‘Libera’ ospite nella scuola De Marinis di Carbonara

0
233

Si è tenuto questa mattina,  presso l’auditorium della Scuola Secondaria di Primo Grado “De Marinis”  di Carbonara, l’incontro con l’associazione ‘Libera’, da anni in prima linea nella lotta alle mafie. E’ intervenuta per l’occasione la prof.ssa Grazia Albergo, presidente del Municipio IV (Carbonara) e Alessandra Ricupero, referente provinciale di Libera che in Puglia ha come referente regionale Don Angelo Cassano. Il dirigente scolastico Ermelinda Cuccumazzo ha salutato gli alunni delle classi terze in auditorium e quelli collegati telematicamente e i relatori convenuti. L’incontro è stato organizzato dal IV Municipio nell’ambito della programmazione degli eventi ( Falcone: “il fiore della legalità) per il 30^ anniversario della strage di Capaci.

La referente provinciale di  ‘Libera’ ha  illustrato in breve le attività dell’associazione   sul territorio  nazionale e ha ricordato l’impegno del fondatore don Luigi Ciotti,  da anni  sotto scorta.

In particolare, si è fatta memoria della strage di Capaci del 23 maggio 1992 dove persero  la vita il magistrato Giovanni Falcone  e la moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrata e gli agenti della scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Molinaro. Solo pochi mesi dopo, il 19 luglio 1992,  perdevano la vita in via D’Amelio Paolo Borsellino e cinque agenti della scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenza Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. L’unico sopravvisuto fu l’agente Antonio Vullo che al momento dell’esplosione stava parcheggiando una delle auto di scorta.

Scopo dell’incontro è informare le nuove generazioni degli eventi che hanno caratterizzato la nostra storia recente,  in modo che non se ne perda la memoria. La scuola come presidio di legalità ha nella sua missione la lotta ad ogni forma di sopruso e di  violenza.

Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO