Silent Festival – Prima edizione invernale

0
183

Silent Festival – Prima edizione invernale

Venerdì 18 e sabato 19 febbraio 2022, Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

 Dopo il successo delle prime tre edizioni, la rassegna di musica e arti visive ideata e organizzata dal MAT Laboratorio Urbano di Terlizzi arriva nel Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia per la sua priva edizione invernale. 

L’evento è realizzato in collaborazione con la compagnia La Luna nel Letto. 

 Prima edizione invernale per il Silent Festival, la rassegna di musica e arti visive ideata e organizzata da MAT Laboratorio Urbano di Terlizzi che, per la prima volta dalla sua nascita, si reinventa e sperimenta una versione rinnovata, aprendosi a nuovi orizzonti territoriali e collaborazioni.

Dopo la sua terza edizione, lo scorso agosto, che ha visto il suo culmine con l’esibizione del gruppo composto dal direttore artistico Corrado Nuccini, Xabier Iriondo (Afterhours), Karim Qqru (The Zen Circus) ed Emidio Clementi (Massimo Volume), venerdì 18 e sabato 19 febbraio 2022 il Silent Festival arriva a Ruvo di Puglia, grazie alla collaborazione tra il MAT e  il Nuovo Teatro Comunale, con la compagnia La Luna nel Letto e al supporto del Museo del Cinema di Torino. L’edizione invernale del festival spazierà fra arti visive e sonore e coinvolgerà i migliori talenti del territorio nell’opera di valorizzazione e sonorizzazione dei capolavori del cinema muto internazionale, facendo del Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia un luogo di incontro di mondi artistici differenti, con un focus particolare su quelle che saranno le strade possibili del linguaggio sonoro e visivo.

Una due giorni ricca di eventi dedicati alla musica e all’arte, come talk, mostre e sonorizzazioni, realizzate nell’ambito del progetto di formazione Fucina del Suono, nato dalla collaborazione tra MAT laboratorio urbano e Accademia Musicale La Stella. Tra queste ultime, in particolare, quella di Enrico Gabrielli – compositore e membro del gruppo funk-jazz Calibro 35 – che, accompagnato da un ensemble di musicisti locali (SILENT Collective), venerdì 18 febbraio sonorizzerà il film L’Inferno, diretto nel 1911 da Francesco Bertolini, Giuseppe De Liguoro e Adolfo Padovan e prodotto dalla Milano Films. E, ancora, sabato 19 febbraio, quella a cura del progetto audiovisivo ON, composto dall’inedito trio Riccardo Sinigallia, Adriano Viterbini e Ice One, protagonisti di un’esibizione basata sull’improvvisazione, attraverso l’utilizzo di oscillatori, filtri, piatti, chitarre e due microfoni. Il tutto, incorniciato da un’installazione di schermi in grado di proiettare, in alternanza, le immagini in diretta delle mani che si muovono sugli strumenti e delle differenti rappresentazioni grafiche del suono.

L’edizione invernale del Silent Festival nel Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia prevede, inoltre, due incontri sul tema della produzione discografica e dei live in epoca pandemica e sarà arricchita da un’area expo con la mostra “Fermo/Immagine” curata da Almanacco Press e da un book corner a cura dell’associazione culturale e libreria Un Panda sulla Luna di Terlizzi.

Segue programma con informazioni dettagliate sui singoli eventi.

Info

Nuovo Teatro Comunale Ruvo di Puglia

Via Sandro Pertini

080 360 3114

info@teatrocomunaleruvo.it

 

Ticket

 

Abbonamento:

http://bit.ly/AbbonamentoSilentWinter

18 febbraio:

http://bit.ly/SilentWinter18feb

19 febbraio:

http://bit.ly/SilentWinter19feb

 

  

 

Silent Festival

 

PROGRAMMA

 

 

Venerdì 18 febbraio 2022

 

 

  • Ore 20.00, Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

            TALK: “Identità discografica ai tempi della pandemia” 

 

La sfida delle produzioni discografiche in un contesto di grande cambiamento e l’importanza dell’identità e della complessità della proposta stilistica e del formato fisico.

  • Ore 20.30, Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

            LIVE: Fucina del Suono Orchestra sonorizza L’ombrello di Charlot

Gli allievi di Fucina del Suono, il progetto di formazione nato dalla collaborazione tra MAT laboratorio urbano e Accademia Musicale La Stella, sonorizzeranno il cortometraggio L’ombrello di Charlot di Henry Lehrman con Charlie Chaplin. L’esibizione dal vivo è il risultato di un laboratorio musicale curato da Fabio Gesmundo nei giorni precedenti al festival.

  • Ore 21.00, Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

            LIVE: Enrico Gabrielli e SILENT Collective sonorizzano L’Inferno

Nel 700º anniversario della morte del Sommo Poeta, il compositore e produttore Enrico Gabrielli e il SILENT Collective sonorizzano L’Inferno, pellicola del 1911, Francesco Bertolini, Giuseppe De Liguoro e Adolfo Padovan, prodotta da Milano Films e dedicata all’Inferno di Dante. Un film che raggiunse importanti primati per l’epoca, per ragioni che spaziano dall’elevato spessore culturale alla lunghezza della pellicola (5 bobine, più di 1.000 metri, per un totale di un’ora e sette minuti), al costo di produzione, il più elevato mai raggiunto prima. Considerato il primo film europeo di grande impegno letterario, artistico e anche economico, la colossale produzione rappresenta la prima cantica della Commedia dantesca attraverso 54 quadri ispirati alle celebri illustrazioni di Gustave Doré. A partire da qui, nell’ambito del progetto Soundtracks del Centro Musica del Comune di Modena, con la direzione musicale di Corrado Nuccini, la musica e la conduzione musicale di Enrico Gabrielli, nasce la produzione Inferno 1911.

 

Enrico Gabrielli polistrumentista, compositore e scrittore, membro di Mariposa, Calibro 35 e The Winstons. Ha realizzato assieme allo storico della fotografia Sergio Giusti e a EneceFilm, “UPM – Unità di Produzione Musicale”, presentato all’interno del Biografilm Festival di Bologna. Negli anni ha collaborato con musicisti del calibro di Damo Suzuki, PJ Harvey, Afterhours, Vinicio Capossela, Muse, Mike Patton.

Sabato 19 febbraio 2022

  • Ore 20.00, Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

            TALK: “Fra improvvisazione e vibrazioni collettive. La rimodulazione del concetto di condivisione e di fruizione dei concerti nell’era Covid”

Nel corso degli ultimi due anni, l’esperienza dei concerti e delle esibizioni dal vivo si è totalmente trasformata e, in alcuni casi, annullata. Dalle ceneri di un comparto pesantemente penalizzato, nascono nuovi progetti che sfidano ogni legge di mercato per cercare un nuovo approccio al concetto di condivisione fra artisti e di fruizione da parte del pubblico.

  • Ore 21.00, Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

LIVE: ON (Adriano Viterbini, Riccardo Sinigallia, Ice One) 

Tre musicisti al centro di uno spazio. Oscillatori, filtri, piatti, diverse chitarre, 2 microfoni. Sopra le loro teste, un’installazione di schermi in grado di proiettare, in alternanza, le immagini in diretta delle mani che si muovono sugli strumenti e delle differenti rappresentazioni grafiche del suono (oscilloscopi, analizzatori di spettro) ma anche i primi piani delle persone in sala. Unico presupposto, la pura improvvisazione.L’espressione emotivamente più potente, diretta alla vibrazione collettiva e non ai virtuosismi, alla partecipazione fisica, simultanea, non ripetibile. Il punto di incontro tra quello che può essere mancato a molti rave e di cui abbiamo sentito la mancanza in tanti concerti. Necessariamente solo ora e qui, insieme.

Riccardo Sinigallia

Nato a Roma il 4 Marzo 1970. Dal 1982 si appassiona al rapporto tra il suono e le parole. Parallelamente alla sua attività di cantautore ha composto colonne sonore  per il cinema e ha scritto, prodotto e collaborato con e per 6 Suoi Ex, Niccolò Fabi, Max Gazzè, Frankie Hi NRG, Tiromancino, Luca Carboni, La Comitiva, DeProducers, Coez, MinaCelentano, Motta e molti altri.

Adriano Viterbini

Chitarrista e fondatore dei Bud Spencer Blues Explosion & I Hate My Village. Autore di due album come solista (Goldfoil e Filmosound) Session man in studio e dal vivo per artisti italiani ed internazionali come Fabi-Silvestri-Gazze, Nic Cester (JET), Rokia Traorè e Bombino.

Ice One

Sebastiano Ruocco, conosciuto come Ice One o DJ Ice One nel mondo dell’arte e della Musica, nasce a Torino il 16 maggio 1966 e i suoi principali mezzi espressivi, fin dall’ infanzia, sono la musica, il ritmo, il rumore, il disegno e la pittura. Pioniere di serate solo Hip Hop ed Electrofunk, dal 1986 in poi si dedica a pieno regime anche alla produzione musicale, componendo e incidendo musica le cui caratteristiche peculiari sono la forza, l’impatto ritmico, in alternanza tra essenzialità e la tecnica del Wall Of Sound, ereditata dall’ ascolto delle produzioni di Phil Spector. Le sue produzioni e le sue selezioni musicali spaziano dall’ Hip Hop classico a quello sperimentale, e passano dalla Dubstep all’ Electro , dal Break Beat al Tech-Rock, dal Funk al Rare Groove in un Trip di sonorità sempre evocative tendenti al Dark e all’oscurità, senza dimenticare la Production Music per Colonne Sonore.

 

 

 

Silent Festival

 

EXPO

 

Mostra “Fermo/Immagine” a cura del collettivo Almanacco

  • Venerdì 18 e sabato 19 febbraio 2022, Foyer del Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

Gli illustratori del collettivo Almanacco reinterpretano i classici del cinema e le pellicole cult contemporanee attraverso una serie di locandine ispirate ai frame più iconici dei film che si sono ritagliati una parte nella storia dell’immaginario comune. I lavori di Almanacco si contraddistinguono per l’uso della stampa risografica un’analogia della carta stampata al cinema muto e silenzioso.

 

Book corner a cura di Un Panda sulla Luna

 

  • Venerdì 18 e sabato 19 febbraio 2022, Foyer del Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia

L’associazione culturale Un Panda sulla Luna cura il book corner del Silent Festival, proponendo una

selezione editoriale originale, capace di spaziare e abbracciare in maniera trasversale i temi dell’arte, della musica e del cinema.

redazione

LASCIA UN COMMENTO