Il Signor De Gennaro, Sergente dell’Esercito e reduce di El Alamein, spegne la 99esima candelina con il Generale C.A.Tota e il Sindaco di Molfetta, Minervini

0
546

Molfetta (Ba), 9 marzo 2021.  Il signor Stefano De Gennaro, combattente e reduce della seconda guerra mondiale, ha festeggiato il suo 99esimo compleanno in compagnia del Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, Comandante delle Forze Operative Sud e del Sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini.
Il signor De Gennaro classe 1922, è stato reclutato quale soldato volontario, il 2 dicembre 1940 e destinato a prestare servizio presso il 5° Reggimento Alpini, della Divisione Tridentina.
In data 5 settembre 1941 giunge in Africa Settentrionale, in territorio dichiarato in “Stato di Guerra”, con il 66° Battaglione Fanteria motorizzata e partecipa alla famosa e asprissima battaglia di El Alamein, in Egitto, dove le truppe italiane seppur sopraffatte per numero, per armamenti, allo stremo delle forze ed aver esaurito le munizioni, continuarono a combattere con estremo valore, meritando il rispetto e gli onori del nemico.
Fatto prigioniero venne deportato dapprima nel Campo di concentramento “Gineffa – Ismalia” e in seguito nel campo di prigionia di Abbassia, in Egitto.
Rientrato in Patria nel 1946, dopo lunghe e articolate attività di rimpatrio, anche dovute ad un grave incidente, viene trasferito al 28° Reggimento fanteria, dove permarrà fino alla data del congedo.

Per l’occasione il Gen. Tota ha consegnato al reduce il crest del 28° Reggimento “Pavia”, stemma dell’ultima Unità Militare a cui il Sergente De Gennaro è stato effettivo, mentre il Sindaco Minervini, ha consegnato  una riproduzione dello stemma araldico della città con gli auguri dell’amministrazione comunale.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.