‘Seven for a friend’, concerto al teatro Forma di Bari nel ricordo del grande musicista pugliese Davide Santorsola

0
2135

Ieri, 12 dicembre 2017, un altro appuntamento ha arricchito la rassegna 2017-2018 dell’associazione Nel Gioco del Jazz. Come da titolo del concerto, Seven for a friend, si sono esibiti sette musicisti per un amico, quell’amico sempre presente quando suonano è il pianista pugliese Davide Santorsola, scomparso lasciando un vuoto nel panorama musicale ed in particolare in quello jazzistico.

“I ricordi – introduce Roberto Ottaviano – sono cose intoccabili che ci investono nella memoria e hanno creato un collante per via della musica ed anche per la visione del mondo perché questa musica in qualche modo rispecchia questo e, questa occasione, una volta all’anno, per ricordare Davide è per noi importante perché serve non tanto a celebrare l’amico ma più che altro a sentirlo ancora forte vicino a noi. Un mio amico diceva che le anime dei defunti sono ancora presenti, gravitano intorno a noi e ci danno ogni giorno un messaggio; il nostro incontro è un volere stretto intorno a noi questa grandissima personalità e questo grande spirito amicale: Davide Santorsola”.

I Seven, gli amici che si sono esibiti: Roberto Ottaviano – sax, Guido Di Leone – chitarra, Bruno Montrone – piano, Domenico Cartago – piano, Maurizio Quintavalle – contrabbasso, Mimmo Campanale – batteria, Enzo Falco – percussioni. La loro passione consentono di rievocarlo e di tenere sempre alto il livello del jazz composto in Puglia. Una serata in cui i suoni ondeggiano armonicamente, un jazz molto passionale, fortemente melodicoe carezzevole, crea un’ottima miscela sonora graditissima dal pubblico.

Tra i brani eseguiti oltre a quelli amati da Santorsola e qualcuno da lui composto come Parenthesis, anche qualcuno scritto dagli esecutori della serata come quello mai eseguito di Guido Di Leone o “L’anima delle cose” di Ottaviano e la divertente composizione composta da Mimmo Camapanale dal titolo “Machi papa” parole che il figlio utilizzava per definire la macchina di papà.

Dolcezza e raffinatezza melodica ha contraddistinto tutta la serata.

Il prossimo appuntamento dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è domenica 17 dicembre, sempre al Teatro Forma che si presta nel creare l’ideale atmosfera d’ascolto, quasi rituale, con il concerto fuori rassegna del Ian Shaw Quartet.

di Angela Didonna

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.