“Incanto di Luci” accende di magia l’Orto Botanico di Roma

0
142

 “Incanto di Luci” accende di magia l’Orto Botanico

 

Da sabato 19 novembre 2022 a domenica 8 gennaio 2023, il festival internazionale di Light art, inedito in Italia e a Roma, veste di luminosa meraviglia il giardino trasteverino alle pendici del Gianicolo. La manifestazione, che si tiene in contemporanea con altre 18 località europee, è organizzata da DEAG Deutsche Entertainment AG, IMG e Be.it Events ed è l’occasione per conoscere e immergersi nello storico parco, residenza di Cristina di Svezia, attraverso una favolosa mostra di arte sensoriale, tra luci, musica e natura.

 

Incanto di luci

dal 19 novembre 2022 all’8 gennaio 2023

Museo Orto Botanico – Largo Caterina di Svezia 23/A, Roma

Info e prevendite: www.incantodiluci.it

 

Un mozzafiato e variopinto colpo d’occhio è il punto di partenza per l’esperienza illuminante che regala ogni sera, a partire dalle ore 17:30, l’Orto Botanico di Roma, grazie a “Incanto di luci”, il festival internazionale di light art che si tiene per la prima volta in Italia, in contemporanea con altre 18 località europee, da sabato 19 novembre a domenica 8 gennaio 2023. La mostra sensoriale di installazioni luminose è organizzata da DEAG (Deutsche Entertainment Aktiengesellschaft), IMG e Be.it Events di Mauro e Silvia Dorigo, ed è nata dal format di successo “Christmas Garden” a Berlino nel 2016 e poi approdata, grazie al grande riscontro di pubblico, in altre località estere rinomate, come Barcellona, Londra e Parigi.

 

Il direttore dell’Orto Botanico, il professore Fabio Attorre, accoglie l’appuntamento con grande entusiasmo: “Come Direttore dell’Orto Botanico di Roma e Presidente del Polo Museale dell’Università La Sapienza di Roma sono molto soddisfatto della realizzazione della prima edizione della mostra di illuminazione artistica natalizia Incanto di Luci. Oltre a essere un ottimo esempio di valorizzazione dello spazio, come avviene in altri Orti Botanici come quelli di Berlino, New York, Londra ed Edinburgo, rappresenta anche un momento di festeggiamento per l’avvio dell’ambizioso progetto di recupero dell’intera struttura per far sì che possa raggiungere i livelli di quelli delle grandi capitali del mondo anche in termini di sostenibilità”.

 

Alle installazioni del light designer A. Boehlke si aggiunge anche una novità ulteriore: una installazione di video mapping firmata da Lorenzo Lopane di Unità C1, una nota realtà creativa tutta italiana.

Silvia Dorigo, di Beit Events, affermaSiamo davvero contenti e onorati di aver potuto aggiungere anche un tocco tutto italiano alla parte di installazioni luminose coinvolgendo Unità C1 e di poter valorizzare un monumento straordinario come la scalinata delle Undici Fontane”.

 

Infatti, se i romani hanno l’occasione di vivere da una prospettiva nuova e memorabile uno dei luoghi più iconici della Capitale,  gli stranieri in visita a Roma hanno l’opportunità di regalarsi un’esperienza speciale, un “viaggio nel viaggio” oltre i percorsi turistici più battuti, per apprezzare ancora di più il fascino della Città eterna durante le Festività e non perdere l’evento più luminoso del 2022.

Dal punto privilegiato della “Magicolfiera”, una mongolfiera di luci sulla collina che permette di godere di una vista unica sulla città e che per l’occasione è proposto dal parner Martini – brand icona dell’aperitivo italiano da quasi 160 anni –  il ricordo della visita sarà più prezioso che mai!

 

MARTINI, brand che da sempre celebra i momenti di convivialità e di festa, sarà presente anche in quest’occasione  offrendo a tutti la possibilità di brindare in compagnia durante le festività natalizie con l’inimitabile MARTINI Fiero&Tonic, l’aperitivo leggero e 100% naturale amato dagli italiani, da gustare in loco o da portare a casa sotto forma di ready to drink. MARTINI proporrà inoltre una speciale cocktail list che i visitatori potranno apprezzare nell’area Luci e Delizie.

 

Anche il radio partner Dimensione Suono Roma ha scelto di “adottare” un photopoint speciale: L’Arco dei Baci Incantati, dove scambiarsi un bacio sotto il vischio con lo sfondo delle lune cangianti.

 

E dopo aver vissuto l’esperienza, per “spargere” un po’ di magia di “Incanto di Luci” nella “piazza” virtuale della rete attraverso gli scatti-ricordo pubblicati sui propri social network, basta usare gli hashtag #IncantoDiLuci#OrtoBotanico#Roma ed #EsperienzaIlluminante.

 

LA TOPONOMASTICA DI “INCANTO DI LUCI”

Le attrazioni, la cui mappa è scaricabile digitalmente con un codice QR, sono state battezzzate all’insegna della fantasia: si susseguono la Cattedrale di Luce, la Fontana illuminata, il Campo dei Lumi, i Fiori di stelle, i Raggi di luce, l’Albero delle lucciole, il Campo dei fiori di loto, il Bosco fatato, il Prato delle Lune cangianti, le Sfere galattiche, la Scalinata sfavillante, la Strada dell’arcobaleno e i Fili di luce fino alla Luna e alle stelle. La pianta dell’Orto tratteggia un microcosmo della meraviglia, dove un grande cuore cangiante è la postazione per romantici selfie.

 

UN FESTIVAL INSTAGRAMMABILE “FAMILY FRIENDLY”, PER UNA ROMA INEDITA O UN “LOVE DATE”

L’evento è innanzitutto “family friendly”, perché permette alle famiglie di riscoprire l’Orto Botanico, come fosse un sogno a occhi aperti, capace di stupire grandi e bambini: al suo interno ci si immerge, infatti, in uno scintillante mondo fatato, passeggiando lungo i viali abitati da curiose creature, come i conigli luminosi, le fatine “Incantesimelle”, le renne sapienti e le “Farfallose”, delle eleganti farfalle danzanti. Ma per i piccini “Incanto di Luci” è anche l’immancabile Rondò di Natale con pacchi, doni e stelle.

Camminare mano nella mano lungo il percorso che si snoda tra le palme splendenti nel viale dei Rami Scintillanti, attraverso la navata della Cattedrale di Luce e fino al borgo della Luna e delle Stelle è, altresì, l’infallibile “freccia” per fare breccia nel cuore del proprio amato: questo insolito e unico “Love date” si compie avvolti da un caloroso abbraccio di luci che si rincorrono nella rigogliosa natura del giardino d’inverno, luogo magico che sa far sbocciare l’amore anche fuori stagione.

Che si vada in coppia per una passeggiata ad alta intensità di romanticismo o tra amici, il festival è anche il regalo perfetto per stupire e stupirsi, regalandosi qualcosa di unico, che resti nel cuore, in alternativa ai soliti doni che finiscono nell’armadio.

Condividono Mauro e Silvia Dorigo di Be.it Events: “Vedere gli occhi pieni di meraviglia di grandi e piccini in questi primi giorni di apertura è l’emozione più grande per noi organizatori. Allo stesso tempo vivere un luogo così speciale come L’Orto Botanico di Roma in una luce notturna sfavillante, sempre accompagnati dalla musica, crediamo sia davvero il regalo che non si può dimenticare. Invitiamo quante più persone possibili a venire a Incanto di Luci e portarsi a casa un ricordo memorabile

 

LA STORIA DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DI LIGHT ART

È necessario tornare al 2016 per conoscere le origini di “Incanto di Luci”. Tutto è iniziato quando DEAG Deutsche Entertainment AG ha portato per la prima volta in Germania il concetto di successo del “Giardino di Natale” presso l’Orto Botanico di Berlino. Un evento che registra, fin dalla prima edizione, una grande presenza di pubblico, e che porta ad allargare le successive edizioni ad altre location. Tra queste, il Pillnitz Palace & Park di Dresda (dal 2018), il Wilhelma di Stoccarda (dal 2018), l’Allwetterzoo di Münster (dal 2019), il Giardino Botanico di Madrid (2019), il Wollaton Park di Nottingham (dal 2020), il Deutsche Bank Park di Francoforte sul Meno (dal 2021), l’Hannover Adventure Zoo (2021), l’Isola di Mainau (2021), la Fortezza di Ehrenbreitstein a Coblenza (dal 2021), lo Zoo di Colonia (dal 2021) e Weihnachten im Tierpark Berlin (dal 2019). Nel 2021, il Giardino di Natale si è tenuto anche al Recinte Modernista de Sant Pau a Barcellona, al Jardín Botánico Histórico La Concepción a Malaga, ai Jardíns de Vivers a Valencia, al Parc de Saint-Cloud a Parigi, al Windsor Great Park e alla Kenwood House a Londra, al Wollaton Park a Nottingham e alla Trentham Estate, vicino a Newcastle. Nel 2022 è la volta della nuova sede europea a Chorzów, città della Slesia in Polonia, e dell’edizione italiana all’Orto Botanico di Roma con “Incanto di Luci”.

 

 

I PARTNER DI “INCANTO DI LUCI”

 

DEAG Deutsche Entertainment Aktiengesellschaft (DEAG) è una società di servizi di intrattenimento e fornitore di spettacoli dal vivo leader in Europa. DEAG è presente con le sue società del Gruppo in 15 località nei suoi mercati principali: Germania, Regno Unito, Svizzera, Irlanda e Danimarca. In qualità di fornitore di servizi di intrattenimento dal vivo con un modello di business integrato, DEAG ha una vasta esperienza nell’ideazione, nell’organizzazione, nel marketing e nello svolgimento di eventi. Nel 2016 DEAG ha lanciato Christmas Garden con una sede a Berlino, in Germania. Grazie al successo travolgente, nel corso degli anni sono state aggiunte altre location, per un totale di 18 sedi in Germania, Inghilterra, Spagna e Francia nel 2021. Il Christmas Garden è oggi uno dei principali eventi della stagione delle feste di fine anno.

 

IMG è un leader mondiale nel settore dello sport, della moda, degli eventi e dei media. L’azienda gestisce alcuni dei più grandi atleti e icone della moda del mondo, possiede e gestisce centinaia di eventi dal vivo ogni anno ed è uno dei principali produttori e distributori indipendenti di media sportivi e di intrattenimento. IMG è inoltre specializzata in licenze, formazione sportiva e sviluppo di campionati. IMG è una filiale di Endeavor, una società globale di sport e intrattenimento.

 

BeIt Events Srl organizza grandi eventi in Italia dal 2010 e ha esperienza nel portare format internazionali di grande successo.  Ha importato il marchio “Taste of” che ha creato in diverse città e che ogni anno viene proposto a Roma e Milano, accogliendo decine di migliaia di visitatori. Nel 2014 al Palaolimpico di Torino ha portato l’unica tappa italiana del tour Top Gear Live accogliendo oltre 16.000 persone in due giorni di spettacolo. Per il 2022, insieme a IMG e DEAG, porta in Italia il format dei giardini illuminati con il nome di “Incanto di Luci”.

 

 redazione

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO