Il different moods di Delre e Abbracciante nel “Giove Jazz” del 12.03

0
1133

Giovedì 9 novembre al 12.03 City Club per la rassegna settimanale “Giove Jazz”, diretta da Guido Di Leone, in collaborazione con la scuola di musica il Pentagramma di Bari, si esibiranno il vantante Giuseppe Delre e il fisarmonicista Vince Abbracciante con il progetto “Different moods”, con il quale eseguono brani italiani d’autore rielaborati in chiave jazz.

 

 

 

Raccolti in un album, pubblicato nel 2011 e che attinge dalla tradizione canora nostrana, i due danno vita a un album intelligente, profondo, attento, sentito e, soprattutto, ben suonato e ben arrangiato. Sono presenti canzoni come “Canzone per te”, dovuto omaggio a Sergio Endrigo e alla sua straordinaria sensibilità, che qui diviene un autoritratto segreto disegnato con nudo realismo e toccante fragilità, “Guarda che luna”, pagina memoriale portata al successo dall’amena ironia di Fred Buscaglione, crea un’atmosfera epigrammatica, impalpabile e rosea in un originale modus di tango triste e tornito, in linea ideale col palpito flebile del “jazzy”, “E se domani”, “Storia d’amore” e tanti altri ancora.

Cantante, compositore e didatta, Giuseppe Delre si è diplomato in “Canto”, “Musica Vocale da Camera” e in “Musica Jazz” con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “N. Rota” di Monopoli. Inoltre ha conseguito col massimo dei voti, lode e plauso della commissione il Diploma Accademico di II Livello in Musica Jazz presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari discutendo una tesi sperimentale sulla musica di Cole Porter. Presso lo stesso Conservatorio ha svolto attività didattica come docente di Canto all’interno del dipartimento di Musica Jazz nell’ a.a. 2007/08. Inoltre ha insegnato Canto presso Liceo Musicale “Don Lorenzo Milani” di Acquaviva delle Fonti per l’a.s. 2009/10.

Vince Abbracciante nato a Ostuni nel 1983, all’età di otto anni ha intrapreso gli studi musicali con il padre Franco. Ha studiato e frequentato master class con Franco D’Andrea, Bruno Tommaso, Richard Galliano, Joelle Leandre, Steve Potts, Roberto Gatto, Dado Moroni, Jacques Mornet, Rosario Giuliani. Si è diplomato in musica jazz presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli sotto la guida di Gianni Lenoci e si è laureato in fisarmonica classica con lode e menzione speciale al Conservatorio “E. R. Duni” di Matera con il maestro Gian Vito Tannoia. Tra i tanti riconoscimenti nel 2000 ha vinto il “25° concorso internazionale Città di Castelfidardo”, nel 2003 ha vinto il 53° Trofeo Mondiale di fisarmonica e nel 2013 è stato premiato dal festival “Argojazz” di Marina di Pisticci (MT) come “Miglior Strumentista”.

Tre le formule proposte dal 12.03 per partecipare al concerto: la “cena spettacolo” durante la quale si potrà cenare seduti al tavolo, degustando le prelibatezze proposte dagli chef del 12.03; la soluzione “Apericena” con la quale si potrà approfittare di un ricco aperitivo preparato per l’occasione, prima di prendere parte all’evento; l’ingresso all’esibizione musicale.

 

12.03 City Club – Viale Einaudi, 60 – Bari

Infoline: 3488791734

Inizio spettacolo: 21:30

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.