RUVO DI PUGLIA – VARATO UN GIUNTA UN NUOVO PACCHETTO DI MISURE A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ: 190.000 EURO PER BUONI SPESA, AFFITTI E UTENZE DOMESTICHE

0
102

VARATO UN GIUNTA UN NUOVO PACCHETTO DI MISURE

A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ:

190.000 EURO PER BUONI SPESA, AFFITTI E UTENZE DOMESTICHE

 

Su proposta dell’assessore al Benessere e Giustizia Sociale Nico Curci, la giunta di Ruvo di Puglia ha approvato un pacchetto di misure urgenti dal valore di 191.600 euro a sostegno di famiglie in condizioni di disagio.

In particolare verranno distribuiti circa 85.000 euro in buoni alimentari e generi di prima necessità e 29.442 euro in buoni per l’acquisto di abbigliamento per bambini 0-14 anni.

76.800 euro serviranno invece per il pagamento di canoni arretrati di locazione nell’anno 2022, utenze domestiche e canoni cauzionali e polizze fideiussorie per nuovi contratti di locazione e altri interventi di emergenza.

 

Si tratta di somme recuperate tra le economie del fondo governativo 2021 a favore dei Comuni per misure urgenti di sostegno alle famiglie in stato di bisogno a causa dell’emergenza Covid e delle sue conseguenze integrate con risorse di bilancio.

Nei prossimi giorni verranno pubblicati gli avvisi per l’accesso ai suddetti benefici con scadenza al 15/12/2022 salvo proroga. L’accesso avverrà a sportello in ordine di arrivo delle istanze.

Come già in passato, le istanze dovranno essere presentate attraverso l’utilizzo di una piattaforma informatica accessibile dal portale istituzionale.

 

“La coesione sociale e la solidarietà – ha detto il sindaco Pasquale Chieco – sono i pilastri su cui si fonda una comunità sana. Con questo nuovo pacchetto di aiuti proviamo a sostenere le famiglie più fragili in un periodo che si preannuncia molto duro, convinti come siamo che aiutando i più deboli porteremo un po’ di serenità alla comunità intera.

Sappiamo perfettamente che il momento è complesso, che la platea delle famiglie e delle imprese in difficoltà è molto ampia e che un intervento come questo di sicuro non basta: un’emergenza di queste proporzioni può essere contrastata solo con un importante intervento dello Stato.

E tuttavia nelle situazioni di difficoltà serve collaborazione a tutti i livelli e ognuno deve impegnarsi per quello che può. Noi faremo fino in fondo la nostra parte.”

 

“La crisi legata al conflitto in Ucraina – ha detto l’assessore alla Giustizia sociale Nico Curci – sta mettendo in difficoltà tutta l’economia nazionale, ma per molte famiglie in condizione di disagio, già provate dalla pandemia, la situazione rischia di diventare davvero drammatica.

È partendo da questa preoccupazione che l’Amministrazione ha deciso di intervenire con contributi all’acquisto di beni di prima necessità, alimentari, farmaceutici, sanitari e abbigliamento per i minori e con un ulteriore sostegno nel pagamento degli affitti e delle utenze.

Laddove ci sono situazioni di fragilità e di difficoltà, la politica ha il compito e la responsabilità di intervenire. Ed è quanto l’Amministrazione sta facendo, momento dopo momento, giorno dopo giorno, per non lasciare indietro nessuno.”

Redazione

LASCIA UN COMMENTO