FESTIVAL VIATOR, Menti, cuori e corpi sulle vie francigene del sud (25 Novembre- 29 dicembre 2022)

0
106

FESTIVAL VIATOR

Menti, cuori e corpi sulle vie francigene del sud

25 Novembre- 29 dicembre 2022

 

Il festival dedicato ai cammini fa tappa a mercoledì 30 novembre Bitonto e giovedì 1 dicembre a Monte Sant’Angelo con lo spettacolo originale Voci di terre comuni con il gruppo corso A Cumpagnia, Rio nne Junno e Andrea Stuppiello

 

 

 Il Festival Viator, Menti, cuori e corpi sulle vie francigene del Sud arriva in Puglia. Dopo l’apertura a Brescia infatti, mercoledì 30 novembre ore 201.30 al Teatro Traetta di Bitonto e giovedì 1 dicembre ore 20.30 al Teatro Comunale di Monte Sant’Angelo, la voce corsa del gruppo A Cumpagnia incontra la band garganica Rione Junno e le percussioni di Andrea Stuppiello, per il progetto originale Voci di terre comuni (botteghino e informazioni www.festivalviator.it). Sul palco A Cumpagnia (Corsica) Jean Etienne Langianni (voce), Laurent Barbolosi (voce), Claude Bellagamba (voce) Jerome Casalonga (voce) e Rione Junno Federico Scarabino (voce, chitarra), Biagio de Nittis (voce, chitarra), Luca D’Apolito (voce, chitarra, percussioni)  e Andrea Stuppiello (percussioni). Corsica e Gargano condividono un paesaggio simile, una verticalità tra mare e montagna che le rende terre sorelle e vocate alla spiritualità. Lo spettacolo mette in relazione sonora queste due terre grazie all’incontro tra cantanti e musicisti provenienti da questi due territori custodi di antiche culture musicali: l’isola montagnosa della Corsica e il promontorio mistico del Gargano. L’ensemble musicale “A Cumpagnia” e la band “Rione Junno” si confrontano e si incontrano in un repertorio di canti sacri, natalizi e profani delle rispettive tradizioni, guidando l’ascoltatore nella scoperta di corrispondenze e differenze sonore di due luoghi e due popoli del mediterraneo. Fondata nel 1978 a Pigna in Corsica, A Cumpagnia è un Ensemble formato da cantanti e musicisti accomunati dalla stessa volontà di preservare il patrimonio musicale isolano. Sono queste voci che ci restituiscono un repertorio di canti sacri polifonici (dal repertorio popolare ai canti francescani) e profani (dalla Paghjella Madrigale e Terzetti ai Lamenti e canti d’amore), oltre a numerose monodie. Inserito nell’onda alternativa e contemporanea della world music, Rione Junno è riconosciuto come uno tra i massimi rappresentanti della nuova proposta musicale radicata nella tradizione garganica ma rivolta al futuro. Il festival Viator Menti, cuori e corpi sulle vie francigene del Sud, con la direzione artistica di Giovannangelo de Gennaro e Michele Lobaccaro, da otto edizioni coniuga l’arte con l’affascinante mondo dei cammini e del pellegrinaggio e il programma delle prossime settimane mette in dialogo realtà musicali che oltrepassano i confini esteriori ed interiori, alla ricerca di nuovi orizzonti umani, oltre che artistici. I biglietti e gli abbonamenti sono acquistabili sul sito di Vivaticket e in loco la sera del concerto.  Per informazioni www.festivalviator.it

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO