Pazzia e Amore in Lucia di Lammermoor di Donizetti, prosegue la rappresentazione al Petruzzelli di Bari

0
1141

Lucia di Lammermoor è la più famosa delle opere di Gaetano Donizetti, in questi giorni in scena al teatro Petruzzelli di Bari,  grazie alla Fondazione Teatro delle Muse di Ancona e della Fondazione Teatro Massimo di Palermo. Direttore Antonio Pirolli, regia di Gilbert Deflo, scene e costumi di William Orlandi, disegno e luci di Roberto Venturi, coreografie di Fredy Franzutti. L’orchestra del teatro Petruzzelli con il coro guidato dal maestro Fabrizio Cassi.

Una trama coinvolgente in grado di catturare l’attenzione del pubblico. Lo sapeva bene Gaetano Donizetti quando per anni ha elaborato musiche cariche di passioni estreme, deliranti, impregnate di ritmi convulsi ed esagitati. Queste peculiarità di Donizetti sono state apprezzate sul palco del Petruzzelli, grazie alla spettacolare interpretazione canora/scenica degli artisti. Lucia di Lammermoor è un dramma tragico su libretto di Salvadore Cammarano e tratto dal romanzo The bride of Lammermoor di Sir Walter Scott.

La prima esecuzione avvenne a Napoli, nel teatro San Carlo, il 26 settembre 1835.

L’azione si svolge in Scozia, alla fine del XVI secolo,  nel castello di Ravenswood. La nobile famiglia Asthon], alla quale appartengono i fratelli Enrico e Lucia, ha usurpato i beni e il castello della famiglia Ravenswood, il cui unico erede è Edgardo. Un amore difficile quello tra Lucia e Edgardo, sino alla pazzia della donna che diventa la protagonista in scena. Una pazzia che trova spazio nelle rappresentazioni del XIX secolo anche per spiegare le difficoltà di vivere la quotidianità nei contesti sociali e familiari. Una rilettura di una storia ambientata nel secolo XVI ma con un chiaro messaggio: Lucia rappresenta il prototipo di una donna sensibile, appassionata, che vive in un epoca difficile dove l’amore è ostacolato dalle logiche del potere e degli interessi. Il ciclo dell’odio e della vendetta, facilmente percepibile nella trama, è un tema ricorrente nel melodramma del XIX secolo. La donna vive una  situazione di sudditanza e la figura di Lucia sa incarnare bene questo stato, sino all’epilogo finale di un abbandono del corpo e dell’anima.

Questi i nomi degli artisti che si esibiranno al Petruzzelli e gli appuntamenti dei prossimi giorni:

Lord Enrico Ashton  Christian SENN [3/5/8/10 nov]
Ernesto PETTI [4/7/9/11 nov]
Lucia  Elena MOSUC [3/5/8/10 nov]
Marigona QERKEZI [4/7/9/11 nov]
Sir Edgardo di Ravenswood  Ivan MAGRÌ [3/5/8/10 nov]
Edoardo MILLETTI [4/7/9/11 nov]
Lord Arturo Bucklaw  Murat CAN GUVEM
Raimondo  Mariano BUCCINO [3/5/8/10 nov]
Gianluca MARGHERI [4/7/9/11 nov]
Alisa  Elena TRAVERSI
Normanno  Mauro SECCI

 

 

venerdì 3 novembre / ore 20.30 [turno A]
sabato 4 novembre / ore 18.00 [fuori abbonam.]
domenica 5 novembre / ore 18.00 [turno C]
martedì 7 novembre / ore 20.30 [fuori abbonam.]
mercoledì 8 novembre / ore 20.30 [turno D]
giovedì 9 novembre / ore 20.30 [fuori abbonam.]
venerdì 10 novembre / ore 20.30 [turno B]
sabato 11 novembre / ore 18.00 [fuori abbonam.]

Antonio Carbonara

 

 

LASCIA UN COMMENTO