OPERA PRIMA 2022-2023 – V Stagione Concertistica ad Arnesano

0
59

OPERA PRIMA 2022-2023

V Stagione Concertistica

29 ottobre 2022 – 15 aprile 2023

Teatro Don Orione – ARNESANO

10 appuntamenti, oltre 30 artisti, 3 sezioni

 

Domenica 27 novembre, ore 17.30

il secondo dei tre concerti domenicali pomeridiani gratuiti dal titolo

“Di Concerto con mamma e papà”,

un’originale formula in cui la musica, insieme alla narrazione e alla proiezione di immagini, mostra tutto il suo potere magico raccontando le storie dei grandi compositori.

 

“Scherzi, marce e divertimenti”

Quartetto Klem
Testi e regia di Giulia Maria Falzea
Animazioni a cura di Paolo Guido
Voce narrante Alessandra De Luca

*****

L’espressività, la forza emotiva, la libertà melodica della musica di Rachmaninoff, Tchaikovsky e Prokofiev spiegate ai bambini. Si può sintetizzare la grandezza del repertorio russo in uno spettacolo per famiglie? A raccogliere la sfida è l’Associazione Musicale Opera Prima nel secondo appuntamento della rassegna “Di Concerto con mamma e papà” in programma domenica 27 novembre, alle ore 17.30, come sempre nel Teatro Don Orione di Arnesano (Le).

L’appuntamento, dal titolo “Scherzi, marce e divertimenti”, rientra nella sezione “Educational” della V Stagione Concertistica di Opera Prima: dedicata alle famiglie e alla formazione del nuovo pubblico, questa sezione novità 2022 propone spettacoli-concerto domenicali pomeridiani gratuiti e un’originale formula in cui la musica, insieme alla narrazione e alla proiezione di immagini, mostra tutto il suo potere magico, raccontando le storie dei grandi compositori.

Domenica 27 novembre ospite d’eccezione sarà il Quartetto Klem: nato nel 2021 nell’ambito dei corsi di musica da camera della Scuola Internazionale di Musica – Avos Project, è un quartetto eclettico ed eterogeneo formato da quattro giovani musiciste, tutte e quattro già appassionate di musica da camera. Sono Elena Pavoncello (violino), Sofia Bandini (violino), Carlotta Libonati (viola) e Lara Biancalana (violoncello). Interpreteranno alcuni Quartetti dei tre mitici compositori russi, tutti nati nel 1800. Saranno accompagnati dai testi di Giulia Maria Falzea (che cura anche la regia), dalla voce narrante di Alessandra De Luca e dalle animazioni di Paolo Guido. È questa, infatti, l’originalità della rassegna “Di Concerto con mamma e papà”: ogni appuntamento è strutturato secondo una formula musicale-teatrale-grafica in cui fantasia, immaginazione, vitalità e gioco diventano gli ingredienti per avvicinare i bambini e le loro famiglie a vivere un momento di comunione attorno alla musica. Pianoforte, violini e violoncelli, in varie formazioni, dal duo al trio con pianoforte al quartetto d’archi, narrano ai piccoli spettatori (e ai più grandi) coinvolgenti storie musicali. Una modalità nuova con cui l’Associazione Musicale Opera Prima propone di trascorre alcuni dei lunghi pomeriggi d’autunno.

 

Prossimo appuntamento, sempre alle ore 17.30 nel Teatro “Don Orione” di Arnesano, domenica 11 dicembre con La gioia dell’amicizia, con il Trio Musae, violino violoncello e pianoforte (testi e regia di Giulia Maria Falzea, voce narrante Alessandra De Luca e animazioni di Paolo Guido).

Tutti gli spettacoli del ciclo “Di Concerto con mamma e papà” vengono replicati in orario scolastico negli istituti comprensivi di SMA-Sistema Musica Arnesano.

 

“L’incontro e il confronto con le nuove generazioni è fondamentale, mai come in questo momento – dice Vincenzo Rana, Presidente dell’Associazione Opera Prima. È un nostro dovere creare, attraverso la musica, strumenti e situazioni educative per sviluppare e fortificare competenze e creatività e predisporre i bimbi alla condivisione. Si tratta di un momento dalla forte funzione sociale, uno spazio di incontro aperto alla comunità e di coinvolgimento di nuove fasce di pubblico, in particolare i giovanissimi e le loro famiglie. Opera Prima da sempre ha puntato a creare un rapporto di fiducia col pubblico, a rafforzare la conoscenza di chi segue gli eventi proposti e trasformare il luogo degli spettacoli in spazio di incontro della vita cittadina”.

 

La serie “Educational” della V Stagione Concertistica di Opera Prima si chiude con il tradizionale Concerto di Natale affidato all’Orchestra Giovanile SMA diretta da Marco Grasso il 28 dicembre 2022. Il progetto SMA ha avuto riconoscimenti a più livelli tra cui quello del Ministero della Cultura che lo ha individuato come soggetto FUS per l’Area “Promozione musica coesione e inclusione sociale”.

 

L’ingresso ai concerti della serie “Educational” è gratuito (fino ad esaurimento posti).

Dettagli e prenotazioni su associazioneoperaprima.com/di-concerto-con-mamma-e-papa/.

Info 327 4562684.

 

La V Stagione Concertistica di Opera Prima si realizza in partnership con Comunità Emmanuel e AIL – Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, con l’obiettivo di costruire insieme eventi che siano anche di impatto sociale.

 

Scherzi Marce e Divertimenti

Domenica 27 Novembre 2022 – ore 17.30

Repliche negli istituti comprensivi 14 e 15 novembre nell’orario scolastico

QUARTETTO KLEM – Quartetto d’archi

 

S. Rachmaninoff Quartetto n.2

Allegro moderato

Andante molto sostenuto

 

P. I. Tchaikovsky Quartetto n.1 op.11

Andante cantabile

 

S. Prokofiev Quartetto n.2 op.92

Allegro sostenuto

Allegro

QUARTETTO KLEM, quartetto d’archi

Il Quartetto Klem nasce nel 2021 nell’ambito dei corsi di musica da camera della Scuola Internazionale di Musica – Avos Project. È un gruppo eclettico ed eterogeneo formato da quattro giovani musiciste, tutte e quattro già appassionate di musica da camera.

Elena Pavoncello, violinista, laureata in Performance alla Guildhall School of Music and Drama di

Londra con Krzysztof Smetana, ha partecipato a molte stagioni cameristiche, nonché a concorsi violinistici (ultimo dei quali, recente vincitrice del primo premio assoluto alla XXII edizione del Premio Crescendo di Firenze, di cui è risultata vincitrice anche del premio ‘’Andrea Tacchi’’.

Sofia Bandini, violinista, si è perfezionata in Quartetto d’Archi presso l’Accademia Stauffer di Cremona e attualmente collabora con importanti orchestre come l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza e l’Orchestra Filarmonica di Benevento.

Ad oggi si perfeziona sotto la guida di David Romano presso la Scuola Internazionale “Avos Project”, dove è altresì docente dei Corsi Base e frequenta inoltre il corso di Laurea Magistrale in Musicologia e Beni Culturali presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata.

Carlotta Libonati, violista, si sta perfezionando in musica da camera all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ha al suo attivo importanti collaborazioni con artisti quali Stephanie Winker, Franziska Ritter, Christian Siegmund e Sophie von Mansberg, Luca Sanzò e presenze in numerosi festival quali ViolaFest di Siena, Amici della Musica di Ancona e ha preso parte alla stagione Assoli dell’Accademia Filarmonica Romana.

Lara Biancalana, violoncellista, borsista presso la Menuhin School, fa parte degli LGT Young Soloists, un ensemble internazionale di giovani virtuosi che si esibisce nelle più prestigiose stagioni musicali. Presente anche in stagioni cameristiche tra cui IUC, il Ridotto del Teatro alla Scala, Teatro la Fenice, Ravenna Festival, dove ha esordito su invito di Giovanni Sollima. Ha recentemente vinto una borsa di studio del Premio Roscini-Padalino-Cucinelli di Perugia Classica, ed è stata selezionata come Artista in Residenza della Società dei Concerti di Milano per la stagione 2022/2023.

Attualmente il Quartetto Klem frequenta il corso di quartetto d’archi del Quartetto Prometeo e di musica da camera all’Avos Project. Nonostante sia una formazione estremamente giovane, si è già esibita in stagioni come Promu – All for music, suonando in formazione di ottetto con i docenti dell’Avos Project, Max70 in Villa di Donato a Napoli, i Tramonti di Tinia di Avos Project e l’Etruria Musica Festival. Inoltre ha in programma concerti in stagioni come quella dell’Oratorio del Gonfalone a Roma.

redazione

LASCIA UN COMMENTO