Panchina rossa installata da Gens Nova danneggiata da vandali

0
101

Panchina prima del danneggiamento

Gens Nova OdV, da sempre impegnata nei temi della legalità e della tutela delle fasce deboli, comunica quanto accaduto:

ENNESIMO ATTO VANDALICO A DANNO DELLA PANCHINA ROSSA INSTALLATA SUL LUNGOMARE DI BARI DALL’ASSOCIAZIONE GENS NOVA ODV, DA SEMPRE IMPEGNATA QUOTIDIANAMENTE NELLA TUTELA DELLE VITTIME DI VIOLENZA ATTRAVERSO UNA COSTANTE ATTIVITÀ DI PREVENZIONE (ANDANDO NELLE SCUOLE SETTIMANALMENTE PER PARLARE AI RAGAZZI) E ASSISTENZA PSICOLOGICA E GIUDIZIARIA DELLE VITTIME (COSTITUENDOSI PARTE CIVILE IN NUMEROSE CAUSE SUL TERRITORIO NAZIONALE). QUESTA VOLTA A FARNE LE SPESE E’ STATA LA TARGA AFFISSA SULLA PANCHINA, DI FATTO BRUCIATA E DIVELTA.

IN UN ANNO È LA TERZA VOLTA CHE VIENE TOLTA LA TARGA; QUESTA VOLTA GLI IGNOTI AUTORI HAN AVUTO ANCHE IL TEMPO DI BRUCIARLA IN PIENO CENTRO E SENZA CHE NESSUNO SE NE ACCORGESSE.

L’AVV ANTONIO LA SCALA, PRESIDENTE DI GENS NOVA,  DICHIARA  “NON E’ BRUCIANDO UNA TARGA O INGIURIANDO E MINACCIANDO CHE SI FERMA GENS NOVA, NOI COME OGNI GIORNO DELLA NOSTRA VITA ANDREMO AVANTI NELLA QUOTIDIANA LOTTA CONTRO OGNI FORMA DI VIOLENZA; CI VUOLE BEN ALTRO PER FERMARCI, PUR COMPRENDENDO CHE IL NOSTRO DURO LAVORO INFASTIDISCE QUALCUNO CHE EVIDENTEMENTE HA LA COSCIENZA SPORCA”

 

Redazione

LASCIA UN COMMENTO