“Io Sud”, Monterisi: ‘ altra ipotesi corruttiva in Puglia, noi contro l’immoralità’

0
612

L’arresto dell’ex dirigente della Protezione Civile Puglia, Mario Lelario, la cui vicenda giudiziaria è legata alla costruzione della struttura Covid-19 a Bari, ha scosso l’opinione pubblica, da tempo abituata ad assistere a fatti di cronaca che coinvolgono politici, importanti dirigenti ed esponenti delle istituzioni pugliesi. Oggi la perquisizione a casa di 7 persone: imprenditori e il funzionario della Regione Puglia, Antonio Mercurio. Le accuse simili a tante altre vicende: corruzione, turbativa d’asta e falso. Nel merito della questione è entrato Nino Monterisi, coordinatore regionale di “Io Sud”, il movimento ideato dalla senatrice Adriana Poli Bortone.

Abbiamo appena concluso l’incontro tenuto presso la segreteria di IO SUD, il giorno 21 dicembre , con l’impegno programmatico di impostare l’azione politica del prossimo anno tutta tesa ad ostacolare l’immoralità che annichilisce la macchina amministrativa Regionale in danno di tutti noi cittadini. Oggi leggiamo di una ennesimo intervento della magistratura su un’altra ipotesi corruttiva che riguarda l’ospedale Covid realizzato presso la Fiera del Levante con un costo raddoppiato rispetto alle previsioni progettuali. È evidente che questa faccenda è ancor più grave perché profitta di una emergenza drammatica che viceversa avrebbe meritato la massima attenzione e dedizione , neppure si può pensare che i dirigenti amministrativi operino senza interazione con la classe politica.
È curioso però che l’opinione pubblica si dichiari stupita difronte a certi vergognosi atti, quando appena qualche giorno fa vi è stato un ulteriore intervento della magistratura per presunta compravendita di voti da parte di faccendieri direttamente collegati a noti esponenti politici.
Quindi più che stupirci di personaggi eletti a furor di popolo , stupiamoci quando ,nonostante gli scandali , detti personaggi si ripresentano nelle competizioni elettorali . Stupiamoci di chi continua a sostenerli vendendo il proprio voto diventando complici di questi malfattori che, per unire la beffa al danno , oggi governano con il movimento che predicava “ l’onesta’ (Nino Monterisi, coordinatore regionale Io Sud)
“.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO