Giovinazzo celebra la figura del tenente Raffaele Piscitelli, eroe di guerra, a 100 anni dalla nascita

0
93

Giovinazzo celebra la figura del tenente Raffaele Piscitelli, eroe di guerra, a 100 anni dalla nascita.

 

Premiati gli studenti del liceo M. Spinelli, vincitori di borse di studio in suo onore

 

Ha registrato vivo interesse la manifestazione per il centenario dalla nascita del pluridecorato eroe di guerra, il Tenente Raffaele Piscitelli, svoltasi il 24 maggio nella Sala Marano dell’Istituto Vittorio Emanuele II a Giovinazzo (Ba). Grande la partecipazione soprattutto da parte dei giovani studenti del liceo “Matteo Spinelli” della cittadina.

Medaglia d’Argento e di Bronzo al Valor Militare, il tenente Piscitelli, nato il 2 maggio 1921, fu fucilato, assieme ad altri ufficiali, il primo ottobre 1943, all’età di soli 22 anni, a circa 35 chilometri da Spalato. Il suo corpo ora riposa nel maestoso sacrario militare del Lido di Venezia. Alla sua figura sono intitolate un’aula dello storico liceo cittadino e la via che collega Via G. Marconi a Via A. Gioia e Via B. Cairoli, per eternare il ricordo del suo eroico sacrificio.

L’appuntamento è stata l’occasione per riflettere sui grandi valori della vita, oltre che sui grandi cambiamenti avvenuti nella nostra società in poco meno di un secolo. Quella del tenente Piscitelli era una generazione ispirata dai grandi valori di Patria risorgimentali, che oggi potrebbero essere identificati con i valori di libertà, democrazia, legalità, rispetto delle istituzioni, solidarietà e senso del bene comune. Valori che bisognerebbe difendere e perseguire, anche solo per dover dare un significato alle migliaia di giovani ufficiali e alla moltitudine di soldati che hanno donato la loro vita per la nostra Italia anche nelle missioni di mantenimento della pace (peacekeeping). Alla celebrazione del centenario hanno partecipato anche le Associazioni d’Arma di Giovinazzo, tra le quali il gruppo ANMI, rappresentato dal nuovo direttivo.

Dopo i saluti iniziali del sindaco uscente Tommaso Depalma, del preside del liceo cittadino prof. Carmelo D’Aucelli e dell’introduzione del presidente della ‘Fondazione Famiglia Piscitelli D’Agostino’ Michele Piscitelli, centrata sulla figura del Ten. Piscitelli, si è giunti agli interventi dei relatori della conferenza, magistralmente moderata dal giornalista del gruppo Norba Giovanni Di Benedetto.

Nicola Neri, docente di Storia delle Istituzioni Militari all’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, ha affrontato il tema storico dei conflitti militari, con apprezzati passaggi sui concetti di eroismo, di amor di Patria e di Stato.

Il ten. col. Mauro Lastella, Capo Sez. Pubblica Informazione Comando Militare Esercito della Regione Puglia, ha invece presentato, grazie anche ad un avvincente video, l’Esercito Italiano, partendo dalle sue attività storiche per giungere a tutte le attività odierne di difesa e sicurezza del nostro territorio, di pronto intervento in caso di calamità naturali, nonché di promozione di attività culturali e sportive, come le partecipazioni degli atleti alle gare olimpiche.

Le domande da parte degli studenti si sono concentrate su argomenti molto sentiti: la contrapposizione tra globalizzazione ed amor di patria, l’iter formativo previsto per l’ingresso in Accademia, i requisiti e le prospettive per la carriera militare.

 

A conclusione del vivace dibattito e dei saluti del C.V. Attilio Maria Daconto – Comandante in seconda della Direzione Marittima di Puglia e Basilicata Jonica e del Comandante del Comando Esercito Regione Puglia – Col. Pietro Maraglino, è avvenuta la Cerimonia di consegna delle borse di studio intitolate al pluridecorato ufficiale giovinazzese, eroe della Seconda guerra mondiale.

Vincitrice del concorso la studentessa Valeria Drago della classe V A – Liceo Classico, con un elaborato che si è distinto per la solida consapevolezza, la pertinente attualizzazione e la profonda interiorizzazione dell’insegnamento tramandato dal fulgido esempio di vita del tenente Raffaele Piscitelli. Seconda classificata la studentessa Roberta Digiaro della classe V B – Liceo Scientifico, con un elaborato sviluppato con pregevole consapevolezza civica ed un originale apporto critico sul tema della responsabilità individuale e collettiva. Terzo classificato lo studente Antonio Samuel Baldassarre della classe V A – Liceo Classico, con un elaborato che ha sviluppato in modo personale e attuale il tema dell’eroe, a partire dalla figura esemplare dell’eroe di guerra giovinazzese.

Il prossimo 2 giugno 2022 vi sarà il disvelamento di una targa di indicazione stradale proprio su via Ten. Raffaele Piscitelli, angolo via Marconi.

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO