Ospedali in costruzione in Puglia: dichiarazione congiunta dei sei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia a margine delle due Commissioni congiunte

0
129

Dichiarazione congiunta dei sei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia a margine delle due Commissioni congiunte.

 

COMMISSIONI I E III, CRONOPROGRAMMA OSPEDALI IN COSTRUZIONE

 

*FRATELLI D’ITALIA: DIRIGENTI E TECNICI HANNO EVIDENZIATO ALCUNE CRITICITA’ BUROCRATICHE E DI SPESA… MA L’IMPEGNO CON I PUGLIESI DEVE PRENDERLO LA POLITICA. CHIEDIAMO AUDIZIONE DI EMILIANO E PALESE*

 

“In prima Commissione, grazie anche alla disponibilità e sensibilità del presidente Fabiano Amati, abbiamo acceso un faro sui nuovi ospedali pugliesi in costruzione. Di audizione in audizione abbiamo verificato, attraverso l’ascolto dei tecnici e dei dirigenti, che dove più, dove leggermente meno i lavori stanno procedendo a rilento, qualche procedimento è attenzionato, si è di fronte a un aumento delle spese che fanno lievitare i costi in maniera esponenziale, non sono risolti o definiti i problemi di accesso e viabilità esterna, alcuni appalti essenziali come quello degli arredi e strumenti diagnostici non è ancora stato fatto… Un quadro definito sotto il profilo tecnico-amministrativo con dovizie di particolari, ma gli ospedali sono opere di interesse collettivo. I pugliesi poco importa quali sono gli impedimenti o gli ostacoli burocratici, ma vogliono sapere, rispetto al cronoprogramma previsto, l’ospedale quando sarà in grado di soddisfare il bisogno di salute? A questa domanda non possono rispondere i dirigenti e i tecnici, ma è la Politica che deve assumere impegni. Per altro – parentesi a parte, ma non meno importante – da gennaio ascoltiamo in audizione anche direttori generali di Asl che sono scaduti il 31 dicembre scorso e che, in taluni casi, assumono impegni e dispongono pagamenti anche di cifre consistenti, ma non capiamo bene se solo titolati a farlo. Un’anomalia che si inquadra benissimo nel caos dell’organizzazione sanitaria del presidente Emiliano.

“Per questo abbiamo chiesto al presidente Amati che a questo punto in Commissione venga Emiliano e il nuovo assessore alla Sanità, Palese, a rispondere alle nostre domande.”

redazione

LASCIA UN COMMENTO