Taranta Talk  STEFANO MASSINI Racconta (Galatina)

0
402

GIOVEDÌ 17 AGOSTO

GALATINA

ORE 20.30 PIAZZETTA ORSINI

Taranta Talk  STEFANO MASSINI Racconta

ORE 22:00 PIAZZA DANTE ALIGHIERI

CHI SONÄ E CANTÄ NO NMÓRË MAJÏ

CGS-CANZONIERE GRECANICO SALENTINO con INUDE ospite speciale

 Il festival itinerante La Notte della Taranta il 17 agosto sbarca a Galatina, dove tornerà anche il 27 agosto con La Notte delle ronde, subito dopo il concertone di Melpignano, per la tappa conclusiva del viaggio agostano nella musica e nell’arte che  vede dall’1 agosto coinvolte 25 località del Salento e oltre 400 artisti. Un festival che sta abbracciando molteplici espressioni artistiche: musica, danza, teatro e, novità di questa edizione: i Talk. Sei appuntamenti con grandi nomi della letteratura, della filosofia etc per raccontare  e approfondire un tema: L’Identità. E proprio nella città dei Santi Pietro e Paolo si terrà il terzo appuntamento con i Taranta Talk, alle 20.30 in Piazzetta Orsini in compagnia di Stefano Massini, unico italiano nella storia a vincere il Tony Award, premio Oscar del teatro americano. Massini  proverà a far luce sul tema dell’identità con il tratto consueto del suo narrare. La magia delle parole, il rapimento di una storia, la capacità di stimolare riflessioni e di spostare i punti di vista: sono questi gli ingredienti dell’arte di raccontare di Massini, compositore e “scompositore” di parole e di racconti, indagatore delle storie quotidiane e degli stati d’animo, con i suoi affreschi narrativi “tocca il cuore e la mente”, emoziona e fa riflettere.

Dalle  22:00  spazio alla musica in Piazza Dante Alighieri  con le esibizioni di Chi sonä e cantä no nmórë majï e poi lo storico gruppo della tradizione popolare salentina, il  -Canzoniere Grecanico Salentino. E i maestri della pizzica celebrati in tutto il mondo incontrano la musica elettronica degli Inude, una delle realtà più originali e creative nella scena alternativa italiana, in un progetto inedito, prima assoluta, che promette un viaggio immaginifico e psichedelico scandito dalla pulsazione ancestrale del tamburo.

Chi sonä e cantä no nmórë majï

Un progetto che parte dai Cantori di Carpino, autori e interpreti dei sonetti, composizioni piene di poesia, e da un Cantastorie, Matteo Salvatore, che ci ha raccontato la fame, la miseria e lo sfruttamento dei braccianti, oltre a storie d’amore, spaccati del Sud. Il viaggio costeggia sempre la Tradizione, approdando talvolta su isole di musica dei giorni nostri. Chi sonä e cantä no nmòrë majï, contribuisce a tenere vivo l’incanto della musica nella tradizione. La formazione è composta da: Giovanni Calcaterra (contrabbasso); Paolo Caruso (percussioni); Antonio Pizzarelli (sax, clarinetto); Guido Sodo (voce, chitarre, oud, mandoncello), Michele Russi (tamburi a cornice), Vincenzo Aniello(chitarre), Antonella Gallo (voce).

Canzoniere Grecanico Salentino meets Inude

 “ Pulse” Pulse il progetto che lo storico gruppo della tradizione popolare salentina propone a Galatina, rappresenta il battito vitale, che pompa il sangue nelle nostre vene e ci fa vivere. La scansione naturale del tempo, che rallenta e accelera insieme alle nostre emozioni. È l’impulso, fisico ed elettronico, che trasmette le sensazioni in ogni fibra del nostro corpo. La spinta a muoversi incontro, a cancellare le distanze. È il ritmo del nostro stare insieme.

La Ragnatela della Taranta prosegue il 18 agosto Castrignano de Greci, 19 agosto Cutrofiano, 20 agosto Aradeo per la prima volta inserito nel Festival, 21 agosto Martignano, 22 agosto Soleto, 23 agosto Sternatia, 24 agosto Martano, 26 agosto CONCERTONE DI MEPIGNANO, 27 agosto Galatina – Notte delle Ronde. INGRESSO GRATUITO.

Il tema di questa 26esima edizione è L’IDENTITÀ, ispirato da Italo Calvino, lo scrittore del quale quest’anno ricorre il centenario dalla nascita: “L’identità è un fascio di linee divergenti che trovano nell’individuo il punto d’interesse” scriveva Calvino ne “Le civiltà delle macchine”. Un tema-mondo per interpretare la realtà attuale affrontato nella lectio magistralis dal filosofo Umberto Galimberti ospite a Martano il 24 agosto, dai filosofi di Tlon Maura Gancitano e Andrea Colamedici il 21 agosto a Martignano, dalla giudice penale Maria Francesca Mariano il 19 agosto a Cutrofiano,  dal giornalista Marcello Veneziani il 23 agosto a Sternatia.

Il Festival 2023 è dedicato a Luigi Chiriatti, il direttore artistico scomparso di recente, che ha lavorato fine alla fine dei suoi giorni al programma itinerante della Taranta.

Il Festival Itinerante è un progetto culturale della Fondazione Notte della Taranta finanziato da REGIONE PUGLIA e PUGLIAPROMOZIONE con il contributo di Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e del Ministero della Cultura e la collaborazione dell’Istituto Diego Carpitella. La Fondazione Notte della Taranta ringrazia la Riserva Naturale di Torre Guaceto e i comuni di Corigliano d’Otranto, Calimera, Sogliano Cavour, Nociglia, Racale, Cursi, Alessano, Ugento, Melendugno, Carpignano Salentino, Nardò, Galatone, Zollino, Galatina, Castrignano de’ Greci, Cutrofiano, Aradeo, Martignano, Soleto, Sternatia, Martano, Melpignano e la città di Lecce.

Main Sponsor: DMJ – Gruppo DE MARIANI

Sponsor: ACQUA ORSINI

Vettore Ufficiale: Ferrovie SUD EST

Partner culturale: ACQUEDOTTO PUGLIESE

Partner sociale: FRATRES, L’INTEGRAZIONE, L’ADELFIA, OLIVAMI

Partner tecnico: BUSFORFUN, APOS

 

Festival Notte della Taranta

#taranta26   #WeAreinPuglia

www.lanottedellataranta.it

Facebook La Notte della Taranta

Instagram @LaNottedellaTaranta_official

Twitter @TarantaTweet

YouTube La Notte della Taranta

redazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.