PROSEGUE LA 17ESIMA EDIZIONE DI “ANNIVERDI” IL FESTIVAL DEL CINEMA PER IL GIOVANE PUBBLICO

0
215

Con «Anna Frank e il diario segreto» (in programmazione venerdì 27 gennaio in mattinata al Multicinema Galleria) prosegue a Bari «Anniverdi», il Festival diffuso del cinema per il giovane pubblico organizzato dalla Cooperativa Sociale «Il Nuovo Fantarca», con la direzione artistica di Rosa Ferro. Il film, presentato al Festival di Cannes 2021, è un gioiello d’animazione del pluripremiato regista israeliano Ari Folman, che rilegge la storia attraverso una lente contemporanea e originale. Tra i temi analizzati, la storia di Anna Frank, speranze, ideali e sogni della giovane ebrea tedesca, divenuta un simbolo della Shoah; l’importanza del suo diario, come lucida e toccante testimonianza della vita in clandestinità di una famiglia ebrea durante la Seconda guerra mondiale; le persecuzioni, le violenze, i razzismi di oggi.

 

Il festival «Anniverdi», realizzato con il contributo del Comune di Bari – Assessorato alle Culture, ha preso avvio lo scorso 21 novembre, e proseguirà fino al 4 aprile. Dopo due anni di attività on line, a causa della pandemia, Il Nuovo Fantarca è tornato con la sua rassegna di cinema per ragazzi nelle sale di Bari (MulticinemaGalleria, AncheCinema ed Esedra), Foggia (LaltroCinema), Barletta (Paolillo) e Molfetta (Cittadella degli Artisti). Un cartellone di diciannove titoli a cui hanno già aderito circa sessanta scuole di ogni ordine e grado, per un totale di circa 13mila partecipanti, con il sold out già registrato per tutte le proiezioni. Quest’anno si arricchisce di supporti didattici interattivi e innovativi, caricati sulla nuova piattaforma anniverdifestival.it, di laboratori a scuola e momenti di formazione.

 

Tra gli altri film dedicati alla memoria della Shoah in questa settimana, «Quando Hitler rubò il coniglio rosa» di Carolyn Link è un altro titolo vincitore di diversi premi internazionali in festival per ragazzi, oltre ad altre gemme preziose come «Quel giorno tu sarai» di Kornél Mundruczó, «Hill of Vision» di Roberto Faenza. Un altro percorso dedicato all’amicizia, e al potere dell’immaginazione nei bambini e nei ragazzi, vedrà la proiezione di film come «La scuola degli animali magici» di Gregor Schnitzler, l’anteprima di «Dragon Girl» di Katarina Launing, «Ploi» di Árni Ásgeirsson, «Ernest e Celestine – L’Avventura delle note proibite» di Jean-Christophe Roger e Julien Chheng, l’anteprima di «Lizzy e Red – Amici per sempre» di Jan Bubenicek e Denisa Grimmovà.

 

Ai temi dell’ambiente e della sostenibilità sarà dedicata l’anteprima del notevole documentario francese di Flore Vasseur «Bigger than Us» (che sarà presentato on line dall’autrice e dagli attivisti locali del movimento Fridays for Future), l’ultimo film di Brando Quilici «Il Ragazzo e la Tigre», il cartone animato italiano «Trash» di Luca Della Grotta e Francesco Dafano.

 

Nel mese di marzo, sui diritti delle donne e le politiche di genere, saranno presentati il pluripremiato film italiano «Una Femmina» di Francesco Costabile con la partecipazione in sala dell’autore, e il film inglese «Il Concorso» di Philippa Lowthorpe; ai temi delle periferie, della guerra e delle marginalità sociali sono dedicati i film «Gagarine Proteggi ciò che ami» di Fanny Liatard e Jérémy Trouilh, «Figli del Sole» di Majid Majidi, «Flee» di Jonas Poher Rasmussen. Completano il cartellone l’ultimo film di Gianni Amelio «Il Signore delle Formiche» e in anteprima lo straordinario film indiano «Last Film Show» di Pan Nalin, un inno appassionato e autentico all’arte del cinema.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.