Fondazione Petruzzelli: nuovo appuntamento Stagione Concertistica 2022

0
85

Fondazione Petruzzelli:

Nuovo appuntamento Stagione Concertistica 2022

 

Sul podio Hansjörg Albrecht, direttore Principale Ospite dell’Orchestra

per il repertorio Sinfonico,

solista Bruno Philippe (violoncello).

 

 Mercoledì 9 febbraio alle 20.30 al Teatro Petruzzelli è in programma un nuovo appuntamento della Stagione Concertistica 2022.

 

Sul podio il maestro Hansjörg Albrecht,  direttore Principale Ospite dell’Orchestra per il repertorio Sinfonico, solista Bruno Philippe (violoncello).

In programma: Concerto n. 2, il la minore per violoncello e orchestra, op. 33 di Camille Saint-Saëns e Sinfonia n. 6 in La maggiore di Anton Bruckner.

 

Assieme a Ton Koopman, Masaaki Suzuki, Martin Haselböck e Wayne Marshall, il maestro Hansjörg Albrecht è uno dei pochi artisti attivi a livello internazionale nel duplice ruolo di direttore d’orchestra e organista. Considerato un creativo ed un innovatore musicale, si può definire un direttore eclettico poiché padroneggia un vasto repertorio che va da Bach a Messiaen, ma anche non un semplice stumentista, dato che con le sue trascrizioni per organo si è affermato come specialista e grande virtuoso dello strumento. Direttore artistico del Munich Bach Choir & Bach Orchestra fondati nel 1954 da K. Richter, ha al suo attivo lunghe collaborazioni con il di San Carlo di Napoli, la Chamber Orchestra Moscow, la Staatskapelle Weimar e il CPE Bach Choir Hamburg. Nel duplice ruolo di direttore e organista si esibisce in tutto il mondo nei grandi centri musicali come Londra, Parigi, Vienna, Berlino, Praga, Roma, Mosca, Tokyo e New York collaborando regolarmente con artisti e orchestre di fama internazionale. Dirige anche produzioni in ambito operistico a Napoli e Dubai, tra gli altri, nonché balletti con le compagnie di Marguerite Donlon e Boris Eifman. Gli impegni da concertista lo portano ad esibirsi nelle sale da concerto di Vienna e Berlino, nelle cattedrali di Chartres e St. Eustache a Parigi, Westminster a Londra, al Gewandhaus di Lipsia, nei Teatri d’opera di Rijeka, Bari, Cagliari e Brno, nella Čajkovskij e la Rachmaninov Concert Hall di Mosca, per diverse volte in Giappone, al Bach Festival di Ekaterinburg e al Festival di Zurigo, alla Hamburg Laieszhalle ed alla Elbphilharmonie, al Festival Barocco de La Valletta a Malta, al Festival di Lubiana e alle Settimane Gustav Mahler Dobbiaco, nonché per la prima volta al Festival Internazionale di Musica di Baku, in Azerbaijan, ed ancora in Colombia e Cina. Tra gli altri, collabora con il Neues Bachisches Collegium Musicum Leipzig, la Filarmonica di Brema, la Staatskapelle Halle, l’Orchestra Nazionale slovena di Lubiana e l’Orchestra Filarmonica di Hangzhou. Sebbene riconosciuto a livello internazionale come specialista della prassi esecutiva filologica, in particolare di Johann S. Bach e della musica classica viennese, è anche molto stimato nella direzione di grandi opere sinfoniche e corali, nonché di prime esecuzioni e anteprime mondiali. Inoltre, si dedica con grande passione a ciò che ha egli stesso definito Richard Wagner Pèlerinage, la diffusione di progetti musicali sulle orme del grande compositore tedesco; è inoltre attivo per la riscoperta di alcuni compositori dimenticati come Hans Rott e Walter Braunfels. Dal 2016 conduce un corso di Oratorio al Mozarteum di Salisburgo e tiene regolarmente corsi di perfezionamento in Germania e all’estero. Ha pubblicato oltre 25 CD sia da direttore che organista per l’etichetta Oehms Classics. Tra gli altri riconoscimenti ottenuti, è stato nominato per il Grammy Award nel 2013. Nel corso del 2020 ha intrapreso la registrazione delle Sinfonie di Bruckner che ha trascritto per organo e che conta presto di eseguire in concerto. Lo scorso gennaio ha ricevuto la nomina di Direttore Principale Ospite per la Musica sinfonica della Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari.

 

Nato nel 1993, il violoncellista Bruno Philippe ha studiato al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi, perfezionandosi poi all’Accademia Kromberg con Frans Helmerson. Ha frequentato le masterclasses di Geringas, Isserlis, Hoffman, Wispelwey e Clemens Hagen al Mozarteum di Salisburgo. Vincitore di numerosi Premi nazionali ed internazionali, nel 2018 è stato nominato “rivelazione strumentale” a Les victoires de la Musique Classique. Ha suonato nelle più prestigiose sale da concerto e festivals francesi e della scena internazionale e con numerose importanti Orchestre europee, fra cui la Sinfonica della Bayerischer Rundfunk, l’Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo e molte altre. Molto attivo anche in campo cameristico, ha collaborato con importanti artisti fra cui Tabea Zimmermann, Gidon Kremer, Renaud Capuçon, Kian Soltani, Stephen Waarts solo per citarne alcuni. Esperto anche nell’ambito del repertorio barocco, suona spesso con Jean Rondeau, Thomas Dunford e Lea Desandre, fa inoltre parte dell’Ensemble Jupiter. La sua prima pubblicazione CD dedicata alle Sonate di Brahms è stata pubblicata da Evidence Classic nel 2015. Nel 2017 è passato all’etichetta Harmonia Mundi con cui ha inciso numerosi brani fra cui anche la Sinfonia Concertante di Prokof’ev al fianco dell’Orchestra della Radio di Francoforte diretta da Christoph Eschenbach. Nella stagione 2021/22 è stato artist-in-residence al fianco dell’Orchestra Sinfonica di Bretagna, ha debuttato con le Orchestre Janáček diretta da Christian Arming, con la Konzerthaus Orchester di Berlino, con l’Orchestre de Chambre de Lausanne diretta da Christoph Eschenbach, ha tenuto dei récital con Antoine Tamestit e ha preso parte ad una tournée negli Stati Uniti con l’Ensemble Jupiter.

 

I biglietti sono disponibili al botteghino del Teatro Petruzzelli e su www.vivaticket.it.

Per gruppi composti da un minimo di 15 persone è possibile effettuare una prenotazione scrivendo all’indirizzo prenotazionegruppi@fondazionepetruzzelli.it

ORARI DI APERTURA BOTTEGHINO: dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00 e la domenica dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 19:00.

E-mail: botteghino@fondazionepetruzzelli.itTelefono: 080.9752810.

Redazione

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO