Libro Possibile 2024 – Il 10 luglio prima giornata di festival, tra gli ospiti il cardinale Zuppi, Gigliola Cinquetti, Erri De Luca, Oscar Farinetti e Rula Jebreal

0
113

PRIMA SERATA #iLP24

AL VIA IL LIBRO POSSIBILE 2024 XXIII EDIZIONE:
ATTESI OLTRE 300 OSPITI NAZIONALI E INTERNAZIONALI
per rispondere al tema ‘WHERE IS THE LOVE?’
NOVE SERATE DI INCONTRI
A POLIGNANO A MARE E A VIESTE PER PARLARE DI
ATTUALITÀ, INNOVAZIONE, DIRITTI, CLIMA E LEGALITÀ A PARTIRE DAI LIBRI
CERIMONIA ‘BASILICATA REGIONE AMICA’
CON I PRESIDENTI DI REGIONE MICHELE EMILIANO E VITO BARDI ATTESI IL CARDINALE ZUPPI e il MONSIGNOR SANTORO
Tra gli ospiti della prima serata:
ANNA CHERUBINI, GIGLIOLA CINQUETTI, ERRI DE LUCA, OSCAR FARINETTI, ILARIA GASPARI,
RULA JEBREAL, GAD LERNER, DENATA NDRECA, FABRIZIO NONIS, NICOLETTA ROMANAZZI, GINO SORBILLO, WIDAD TAMIMI
CONSEGNA PREMIO LIBRO D’ARTISTA II edizione
10 luglio 2024 – Polignano a mare (BA)

Un ‘’battesimo’’ simbolicamente potente quello che coincide con il 10 luglio, serata di apertura del Libro Possibile 2024: il presidente dei vescovi italiani, il cardinale Matteo Zuppi e il monsignore Filippo Santoro sono attesi sul palco della XXIII edizione #iLP24
I due alti porporati, alle ore 20 sul palco #iLP24 in piazza Aldo Moro a Polignano a Mare, dia- logano in chiave teologica sul tema che fa da filo conduttore agli incontri nelle piazze: ‘Where is the love?’.
In inglese, ispirato al celebre successo mondiale dei Black Eyed Peas, il tema è in linea con l’offerta internazionale del dibattito proposto al Festival il Libro Possibile, a cui prendono par- te autori di fama mondiale e include nel pubblico anche i tanti turisti che affollano la Puglia in estate. ‘People killin”/people dyin’ – La gente uccide/la gente muore’, cantava la band ameri- cana nel 2003 denunciava violenze, razzismo e diseguaglianze. Oggi davanti alle atrocità delle guerre in Ucraina e in Medio Oriente alle violazioni dei diritti e delle libertà fondamentali nelle moderne autocrazie, plutocrazie e teocrazie, ai femminicidi, al patriarcato, alle elezioni nel mondo tra propagande di ultima generazione e fake news generate da Intelligenza Artifi- ciale, viene da chiedersi con i Black Eyed Peas: “Mama, mama, mama, tell us what the hell is goin’on? / Mamma dicci cosa diavolo sta succedendo?’’.

