Gran finale per “Oltre Lirica” – Bitonto. Sul palco i “Solisti veneti” in esclusiva regionale

0
85

 Gran finale per “Oltre Lirica”. Sul palco i “Solisti veneti” in esclusiva regionale

Appuntamento anche per il 12 dicembre con “Del Gesù Strings Duo”

Grande finale internazionale per la quinta edizione dell’Oltre Lirica Music Festival 2022 Classic & Contemporary, kermesse musicale organizzata dall’associazione “Angeli Eventi” con il patrocinio di Regione Puglia, il supporto del Teatro Pubblico Pugliese e del Comune di Bitonto. Tra i partner ufficiali l’Università degli Studi di Bari A. Moro” e Cutamc, Centro Interuniversitario di Ricerca per il Teatro, le Arti visive, la Musica e il Cinema. Il 10 e 12 dicembre sono date importantissime da segnare sul calendario degli appassionati della concertistica: durante la prima serata, in esclusiva regionale, a salire sul palco del teatro “Traetta” di Bitonto (ore 20.30) ci saranno i “Solisti veneti” con Lucio Degani (violino) e Ferdinando Mussutto (pianoforte). Lunedì 12, invece, arriveranno, da Francia e Polonia il “Del Gesù Strings Duo” con Christoph Tymendorf (violino) e Arnaud Kaminski (viola). «La novità principale di questa edizione – spiegano gli organizzatori Gianni Leccese e Angela Cuoccioè che “Oltre Lirica” si apre a rapporti di internazionalizzazione di natura non esclusivamente operistica, affiancando attività di musica classica e contemporanea. Le presenze europee di questa edizione sono frutto dell’amicizia nata durante i nostri viaggi di lavoro per la musica – hanno spiegato Leccese e Cuoccio -: a volte qualche incontro diventa veramente importante, tanto da spingerci all’inizio di un percorso condiviso. Solo quando c’è una reale cura da entrambe le parti scaturiscono progetti memorabili. Come speriamo accadrà per il pubblico con queste due magiche serate».

 

NEL DETTAGLIO

10 Dicembre 2022

I SOLISTI VENETI DUO in concertoesclusiva regionale. Lucio Degani (violino) / Ferdinando Mussutto (pianoforte)

12 Dicembre 2022

OLTRE LIRICA & FRIENDS, i concerti dell’amicizia

DEL GESU’ STRINGS DUO (Polonia/Francia) Christoph Tymendorf (violino) / Arnaud Kaminski (viola)

 

INFO E ABBONAMENTI

Per chi deciderà di acquistare l’abbonamento della rassegna potrà farlo ad un costo di 50 euro (per over 65 e under 25, sarà ridotto a 40 euro), mentre il costo del biglietto intero, per ogni singolo evento, sarà di 15 euro (over 65, under 25, studenti e gruppi da 5 potranno acquistarlo al ridotto di 10 euro).

www.oltrelirica.it

Tel +39 328 4561 760 (Angeli Eventi, martedì e venerdì dalle 18 alle 20)

Tel 080 3742636

(botteghino “Traetta”, largo Teatro n. 17)

 

BIOGRAFIE

LUCIO DEGANI – violino

Si è diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Firenze sotto la guida del M° Renato Zanettovich, perfezionandosi poi con i Maestri De Rosa, Farulli e Gilels. Premiato in vari concorsi nazionali ed internazionali, ha intrapreso un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero sia come solista sia in formazioni cameristiche. Dall’età di 19 anni collabora con “I Solisti Veneti” del M° Claudio Scimone, prestigiosa e storica formazione nella quale dal 2000 ricopre il ruolo di Violino principale e solista esibendosi nei più importanti teatri e sale da concerto del mondo (come il Lincoln Center di New York, la Suntory Hall di Tokyo, il Musikverein di Vienna, la Scala di Milano, ecc.) con famosi solisti come (Galway, Rampal, Perlman, Rostropovič, Ughi, Accardo, ecc), dal 2018 ricopre anche il ruolo di Maestro concertatore. Con Yuri Bashmet ha eseguito recentemente la Sinfonia Concertante di Mozart. Ha collaborato come Violino di spalla con l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, suonando sotto la direzione di illustri direttori (Maazel, Maag, Muti, Renzetti, Scimone, Sinopoli, Thielemann) e in qualità di Violino solista si è esibito con diverse formazioni sinfoniche tra le quali l’Orchestra Filarmonica di Udine, l’Orchestra Sinfonica Regionale del FVG, l’OSCA di Assuncion (Paraguay), la Sinfonica Nazionale dell’Havana (Cuba), l’Orchestra Filarmonica Rossini di Pesaro e molte altre.  Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive in veste solistica per BBC, RAI, RAI TRADE, ORF, Radio France e ha realizzato numerose registrazioni discografiche per Erato, RCA, Philips, EMI, Warner Fonit, ecc. Per la Bongiovanni ha inciso un CD dedicato alla musica americana rivista nelle trascrizioni di Jascha Heifetz e l’integrale delle composizioni per violino e pianoforte del violinista e compositore allievo di Bazzini, Antonio Freschi. Definito dalla stampa e dalla critica un violinista dotato di gran fascino e carisma in grado di raggiungere altissimi livelli di virtuosismo ed espressività. Lucio Degani suona un violino Don Nicola Amati del 1734 ed è attualmente docente di violino presso il Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine.

 

FERDINANDO MUSSUTTO – pianoforte

Nato ad Udine nel 1976, Ferdinando Mussutto si è diplomato con il massimo dei voti in pianoforte all’età di 20 anni sotto la guida del M° Ugo Cividino presso il Conservatorio Statale di Musica “Jacopo Tomadini” di Udine; successivamente si è perfezionato con il M° Andrea Lucchesini per il repertorio solistico e con il Trio di Trieste per il repertorio cameristico, ottenendo il Diploma di Merito presso la Scuola Internazionale di Musica da Camera di Duino (TS). É stato premiato in concorsi pianistici nazionali ed internazionali e si è esibito come solista e camerista in Europa, Asia e Sud America. Nel 2010 gli è stato assegnato il premio “Carinthicum 2010” dall’Associazione Carinthia Artis (Austria) per l’attività concertistica in Carinzia. Ha collaborato con artisti di livello internazionale quali Domenico Nordio, Roberto Fabbriciani, Cheryl Porter, il Quartetto Szabo e l’Ensemble Italiano di Sassofoni ed è coordinatore dell’Ensemble Piano Twelve, gruppo di dodici pianoforti con cui si è esibito anche in mondovisione. Ha al suo attivo numerose incisioni discografiche, tra cui alcune prime assolute dedicate a compositori del XX secolo; esplora costantemente i repertori al di fuori della musica classica.

 

 

DUO DEL GESÚ

Fondato a Gdansk nel 2010 dal violinista francese Arnaud Kaminski e dal suo omologo polacco Krzysztof Komendarek-Tymendorf, il Duo del Gesú vinse il primo premio alla 25esima edizione del Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Città di Barletta” (2015). Il successo in Italia aprì la strada alla carriera internazionale del gruppo. Una carriera fatta di performance in tutto il mondo, inviti a festival international, congressi, seminari, workshop legati alla musica e partecipazioni come giurati in diverse competizioni musicali. Gli artisti – vincitori di numerosi concorsi internazionali, borse di studio e premi – hanno, negli anni, perfezionato le proprie abilità a Parigi, Vienna, Gdańsk e Göteborg, collaborando con luminari della musica da camera come Eberhard Feltz e i quartetti, Apollon Musagète Quartett e Quatuor Ebène. Eclettici e sempre affamati di nuove idee, hanno suonato, tra gli altri, con Christoph Hartmann (Berliner Philharmoniker), Bertrand Braillard (Orchestre national dÎle-de- France), Giuseppe Nova, Janusz Wawrowski, Joanna Woś, Tytus Wojnowicz, Mateusz Smoczyński, Antoine de Grolée, Bartosz Koziak, Jan Englert, Daniel Olbrychski e NeoQuartet, oltre che con l’icona della musica elettronica polacca Władysław “Gudonis” Komendarek. Sono stati chiamati ad esibirsi, sia in gruppo sia come solisti, con la National Philharmonic Chamber Orchestra di Varsavia, la Cappella Gedanensis, la Capella Bydgostiensis e la Baltic Youth Philharmonic.

Il duo attribuisce particolare importanza alle opere meno sconosciute del periodo classico, caratterizzato da un’eredità non sfruttata di composizioni che uniscono il violino alla viola di compositori come Antonio Bartolomeo Bruni, Louis-Charles Ragué, Ignaz Pleyel e il “Paganini della viola” Alessandro Rolla. Il duo suona, inoltre, anche la più recente musica contemporanea, comprese le prime di opere di compositori come Thomas Emmanuel Cornelius, Gunnar Karel Màsson, Michail Travlos, Charles David Wajnberg, Maximilian Kreuz, Stephan Kühne, Krzysztof Olczak, Tadeusz Dixa, Anna Rocławska-Musiałczyk, Ewa Miriam Saczko, Kamil Cieślik, Martyna Kosecka, Piotr Jędrzejczyk, Krzysztof Falkowski.

I due artisti si sono esibiti nelle più prestigiose sale europee, tra cui Filarmonica di Berlino, Konzerthaus di Berlino, Herkulessaal di Monaco (Germania), Musikverein e Konzerthaus di Vienna, Teatro Musicale di Schönbrunn (Austria), Tivolis Konzertsal (Danimarca), Konserthuset di Gothenburg (Svezia) e Obecní Dům (Repubblica Ceca).

Hanno partecipato a diversi festival internazionali: Wörthersee Classics Festival, Puplinge Classique Festival, Alba Music Festival, International Viola Congress, Spectrum Music Festival, Aurora Music Festival, Apollon Musagète Festival – Internationales Musikfest.

Dal 2012 sono direttori artistici dell’EURO Chamber Music Festival Gdansk, che ha ricevuto la prestigiosa etichetta EFFE 2017-2022 (Europa per i Festival, Festival per l’Europa). Hanno anche ideato i Baltic Music Workshops e il Baltic String Duets Competition, un evento unico in Europa per duetti d’archi, il cui scopo è promuovere i giovani talenti e la diffusione del repertorio dei duetti.

Nel 2022 sono stati i vincitori del prestigioso premio internazionale Musical Eagle Award.

Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO