unico 7 euro

Teatro per adulti e concerto all’Alba: biglietto unico 13 euro

Laboratori e attività del pomeriggio al parco: euro 7

redazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.