Risponderanno oltre 300 scrittori, giornalisti, scienziati, magistrati, imprenditori, esponenti delle istituzioni, artisti del nostro tempo, in un susseguirsi di presentazioni letterarie, lectio magistralis, dibattiti, tavole rotonde, interviste e performance che fanno del Libro Possibile il più grande evento culturale di piazza dell!estate italiana.
La narrazione del mondo che stiamo vivendo sarà dunque al centro degli incontri in pro- gramma al #iLP24, per approfondire i fatti attraverso le lenti del sapere e della letteratura. Per trovare nelle voci autorevoli degli ospiti del festival il significato profondo dell!umano e una risposta al quesito “Where is the love?! .
Al via da Polignano a Mare, il 10 luglio 2024. La splendida cittadina in provincia di Bari è pronta ad accogliere il pubblico in cinque location a ingresso gratuito e in piazza Aldo Moro con biglietto con una cifra simbolica, il cui ricavato va in beneficenza.
Le location sono: piazza Aldo Moro, Piazza Dei Serafini, piazza dell!Orologio, Terrazza dei tuffi, Museo Pino Pascali, Il Libro Possibile Caffè.
Eventi piazza Aldo Moro
Cooperazione, dialogo e fratellanza sono le risposte al tema ‘Where is the love?’, del presidente della CEI il cardinale e arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi, che con il suo im pegno promuove la Pace tra popoli, religioni e culture. Di recente ha lanciato l’idea di convocare gli ‘Stati generali della cooperazione internazionale’. Nel 2023, il Papa ha affidato a Matteo Maria Zuppi l’incarico di condurre una missione per la Pace in Ucraina. Nel libro ‘Dio non ci lascia soli’ (PIEMME), Zuppi affronta la ‘pandemia dell’infelicità’ del nostro tempo. Sono pagine piene di speranza si rivolgono a tutti, credenti e non, e offrono un messaggio di speranza per affrontare le sfide del presente. Il monsignor Santoro, nel corso del suo magistero, è stato profetico e ha ricoperto molti ruoli cruciali: dal 2011 al 2023 ha guidato l’Arcidiocesi di Taranto, dove si è impegnato sul fronte dell’Ilva, nel 2021 il Papa lo ha nominato suo Delegato Speciale in CL. In soli tre anni membro dell’episcopato italiano, ha dato un con- tributo importante in ambito sociale attraverso il suo magistero ed è stato nominato dalla Cei, Presidente della Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace. In ‘Discepoli di Cristo nel cambiamento d’epoca” (Scorpione) racconta la sua esperienza come vescovo in Italia, in particolare a Taranto, dopo la lunga missione in America La- tina. Modera Giancarlo Fiume, redattore capo del TgR Puglia.
Where is the love?: Erri De Luca risponde con il suo ‘Discorso per un amico’ (Feltrinelli). Dedicato all’amico scomparso, l’alpinista esperto Diego Zanesco, il libro racconta dei loro viaggi assieme in Himalaya, in Ecuador e nelle Dolomiti. Con pagine dei loro taccuini e scambi epistolari, l’autore illustra il significato dell’amore per la montagna e la ricerca della vita intensa anche al confine con la morte. La presentazione sarà arricchita da una serie di fotografie che affiancano al potere evocativo delle parole. Modera Giorgia Messa, giornali- sta e responsabile Relazioni Esterne il Libro Possibile.
‘People killin’/people dyin’, succede da anni in Israele e nei martoriati territori occupati in Palestina. Se ne parla a #iLP24, alle ore 21.30, con tre voci autorevoli sulla questione mediorientale. Rula Jebreal, Gad Lerner e Widad Tamimi, autori ed esperti osservatori coinvolti in prima persona per origine e legami famigliari a ciò che da anni accade in quella parte di mondo, si confrontano in un dibattito lontano da logiche polarizzanti, che punta alle forme di coesistenza oltre lo stato-nazione e cerca altre vie di pace che portino alla fine delle ostilità. Modera Luigi Casillo di Skytg24. Rula Jebreal partecipa con ‘Le ribelli che stanno cambiando il mondo” (Longanesi). Giornalista, di origine israelo-palestinese, da anni impegnata nel raccontare con passione le battaglie femminili nei Paesi dove la parità dei diritti viene negata. Con il suo ultimo libro ‘Gaza, odio e amore per Israele’ (Feltrinelli), Gad Lerner riflette sul fanatismo identitario che ha contagiato i due popoli in guerra, finiti in uno stallo fatto di logiche disumanizzanti. “Mi sento indecifrabile a me stessa. Mi manca la chiave. Ripercorro la storia a ritroso, in cerca di una casa che sia la mia” scrive Widad Tamimi tessendo la tra- ma della sua doppia origine nel romanzo autobiografico ‘Le rose del vento’ (Mondadori). Figlia di un profugo palestinese e di una donna di origini ebree, l’autrice nata in Italia, collabora con la Repubblica, scrive racconti per “Delo”, il principale quotidiano sloveno e lavora con la Croce Rossa Slovena per l’accoglienza dei profughi.
‘A volte si sogna’ anche al Libro Possibile con Gigliola Cinquetti. Lo promette il titolo del li- bro autobiografico pubblicato per Rizzoli, firmato dall’intramontabile voce di ”Non ho l’età”, attesa alle ore 22.15 a #iLP24. La vincitrice più giovane della storia Festival di Sanremo ha scritto un romanzo sorprendente che per la prima volta svela al pubblico il variegato mondo interiore della Cinquetti, oltre a ricordi, aneddoti e incredibili retroscena. Un”occasione per raccontare la sua vita e la carriera e per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Come quando Luigi Tenco le disse: ‘Ti odio, sei un’ipocrita, falsa e perbenista’.
Oscar Farinetti, noto per aver fondato Eataly e per il suo impegno nel promuovere un approccio sostenibile all’imprenditoria, alla domanda ‘Where is the love?’ risponde con ’10 mosse per affrontare il futuro’, la sua ultima sua pubblicazione per Solferino. Con le note del- l’esperienza e della passione, del talento e dell’ironia, l’autore costruisce una potente varia- zione sul tema delle ‘ricette per il successo’, alle 22.45 a Polignano a Mare per il Libro Pos- sibile.
Eventi piazza Piazza Dei Serafini
Imprenditoria e territorio a confronto alle ore 20, nell’incontro ‘L’Oscar del territorio’ con Giovanni D’Ambruoso, il presidente di Delizia Spa, in dialogo con Oscar Farinetti patron di Eataly. Alle ore 20.30 si parla di Formazione e Lavoro grazie al progetto ‘AgriBusiness School’ lanciato dalla Fondazione ITS per il prossimo biennio 2024-2026. Gli ITS, ovvero Istituti Tecnologici Superiori, sono “scuole speciali di tecnologia”, costituiscono un canale formativo di livello post-secondario, parallelo ai percorsi accademici. Il ruolo che le aziende possono giocare grazie a questi Istituti è fondamentale. Se ne parla al Libro Possibile con l’imprenditore Luigi Casillo Presidente dell’ITS Agribusiness School Puglia intervistato da Enzo Magistà direttore di TGNorba Notizie.
Annarita Briganti, firma delle pagine della Cultura di Repubblica, nonché premiata scrittrice di libri e saggi sulle grandi donne della storia come Alda Merini, Coco Chanel e Maria Callas, traduttrice e opinionista sulle reti Mediaset, alle ore 21 presenta la trilogia dedicata all’eccellenze dei marchi italiani più apprezzati nel mondo: ‘Barilla’, ‘Ferrari’ e ‘Prada”, la nuova collana Made in Italy (ed. Rizzoli). Un progetto innovativo, illustrato, sulle eccellenze italiane, sulle storie che fanno grande il nostro Paese e che danno speranza. Dal food and beverage all’automotive, fino al mondo della moda e del lusso: un vero atto d’amore alla cultura, alla qualità italiana in diversi settori e alla nobiltà del fare del nostro Paese. Introduce Giacomo Susta, giornalista TGR Puglia.
Tra le novità di quest’anno, anche la Basilicata contribuisce alla stesura del Libro Possibile con l’iniziativa ‘Basilicata Regione Amica’. Un progetto che unisce ‘due regioni sorelle, che da sempre hanno condiviso la fatica e, al contempo, la bellezza di essere parte di quel Mez- zogiorno fiero della propria storia’, come scrive Michele Buquicchio nel libro ‘Ponti Ideali’ (Adda) che presenta alle ore 21.30 alla presenza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e del presidente della Regione Basilicata Vito Bardi. Modera Enzo Magistà, fondatore di Telenorba e direttore del TgNorba.
Alle ore 22, una brutta storia di malagiustizia ed errori giudiziari quella che ha coinvolto Michele Padovano, ex calciatore e dirigente sportivo, noto per la sua potenza fisica e il fiuto per il gol. Nel suo libro ‘Tra la Champions e la libertà’ (Cairo), l’autore racconta la sua incredibile storia, dalle glorie sportive allo scandalo giudiziario che lo ha coinvolto. Dopo diciassette anni di processi, il 31 gennaio 2023 è stato finalmente assolto da false accuse di narcotraffico nel mondo del calcio. Padovano rivela emozioni, dolore e gioie durante questo calvario, sottolineando l’importanza della libertà. E dell’amore. Presenta l’incontro Ciriaco Viggiano, direttore dell’Edicola del Sud.
Il 22 giugno del 1983 sparisce Emanuela Orlandi. Il fatto diviene uno dei più celebri casi irrisolti della cronaca italiana. Da 40 anni ad oggi varie indagini, illazioni, depistaggi, hanno por- tato ad un’altalena di speranze e delusioni, con implicazioni e sospetti che coinvolgo lo stesso Stato Vaticano, il terrorismo internazionale, i servizi segreti di diversi Stati, la Banda della Magliana, un possibile serial killer, nonché un complotto interno al Vaticano per coprire un presunto scandalo sessuale legato alla pedofilia. Anna Cherubini, premiata sceneggiatrice di varie fiction italiane, tra cui Elisa di Rivombrosa, Vivere, Centovetrine e Medico in famiglia, alla storia di Emanuela Orlandi ha dedicato il suo ultimo libro ‘Diventeremo amiche’ (Solferino). Alle ore 22.30, lo racconta attraverso la sua narrazione intima e sconvolgente che ha scritto nel suo libro. Cherubini, anche lei figlia di un funzionario del Vaticano, nonché sorella di Jovanotti, racconta come ha conosciuto la ragazza sparita più di quarant’anni fa e di quanto la sua scomparsa abbia cambiato la vita di molti. Ricostruisce il dramma della scomparsa, tornando sui luoghi e dialogando con la famiglia Orlandi. Si tratta di una vicenda di cronaca tra le più controverse della storia recente italiana, vista da una prospettiva inedita, che lascia emergere un’insicurezza sottile tra le righe, come se la voce di Anna fosse un’eco della voce stessa di Emanuela. Introduce Rocco De Franchi, Responsabile Comunicazione Istituzionale della Regione Puglia.

Un’autentica dichiarazione di amore per la Puglia quella che Alessandro Brunello, pioniere del crowdfunding, presenta alle ore 23 con il suo ultimo lavoro ‘Cambio vita, vado al Sud. Di- ventare terroni e vivere felici’ (Salani). Basandosi su ricerche sociologiche recenti, Brunello rivela un modello mediterraneo di felicità, fondato sull’importanza dei con tatti sociali, della famiglia e della gioia di vivere, lontano dagli stress e dai ritmi frenetici. Brunello non ha dub- bi: ‘Where is the love?’. Nel Sud Italia, ovviamente. Presenta Mauro Pulpito, conduttore Pomeriggio Norba e TG Norba 24.

Ghiotto e imperdibile il ‘faccia a faccia’ tra due maestri e ambasciatori del ‘Food Made in Italy nel mondo’: Gino Sorbillo, figlio d’arte, considerato il Re della pizza napoletana, incontra Fabrizio Nonis, anche lui figlio d’arte nel campo della macellazione delle carni, oltre a con- durre una fitta attività di comunicazione anche in TV. Introduce Barbara Politi, giornalista e
volto di Gamberorosso channel.

Tra gli eventi a piazza dell!Orologio e sulla Terrazza dei Tuffi segnaliamo le presentazioni di: Gaspare Mutolo, detto ‘Asparino’, uno dei più celebri pentiti di mafia oggi apprezzato pittore, si racconta nel libro ‘Ci sentivamo cavalli di razza’, auto-pubblicato. Concepito come una lunga intervista, il testo attraversa quarant’anni di storia cruenta, tra omicidi e rapine, fino alla svolta di intraprendere il sentiero della legalità. Nel 1991 distante dalla linea sanguinaria generata da Riina e sollecitato da sua moglie, attraverso la stima instaurata con Giovanni Falcone, decide di collaborare, divenendo, al pari di Buscetta e Contorno, uno dei più noti e importanti pentiti della storia. A pochi mesi dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, è uno degli ultimi testimoni ad essere interrogato da Paolo Borsellino alla vigilia del tragico 19 luglio del 1992. Mutolo in carcere studia e s’innamora dell’arte e della pittura, è così che ini- zia la sua più grande passione catartica verso il bello e il bene. A #iLP24 l’autore interviene assieme a Maria Santamaria, curatrice artistica e co-autrice del libro. Modera Massimiliano Scagliarini, vicario direttore (inchieste e web) della Gazzetta del Mezzogiorno.
Denata Ndreca, premiata autrice, presenta il suo libro ‘Fiori dei Balcani’ (Besa), una raccolta di poesie che esplora la mancanza, la distanza e l’amore con una scrittura leggera ma incisi- va. Ndreca, nata a Scutari e ora residente a Firenze, è conosciuta per il suo impegno nei di- ritti umani e per la sua capacità di trasmettere emozioni attraverso le parole. Il libro, accolto con entusiasmo dalla critica, offre una visione profonda e travolgente del mondo, con versi che vanno oltre i confini fisici e mentali.
Cosimo Damiano Damato poeta, drammaturgo e regista cinematografico e teatrale, parte- cipa al #iLP24 con il suo ‘Fuori piove una canzone di Jannacci’, (Aliberti), la cui prefazione è a firma di Ernesto Assante, pilastro del giornalismo musicale scomparso da qualche mese. Damato interviene a #iLP24 con il contrappunto musicale live a cura di Giuseppe Bassi.
Nicoletta Romanazzi, mental coach dei campioni dello sport con vent’anni di esperienza. Nel suo libro, ‘La sfida delle emozioni’ (ed. Longanesi) rivela un rivoluzionario percorso di crescita e autoconoscenza che rinnova ogni luogo comune sul coaching e la performance; Romanzo d’esordio per la giovane autrice di Campi Salentina Chiara Fina con ‘L’estate bru- cia ancora’ (Guanda). Tony di Corcia con il libro ‘Mina. Viva lei’ (edizioni Clichy), Francesco Carofiglio autore del romanzo ‘La stagione bella”, (Garzanti);
Con il romanzo ‘La reputazione” (Guanda), Ilaria Gaspari approfondisce un tema attuale e complesso sul ruolo dell’identità, apparenza e calunnia raccontato in una storia intrigante che collega l’Italia e la Francia. Apprezzata scrittrice che vive tra Roma e Parigi, autrice di podcast e conduttrice di una trasmissione su Radio 3, per il suo nuovo libro Ilaria Gaspari si è ispirata a un fatto di cronaca avvenuto a Orleans in Francia alla fine degli anni Sessanta: dopo la nascita dei primi negozi di abbigliamento per ragazze adolescenti si diffonde la dice- ria che in alcuni di questi negozi le ragazze rischiano di essere rapite. È una vera e propria calunnia.
Paolo Montalbò con il libro ‘L’ironia della felicità’ (Nuova Palomar); Achille Carcagnì con il libro ‘Vendere con il sorriso’ (Libri d’impresa); Alessandro Cannavale con ‘L’agguato della tenerezza’ (Besa); Maria Pia Romano con il libro ‘Controluce’ (Besa); Luisa Parato con il libro ‘Eventi del cuore. Il mare, la terra, tra il tempo e il sogno’ (Gelsorosso); Pietro Sisto con ‘Il morso scuro della tarantola’ (Progedit); Alice Montanaro con il progetto “Corp-Osa-Mente abili” (Edra).
Per la rubrica ‘Parole di Scienza’, realizzata in collaborazione con CNR, Politecnico di Bari, Università di Bari, interviene Fabiana Battista con il lemma ‘Memoria’ e Francesco Paolo De Ceglia, che ha da poco pubblicato ‘Vampyr. Storia naturale della resurrezione’ (Einaudi). E ancora Rocco Berloco con ‘Un’altra ferita inferta alla luna’ (Ga- gliano), Francesco Casarolli ‘Le mie prime sette vite’ (autopubblicato); Mario De Pasquale con ‘Libertà è partecipazione. Formazione e impegno per un nuovo senso civico nella sfera pubblica’ (Stilo); Rosalba Bratta con ‘Piccole anime traghettate’ (Gagliano).

ARTE: ‘PREMIO LIBRO D’ARTISTA’ (II edizione)
In occasione della cerimonia di apertura del Libro Possibile 2024, alle ore 19.30 in piazza Aldo Moro, si celebra la consegna del Premio Libro d’Artista (II edizione), titolo istituito dal- la Fondazione Pino Pascali, Museo d’arte contemporanea. Il vincitore di quest’anno è Alessandro Algardi, pittore e scrittore milanese noto per le sue opere calligrafiche su tela monocroma. L’artista ha cominciato la propria attività alla fine degli anni Sessanta e agli inizi degli anni Settanta all’interno delle ricerche sulla scrittura e sulla grafia e traendo ispirazione dalle poetiche di Piero Manzoni e Fontana. L’opera vincitrice sarà donata alla Fondazione Pascali ed esposta durante i giorni del festival presso il museo. Il libro d’artista è una delle più suggestive espressioni di creatività contemporanea, che ha rappresentato nel tempo – e rappresenta ancora oggi – un’affascinante manifestazione delle attitudini più autentiche degli artisti che, dalle Avanguardie storiche in poi, si sono cimentati in questa particolare produzione. Intervengono Giuseppe Teofilo, direttore artistico della Fondazione Pino Pascali e Stefano Zorzi, scrittore autore di ‘Parola di Burri. I pensieri di una vita’ (Mondadori Electa, 2016).

Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti consultare il sito www.libropossibile.com o l’app del Libro Possibile, disponibile per IOS e Android, con notifiche e aggiornamenti in tempo reale sul programma.
Il Libro Possibile è sostenuto dalla Regione Puglia, dal Comune di Vieste e dal Comune di Polignano a Mare.
Direzione artistica del Libro Possibile: Rosella Santoro.
Presidente Libro Possibile: Gianluca Loliva.

redazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.