IN PUGLIA ARRIVA SA.FI.TER (19ª EDIZIONE DAL 18 AL 23 NOVEMBRE IN PUGLIA)

0
67

SA.FI.TER. 19ª EDIZIONE

DAL 18 AL 23 NOVEMBRE IN PUGLIA

 

A SAN SEVERO DAL 18 AL 21 NOVEMBRE

SERATA EVENTO A FASANO IL 23 NOVEMBRE

 

Il prossimo 18 novembre torna in Puglia un appuntamento eccezionale. Si tratta del Sa.Fi.Ter, il Film Festival Internazionale Salento Finibus Terrae, inserito nella rete dell’Apulia Cine festival Network, la rete di festival cinematografici di Apulia Film Commission, economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, intervento finanziato con le risorse del bilancio autonomo della Fondazione, e dalla Regione Puglia.

 

Il festival è sostenuto anche dal Comune di San Severo – assessorato alla Cultura e dall’associazione Egnathia presieduta da Laura De Mola. Ruolo fondamentale per la sua realizzazione hanno avuto anche gli sponsor principali FOPE Gioielli e Tiber Pack, che sostengono interamente l’evento, insieme a diversi sostenitori locali nelle singole tappe.

Dopo diciotto edizioni estive, quest’anno è la prima volta che il nostro festival si tiene in autunno – spiega l’ideatore del Festival e regista Romeo Conte -. Lo slittamento è stato reso necessario per rispondere a esigenze logistiche dell’organizzazione e delle istituzioni che da così lungo tempo sostengono la nostra iniziativa – continua ancora Conte -. Questo cambiamento ci fa vivere la regione in un periodo diverso dal solito. Si tratta per noi di una sfida, che ci affascina e ci mette alla prova. E a noi le sfide piacciono”.

 

Il Sa.Fi.Ter quest’anno toccherà due province pugliesi: quella foggiana e quella barese per una settimana di incontri e proiezioni in grado di garantire delle bellissime serate al pubblico di San Severo, dal 18 al 21 Novembre, e Fasanoil 23 novembre, con una giornata evento dedicata agli autori pugliesi e al cinema legato alla Puglia. Madrina del Festival in questa edizione è l’attrice, regista e produttrice cinematografica romana Lidia Vitale. Tutti gli appuntamenti, sia quelli di San Severo sia quelli di Fasano, saranno rigorosamente a ingresso gratuito.

 

Per la prima tappa sono in programma quattro giornate dense di appuntamenti e ospiti all’interno degli spazi del Teatro Verdi di San Severo. “Anche quest’anno la manifestazione è stata fortemente voluta dall’amministrazione comunale di San Severo guidata dal sindaco Francesco Miglio e con il fondamentale apporto dell’eccellente assessora alla Cultura Celeste Iacovino, che sostiene la settima arte e con impegno contribuisce a organizzare eventi che riguardano anche altre espressioni artistiche in un’ottica di promozione culturale che valorizza la Città” commenta Conte.

 

E a conferma dell’impegno sul territorio, tutte le iniziative a San Severo vedranno il coinvolgimento delle scuole e delle Università, con un programma ben studiato che include anche la realizzazione di tre Masterclass moderate dal giornalista critico cinematografico Paolo Calcagno a cui oltre agli studenti della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Foggia e degli Istituti secondari di II° grado di San Severo, anche il pubblico è invitato a partecipare.

 

Dopo San Severo (FG), la 19ª edizione del Salento Finibus Terrae (Sa.Fi.Ter.) si concluderà a Fasano (BR) il 23 novembre con una giornata – evento dedicata al cinema degli autori pugliesi. “La tappa di Fasano si rende possibile anche quest’anno grazie a sostenitori e amici di lunga data, prima fra tutti l’associazione Egnathia e la sua presidente, Laura De Mola, che ha voluto e patrocinato il Festival in ogni sua edizione dalla prima volta che ha fatto tappa a Fasano – dichiara Romeo Conte -. Grazie anche al suo impegno e alla sua passione, da otto anni posso portare con questo festival l’amore per il cinema e per gli autori indipendenti a Fasano, in una collaborazione che continua anche in tempi delicati come questo”.

La giornata inizierà alle 17 nel Cinema Teatro J. Kennedy con la proiezione della sezione a concorso “Corti Puglia” a cura di autori pugliesi, o che comunque hanno con la Puglia un forte legame, e si concluderà alle 21 con la proiezione di Ti mangio il cuore”, l’ultimo lungometraggio, capolavoro del regista, sceneggiatore e produttore bitontino Pippo Mezzapesa. Il film, Tratto dall’omonimo romanzo d’inchiesta dei giornalisti Carlo Bonini e Giuliano Foschini, è stato sceneggiato dal regista insieme ad Antonella Gaeta e Davide Serino e ha tra i protagonisti una sorprendente Elodie, al suo esordio cinematografico, insieme a Francesco Patanè (protagonista maschile), Michele e Brenno Placido. Al termine della proiezione è previsto un incontro con il pubblico moderato dal giornalista e critico cinematografico Paolo Calcagno.

 

IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO.

 

SAN SEVERO – DAL 18 AL 21 NOVEMBRE

Il Sa.Fi.Ter. comincerà quindi il 18 novembre alle 17.00 nel foyer del Teatro Verdi, con la proiezione del documentario Peso morto, diretto da Francesco Del Grosso, opera importante che racconta le vicende di Angelo Massaro, vittima di un errore giudiziario che lo ha costretto in carcere per 21 anni pur essendo innocente. Alle 18 sempre nel foyer del Teatro lo stesso regista con il protagonista del film si dedicheranno agli studenti e agli spettatori presenti con la prima masterclass, condotta dal giornalista critico cinematografico Paolo Calcagno.

In serata, alle ore 21.00, sarà proiettato un film che il direttore artistico del Festival sostiene da circa un anno: I fratelli De Filippo, diretto da Sergio Rubini. Il film, che sfortunatamente non ha goduto di un’ampia distribuzione nelle sale, narra la storia e la carriera dei fratelli e della sorella De Filippo, dall’infanzia fino alla maturità, e presenta ottime prove attoriali da parte dei protagonisti e della protagonista: Mario Autore (Eduardo De Filippo), Domenico Pinelli (Peppino De Filippo), Anna Ferraioli Ravel (Titina De Filippo), Susy Del Giudice, che interpreta egregiamente la madre di famiglia (Luisa De Filippo). Presenti alla proiezione saranno proprio Susy Del Giudice, Domenico Pinelli Christian Chiummariello, che nel film interpreta il piccolo Peppino De Filippo. Per l’occasione, il Festival conferirà loro il premio Sa.Fi.Ter. all’interpretazione, premio che, nel caso di Susy Del Giudice, sarà offerto da FOPE Gioielli, main sponsor della manifestazione.

 

Il 19 novembre la giornata comincerà alle 11:00 con la seconda masterclass condotta dal giornalista Paolo Calcagno, in cui il regista Alessandro Pondi interverrà presentando il proprio lavoro con particolare riferimento alla sua ultima produzione School of mafia (2021) che sarà proiettato la sera stessa dalle 21.00 nel foyer del Teatro Verdi. Nonostante il titolo che potrebbe apparire fuorviante, School of mafia costituisce un punto di vista esilarante, tragicomico, sul mondo della criminalità, regalando anche interpretazioni straordinarie come quella di Michele Ragno, che sarà presente alla serata di proiezione insieme ad Alessandro Pondi e riceverà con lui il premio Sa.Fi.Ter. Con loro anche Monica Vallerini, compagna del Regista, che nel film ha una piccola parte. Oltre alla masterclass mattutina con Pondi e alla proiezione serale, il 19 novembre è anche il giorno della sezione a concorso “Corti Italia”: a partire dalle 17.00 nel foyer del Teatro Verdi di San Severo sarà proiettata una selezione di cortometraggi di grande interesse, a opera di autori italiani, emergenti e più affermati. Saranno presentati Buonacreanza, di Gianfranco Antacido; Cromosoma X, di Lucia Bulgheroni; Vecchio, di Dino Leopardo; Figlie delle stelle, di Edoardo Smerilli; Deep (Nel blu), di Mounir Derbal; Io sono Alda, di Flavia Coffari; L’ultimo stop, Massimo Ivan Falsetta; InCONTROtempo, di Manuel Amicucci; Le cose non dette, di Daniele Catini; Palla di pelo, di Giovanni Roviaro.

 

Il 20 novembre la programmazione passerà dal foyer all’interno del teatro Verdi, cominciando alle 17.00 con la sezione a concorso “Children’s World”, dedicata al mondo dell’infanzia, con l’intento di coinvolgere bambini e, soprattutto, genitori con cortometraggi portatori di messaggi di grande rilievo e sempre attuali. Saranno presentati Being my mum, di Jasmine Trinca; Marilena, di Cristina Puccinelli; Shero, di Claudio Casale; Natìa, di Roberta Spagnuolo; Respira di Lele Nucera; Mammarranca di Francesco Piras; Dream, di Davide Vigore; ReImagine, di Gianluca Mangiasciutti; Porappè, di Jesùs Martìnez in arte “Nota”. Seguendo lo stesso proposito di coinvolgere adulti e bambini, insieme, la proiezione serale, alle ore 21.00, sarà dedicata al lungometraggio Mancino naturale, diretto da Salvatore Allocca, che vede al centro la vicenda di un ragazzino (interpretato da Alessio Perinelli) e sua madre (Claudia Gerini) alle prese con il mondo del calcio giovanile. Il giovane Perinelli sarà presente alla proiezioneinsieme a Francesco Colella, che nel film interpreta la figura chiave di Fabrizio, e al registaA tutti e tre sarà conferito il riconoscimento Sa.Fi.Ter. A partire dalle ore 20:00, prima della proiezione, interverranno alla serata anche i premiati e le premiate delle sezioni a concorso “Corti Italia” e “Children’s World”, cui la Giuria del Festival avrà assegnato i premi per i migliori cortometraggi, migliori regie e interpretazioni.

 

Il 21 novembre, serata di chiusura della tappa, è in programma una giornata dedicata al ricordo del grande Ugo Tognazzi, nell’anno del centenario dalla sua nascita. Alle 11.30 verrà dunque presentata la sezione di cortometraggi “Corti Commedia”, opere interessanti in cui autori nuovi si misurano con un genere amato e complesso di cui Tognazzi è stato illustre esponente. Saranno presentati: Camerieri, di Adriano Giotti; La congiura, di Tullio Sorrentino; Il custode e il fantasma, di Christian Filippi; Destinata coniugi Lo Giglio, di Nicola Prosatore; Il giudizio, di Ippolito Simion; Giustizia all’italiana, di Julian Grass; e Ritorno al presente, di Max Nardari. Dalle ore 17.00 si terrà invece la terza e ultima masterclass moderata da Paolo Calcagnoun incontro con Ricky Tognazzi che presenterà il suo documentario La voglia matta di vivere, in cui emerge un ritratto del padre a tutto tondo, come artista e come padre. A seguire l’eccezionale evento, alle 20.00 si terrà la premiazione della sezione “Corti Commedia”, alla presenza di Lidia Vitale, madrina del Festival. Alle ore 21.00, infine, è in programma la proiezione di un’opera dedicata al grande Ugo Tognazzi.

Un ringraziamento speciale, per la tappa di San Severo, oltre che alle istituzioni e ai main sponsor va poi agli sponsor locali come Campobasso motori, Pelosi shop, B&B Palazzo Ducale e Nonno Vittorio vini.

 

FASANO – IL 23 NOVEMBRE

Il 23 novembre è in programma la giornata evento di Sa.Fi.Ter a Fasano, dove il Festival sarà ospitato nel Cinema Teatro J. Kennedy. La giornata inizierà alle 17.00, con la proiezione della sezione a concorso “Corti Puglia”. Ogni cortometraggio presentato è firmato da autori pugliesi, o che comunque con la Puglia hanno uno stretto un forte legame. Ci saranno Pluto, di Ivan Saudelli; Perla, di Alessandro Porzio (vincitore, lo scorso anno, del premio alla regia nella stessa sezione per il cortometraggio Come a Mìcono); Tutù, di Lorenzo Tiberia; Stella di Periferia, di Lorenzo Sepalone; Senza nome, di Gisella Gobbi; God dress you, di Mattia Epifani; La Sposa, di Dario Di Viesto; e SuperJesus, di Vito Palumbo.  Fra questi titoli, la Giuria del Festival assegnerà i premi al miglior film e alla migliore regia, che saranno consegnati nel corso della serata.

Per chiudere la 19ª edizione del Sa.Fi.Ter., il direttore Romeo Conte ha poi scelto di dedicare la serata a uno degli autori più apprezzati di questo periodo: Pippo Mezzapesa, che proprio al Sa.Fi.Ter ha presentato negli ultimi vent’anni alcuni dei suoi primi cortometraggi, guadagnandosi diversi riconoscimenti. E così, alle 21.00 del 23 novembre al Cinema Teatro Kennedy sarà presentato l’ultimo capolavoro del regista, sceneggiatore e produttore bitontino, “Ti mangio il cuore”, lungometraggio sceneggiato da lui stesso insieme ad Antonella Gaeta e Davide Serino e che ha tra i protagonisti una sorprendente Elodie, al suo esordio cinematografico, su cui il regista ha scommesso, insieme a Michele e Brenno Placido. E ancora Francesco Patanè (protagonista maschile), Lidia Vitale, Giovanni Trombetta e Francesco Di Leva, che incontreranno il pubblico, in un incontro moderato dal giornalista e critico cinematografico Paolo Calcagno, ricevendo riconoscimenti per le rispettive interpretazioni. Non potendo prendere parte all’evento, Tommaso Ragno e lo stesso Mezzapesa, attualmente impegnato sul set di una serie tv, invieranno il proprio saluto al Festival. Conduttore della serata sarà il giornalista Raffaele Romano.

Tratto dall’omonimo romanzo d’inchiesta dei giornalisti Carlo Bonini e Giuliano Foschini “Ti mangio il cuore” narra una storia d’amore e vendetta, che racconta le vicende della prima pentita della mafia del Gargano, interpretata da Elodie. Il film è prodotto da Indigo Film in collaborazione con Rai Cinema e Paramount+ ed è stato selezionato in competizione nel Concorso Orizzonti della Biennale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Sia per le proiezioni del pomeriggio che per la serata l’ingresso sarà rigorosamente gratuito, in quell’ottica di celebrazione libera e accessibile del cinema e del territorio di cui il Sa.Fi.Ter. si fa portatore da ormai quasi vent’anni. Un ringraziamento speciale, per questa tappa va anche ai numerosi sostenitori locali del festival: Masseriola Antiche Fogge, Il Rifugio dei Ghiottoni Ristorante, Pastificio Cardone, Ristorante il Fagiano che hanno reso possibile l’organizzazione dell’evento a Fasano.

 

 

Info su:
Facebook: https://www.facebook.com/SalentoFinibusTerrae

Instagram: https://www.instagram.com/sa.fi.ter

Segreteria: segreteria.events@gmail.com; 0574 1940224

redazione

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO