“Suite 347 Picasso omaggia Raffaello. L’erotismo nella pittura dell’Urbinate” – Lecce

0
131

Suite 347 Picasso omaggia Raffaello. L’erotismo nella pittura dell’Urbinate

conferenza a cura della storica dell’arte e docente nei Licei

Maria Agostinacchio

Giovedì 10 marzo, ore 18.30

Fondazione Palmieri – LECCE

L’appuntamento chiude la rassegna “Dal Minuetto di Beethoven e Mia Martini al Tango di Piazzolla. Rassegna musicale seconda edizione”, curata da Festinamente con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo.

*****

Era il 1968 quando l’anziano Picasso realizzò le carte che raccontavano il suo immaginario erotico ed onirico dedicato a Raffaello Sanzio, il pittore che più degli altri rappresenta l’ideale di perfezione e di assoluta bellezza del Rinascimento. Colpito dalle narrazioni di avventure amorose, Picasso diventa un voyer nell’atelier di Raffaello fino ad identificarsi con il Sanzio e con i suoi amori.

E al viaggio leggero nell’altra faccia del Rinascimento, seguendo il fil rouge dell’erotismo, sarà dedicata la conferenza “Suite 347 Picasso omaggia Raffaello. L’erotismo nella pittura dell’Urbinate” a cura di Maria Agostinacchio, storica dell’arte, docente al Liceo Classico e Musicale “G. Palmieri” di Lecce e nel Direttivo Nazionale di ANISA, Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte – Per l’educazione all’Arte.

La conferenza si terrà giovedì 10 marzo alle 18.30 presso la Fondazione Palmieri in Vico dei Sotterranei a Lecce (ingresso libero con green pass rafforzato e mascherina FFP2)L’appuntamento è organizzato dall’Associazione Festinamente in collaborazione con il Liceo Classico e Musicale “G. Palmieri”, ANISA, Camerata Musicale Salentina, Associazione Amici della Lirica “Tito Schipa” e Libreria Palmieri.

L’incontro chiude la rassegna “Dal Minuetto di Beethoven e Mia Martini al Tango di Piazzolla. Rassegna musicale seconda edizione”, curata da Festinamente con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO