Foggia. Bene confiscato alla mafia diventa comunità alloggio intitolata a Giovanni Panunzio con servizi per l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità

0
356

Nota dell’assessora al Welfare

“Quella di oggi è una bella giornata per Foggia. L’ex villa Lanza, bene confiscato all’omonimo boss, è infatti diventata una comunità alloggio con servizi formativi per l’inserimento socio lavorativo di persone con disabilità, grazie alle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007-2013 della Regione Puglia. Oggi c’è stata l’intitolazione della comunità a ‘Giovanni Panunzio e a tutte le vittime innocenti della criminalità organizzata’. Un luogo simbolo della mafia, diviene da oggi presidio di legalità e di inclusione sociale. Ripartire dai posti che in passato erano di proprietà della criminalità, non è solo un gesto simbolico, è segno concreto di una cultura che sta cambiando. Sta a noi istituzioni far capire ai cittadini perbene che non sono soli e non devono aver paura di denunciare, perché lo Stato c’è. Solo così possiamo rispondere al desiderio di riscatto della Capitanata.”

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.