Sindacato Medici Italiani: chiesto incontro urgente alla Regione Puglia

0
117

Sindacato

Medici

Italiani

Al dott. Michele Emiliano Presidente Regione Puglia

Al dott. Rocco Palese

Assessore alla Salute Regione Puglia

Al dott. Vito Montanaro Direttore Dipartimento Salute Regione Puglia

L’intersindacale medici chiede un CPR urgente all’Assessore alla Salute dott. Rocco Palese in ordine a temi quali:   La esasperante burocrazia che determina per il medico di medicina generale un sovraccarico di lavoro con impegno di tempo che viene di fatto sottratto al compito istituzionale di assistere e curare i pazienti. Un danno, quindi, per il medico e per il malato bisognoso di cure;

 L’inappropriatezza prescrittiva, che la Regione Puglia invoca sistematicamente nel costante superamento della spesa farmaceutica prevista, non può essere liquidato semplicisticamente con disposizioni generiche dettate ai Direttori Generali di vigilare e ridurre la spesa farmaceutica e, meno che mai, col maldestro tentativo di individuare nel medico prescrittore il responsabile dello sforamento dei tetti di spesa farmacologica;

L’appropriatezza (che non riguarda solo la prescrizione di farmaci ma anche le prestazioni specialistiche e le lunghe liste d’attesa) è un argomento estremamente serio ed importante, che merita riflessioni ed approfondimenti riguardanti tutte le componenti del SSR. Dagli specialisti ospedalieri che hanno l’obbligo (spesso disatteso) di prescrizione in dematerializzata di prestazioni specialistiche e farmacologiche all’atto delle dimissioni dopo ricovero o visita ambulatoriale alle stesse ASL deputate alla distribuzione diretta dei farmaci, dalla prescrizione indotta delle case farmaceutiche e/o dai farmacisti alla scarsa attività di controllo delle ASL e della Regione, per non parlare della mancata attivazione del FSE.

I medici non negano il problema ma non temono la verifica dell’appropriatezza che sia basata non solo sul numero ma sulla tipologia di farmaco prescritto per una determinata patologia per ogni paziente preso in carico.

Quel che è certo per noi è che non possono ricadere sul medico le inefficienze del sistema. Per queste ed altre ragioni riteniamo indispensabile un confronto per trovare soluzioni serie al problema della cosiddetta appropriatezza prescrittiva proponendo fin d’ora un tavolo tecnico ad hoc che veda coinvolte le OO.SS. ed esperti regionali del settore. Siamo pronti, in modo costruttivo, a dare il nostro contributo onde evitare che si arrivi a inutili contenziosi.

 

Bari li 14-03-22

S.M.I. SNAMI SIMeT C.G.I.L. Fp Medici UGS Medici
3332797769 336723634 3337731018 3397959288

Segreteria organizzativa per le sigle sindacali: dr. F.sco Pazienza                            17111

Skype: Francesco Felice Pazienza ( SMI )    ( SIMeT) Vito Bellini ( UGS )

Giovanni Sportelli         ( SNAMI ) Antonio Mazzarella ( CGIL )

LASCIA UN COMMENTO